16.1.07

Cyborg




Vi è mai capitato, quando avete un qualche dolore di stomaco, di dire una frase tipo: "mi sembra di avere un pezzo di ferro infilato nella pancia"?

Ecco, sono tre giorni che mi sembra di avere un pezzo di ferro infilato nella pancia.
Il problema è che è vero.

I dottori le chiamano in un sacco di modi diversi, il più semplice (anche se dubito che sia il più corretto) è "protesi" e sono il ritrovato più in voga degli interventi endoscopici.
Le usano per un sacco di cose (come una sorta di interscambi ferroviari per il sistema sanguigno, ma pure per allargare condotti epatici e via dicendo...) e le producono in materiali plastici o metallici, oppure una combinazione tra i due.

In genere "l'ospite" non se le porta dentro per più di due o tre mesi ma ci sono anche eventualità in cui si mettono per sempre.
Con questi affarini ho avuto a che fare spesso., sia per qualche problema con il mio sistema circolatorio sia, in tempi più recenti, per un casino con le vie biliari.
Devo dire che non ho affatto un buon raporto con loro.
Prima di tutto non sono affidabili (dipende da loro il mio andirivieni ospedliero di questi ultimi mesi), in secondo luogo perchè i dottori mentono quando dicono che una volta messe è come non averle.

Le senti eccome: specie se quella che ti è toccata in sorte è la Mercedes di tutte le protesi, un carroarmato indistruttibile e inamovibile, composto da una sorta di tubo a rete metallica, sottilissimo e resistente, ricoperto di plastica, lungo sei centimentri, per un centimetro di diametro.
Le senti eccome, porca troia.

A quanto pare di questa roba ne dovrei avere per un paio di mesi.
A patto che funzioni, che non si intasi, sposti o altro.

La fantascienza mi insegna che il connubio tra uomo e macchina si chiama cyborg... e da ragazzino i cyborg mi sembravano la cosa più figa del mondo.
Oggi sembra che sia costretto a rivedere la mia posizione.

Essere un uomo bionico, per ora, fa solo un male boia e quando mi muovo non parte nessun effetto al rallentatore o effetto sonoro.
Non riesco neanche a compiere balzi prodigiosi o ad alzare una macchina con la forza delle mie sole braccia, non ho un cane bionico come amico e non ho sposato una Charlie's Angels.

La mia protesi, per ora, ha il solo risultato di non farmi dormire la notte e farmi dolere per tutto il giorno.
Ah, incidentalmente mi salva anche la vita.
Devo ancora decidere se mi hanno fregato o meno.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

salve roberto

il blog è diventato per te il mezzo di comunicazione per eccellenza con il mondo

in pratica racconti al mondo (o frose a te stesso) cosa sei, cosa vuoi, le tue paure e le tue voglie

è interessante, probabilmente anche terapeutico

io, da parte mia, posso solo (per quel che vale) augurarti una vita che soddisfi le tue aspettative. anche senza salti e rallenty e mogli ex angeli di charlie (magari tu la vuoi cafona, come hai dichiarato qualche giorno fa). fra alti e bassi, fra problemi e strade (magari difficili) per risolverli

davide

RRobe ha detto...

Per me ci vedete troppa roba dietro a quello che scrivo.

Anonimo ha detto...

no, dai, mica ci ho vistro troppo!

uno sfogo (terapeutico), un racconto (delle tue cose, delle tue voglie, di come sei), un modo per comunicare

spiacente ma non era un messaggio in cui ti celebravo ;-)

Mickey ha detto...

Per me è bello che tu ti apra così. Non importa se mi rattristi, semplicemente perché sono empatico e se un ragazzo in gamba come te sta male, mi dispiace. Hai l'appoggio di tante persone, tanti fan... ti basterà per sopportare tutto.