12.2.07

Nel 2007 il buon vecchio Charlie Manson dovrebbe essere rimesso in libertà...


-Ciao amore, sono a casa!-

10 commenti:

Riccardo Torti ha detto...

Tu e Snoop Dog andate a prendere vostro fratello appena esce?

Slum ha detto...

mwaahahaha.
cmq non penso possa trovarsi bene in giro una persona che ha una svastica tatuata in fronte.

Antonio ha detto...

Peccato che (ciclicamente) non lo facciano uscire...
Bugliosi ci ha fatto un sacco di soldi, con la storia di Charlie.

Quel duetto che aveva fatto con Necro, Reflection of children coming up in the grave, non era male per niente.

Do the Charlie Manson!

RRobe ha detto...

Non sono mica sicuro questa volta.
La pena è scontata.
E c'è sempre la storia che lui il crimine non lo ha materialmente commesso e che la sua "famiglia" potrebbe aver agito di sua spontanea volontà (che poi è sempre stata la difesa di Manson).
A proposito, consiglio quel mattone di libro che è Helter Skelter.
noioso come un documento precedurale... ma davvero pieno di informazioni.

RRobe ha detto...

p.s.
quello che ciclicamente non esce è Chapman... o sbaglio?
Questa è la prima volta che Manson può chiedere la libertà (in quanto la sua pena detentiva, strettamente detta, è finita).

Votarxy ha detto...

non sono tanto indulgenti, in america

rae ha detto...

io a sharon tate, due colpi.. mmmmh

Antonio ha detto...

Due colpi glieli hanno gia' dati...
e anche bene assestati, purtroppo per lei.
Io ho letto solo "I vostri Bambini" millelire, e sapevo che lui presentava un appello che puntualmente veniva rigettato.
Alcuni anni fa, Charlie si era detto disponibile alla sedia elettrica se gli avessero fatto incontrare le Spice Girls. Ero in Inghilterra e la cosa ebbe un certo risalto...

Anonimo ha detto...

Si era trattato di un malinteso, in seguito chiarito: lui era disposto ad andare sulla sedia elettrica, a patto che NON gli facessero incontrare le Spice Girls.

spleen ha detto...

"La prigione è nella vostra mente... Non vedete che io sono libero? "
Dalla dichiarazione processuale di Charles Manson
Los Angeles, 19 novembre 1970

enzo