14.1.07

5 cose che non sapete di me.

Antonio mi invita (tramite il suo blog che trovate QUI) a rispondere alla questione.
Ecco quindi le 5 cose che non sapete di me e che probabilmente non vi frega nulla di sapere, anhe perché le cose interessanti con il cavolo che vengo a dirle a voi.

5
Sono un fascista zen (la definizione non è mia ma di Jonh Milius).
Non ci posso fare un cazzo, ho solo ho potuto prenderne atto... fatelo anche voi.
Un giorno guardando i filosofi che preferisco, i miei scrittori e registi preferiti e i fumettari anche, ho capito una cosa che è il dolore di mia madre: non sono di sinistra.
Non di quella sinistra che gira oggi e non di quella sinistra che girava prima della caduta del muro di Berlino.
Di contro non mi identifico manco con quella destra in doppiopetto o con i movimenti pseudo liberali all'italiana.
Sostanzialmente, ho scoperto di essere un confuso coacervo di contraddizioni.
Credo in uno stato dalla parte dei più deboli ma alla stessa maniera penso che sia giusto che ognuno debba lottare per se stesso senza uno stato assistenzialista a sostenerci.
Sono convinto della validità di valori come l'onore, la dignità, il sacrificio, lo stoicismo... ma allo stesso tempo disprezzo lo stato nella sua accezione peggiore e purtroppo più quotidiana.
Credo nella sopravvivenza del più forte... eppure penso che i più forti debbano aiutare i meno fortunati.
Credo nella convivenza e nel reciproco rispetto... ma se la questione è messa nei termini del "o voi o noi", cazzo non ho dubbi nello scegliere il "noi".
Mi sento nemico di tutti.
Mi sento disponibile verso ognuno.

4
Peso meno di quello che dico.

3
Adoro le ragazze pacchiane, appariscenti, borgatare, rozze come l'asfalto e genuinamente facili.

2
Un 15% dei libri che ho a casa (che sono parecchi) non li ho letti. Un 40% dei fumetti che ho casa (che sono davvero tanti) non li ho letti. Un 10% dei film su DVD che ho (che sono un migliaio) non li ho visti. E me ne vergogno.

1
Adoro "Via col Vento" e "Armageddon".



Non credo di avere 5 amici di blogger a cui girare questo gioco (faceva parte delle regole) ma intanto invito Paolo Ottokin, Dieguzzo Cajelli e Stefano Piccoli.

10 commenti:

La ele ha detto...

Mi è piaciuto quello che hai scritto nel punto 5.
Forse in alcune cose mi ci ritrovo.

La ele

Votarxy ha detto...

se la 4 è vera sei proprio un chiodo! :-P

Anonimo ha detto...

3. Adoro le ragazze pacchiane, appariscenti, borgatare, rozze come l'asfalto e genuinamente facili.

infatti è esattamente quella che hai accanto

RRobe ha detto...

Wow.. la frecciata personale di un anonimo!
Come potrà il mio ego reggere a tale prova?

preacher ha detto...

bella quella del fascismo zen.
la faccio in parte mia, trasformandola in "comunista zen", va bene lo stesso?

mmm.... mi sa di sì. :-)

Stefano "S3Keno" Piccoli ha detto...

> "ma intanto invito Paolo Ottokin, Dieguzzo Cajelli e Stefano Piccoli"...

e come funziona 'sto invito?
è detta così solo "a voce" o lo riceverò su carta intestata? (anche perchè mica ho capito come funziona)...

Gigh ha detto...

non è George Milius, ma John Milius.
Normalmente per un errore del genere potrei uccidere, ma chiudo un occhio.
D'accordo su tutto il resto.

ottokin ha detto...

Io (che sono più sveglio del Piccoli) ho già risposto all'appello e trovi le mie risposte sul blog!

RRobe ha detto...

George Milius?
Cristo merito l'amputazione della mano sinistra.
Non scherzo.

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo: Ah!!! ROSICONE!!!