24.12.06

Saluti ad un maestro.



Mentre nelle edicole torna Bella & Bronco, il suo creatore se ne va.
Un grande sceneggiatore e disegnatore, sempre poco ricordato (ma questa non è una novità) che avrebbe meritato maggiore attezione e studio.

p.s.
ma non si potrebbero eliminare i premi alla carriera? Portano una sfiga devastante.

4 commenti:

Slum ha detto...

Secondo me è andato via sereno, con la consapevolezza e i riconoscimenti delle recenti ristampe della IF.
Alla tua Gino. Eri davvero avanti.
E non è retorica, perchè le sue storie sono più originali e meritevoli di cert ultimi Tex che ho letto. :)

Anonimo ha detto...

So long, Gino.
TF

Acidshampoo ha detto...

Quando l'ho saputo ci sono rimasto veramente di merda. Il suo lavoro l'ho sempre apprezzato, ma più ancora mi arrivava l'idea di una persona umanamente molto ganza.
E non so come, mi ero quasi fatto l'idea che D'Antonio fosse uno di quei vecchi per scherzo che in realtà non possono morire mai. O che almeno sarebbe arrivato a 110 anni, roba così.

Freakof nature ha detto...

So long Gino,hai dato ai ragazzi un modo stupendo di conoscere il west.
Con non poca commozione posso dirti solo :GRAZIE!!!