7.12.06

Occhi Aperti




L'occhio dell'osservatore influenza l'osservato.
E' la maldizione di ogni documentarista ed è pure il principio base della fisica quantistica.
Riguarda pure i forum e i siti e il rapporto che con essi hanno gli autori.

Non c'è modo per un autore di correlarsi ad un sito o ad un forum, senza influenzarlo pesantemente.
Se l'autore c'è, ed è manifesto, il sito (o il forum) viene condizionato, sia in positivo che in negativo.
Non serve nemmeno che l'autore posti direttamente su di un forum o partecipi in qualche maniera all'attività del sito... basta che si sappia che c'è, che sta osservano, che legge quello che viene scritto.

Non è una cosa di cui tutti gli autori si rendono conto ma taluni sì, e certi sfruttano questa "debolezza".
Io sono uno di quelli.

Il problema è che frequento le comunità virtuali da tanti anni, da prima ancora di diventare un professionista nel campo del fumetto e in molte di queste realtà sono risconosciuto prima come "utente" che come professionista.
Questa è una cosa importante perché mi garantisce una certa credibilità che travalica la diffidenza dei lettori nei confronti dell'autore che piomba su un forum solo per farsi promozione.

Lo ammetto... Cconosco gran parte dei trucchi per far saltare i nervi a qualcuno attraverso un forum, per alimentare un polemica senza farmi bannare, per screditare il mio interlocutore e per vincere gran parte delle battaglie dialettiche.
Sono in grado di promuovere, più o meno subdolamente, qualsiasi cosa voglia e se fossi un pubblicitario mi riterrei piuttosto bravo nell'arte del "marketing virale falsamente spontaneo"... tutte cose che ho appreso senza nemmeno andarle a cercare ma solo frequentando le comunità virtuali da anni, postando con costanza, e osservando le reazioni degli utenti a vari tipi di stimoli.

E ormai sono disgustato da tutto questo.

Sono stufo dei "siti amici" che ti trattano con i guanti perché la tua presenza garantisce credibilità al sito stesso.
Sono stufo dei "siti avversi" che ti fanno i "dispettucci", certe volte sfociando anche nell'aperta calunnia o nella menzogna.
Sono stufo dei sostenitori acritici.
Sono stufo dei detrattori a prescindere.
Sono stufo di quelli che ti vengono a cercare solo per spalarti merda addosso.
Sono stufo di quelli che ti evitano apposta, per poi spalare merda solo su siti e forum in cui la tua presenza non si è palesata.
Sono stufo dei "wannabe" che cercano di alzare una polemica con te solo per far notare il loro nome e attirare l'attenzione sul loro prodotto.
Sono stufo di veder replicati gli stessi trucchi che ho usato io mille volte... e sono stufo di applicarli io stesso.
Sono stufo di "loro".
Sono stufo di me stesso.

Non è furbo, specie in questo momento (con tante cose in ballo da promuovere e tante ancora a venire)... ma ho deciso che è tempo di fare un passo indietro.
Rendere più discreta la mia presenza sulla rete, rispodere civilmente ai commenti civili e ignorare (nei limiti della mia natura polemica) quelli più faziosi.

Onestà.
E' questa la parola chiave che voglio che caratterizzi i prossimi mesi i miei rapporti con lettori, amici, parenti e futura moglie.

Non è molto ma è già qualcosa.