10.2.07

Spero di sbagliarmi...


Sto seguendo (da una certa distanza) il profilarsi di una nuova etichetta editoriale che da qualche mese ha annunciato di essere pronta ad invadere le edicole in maniera multimediale.
Lo ammetto... tutti i miei allarmi "sola incoming" si sono attivati quasi subito ma visto che c'è coinvolta gente che rispetto ho deciso di sospendere il giudizio fino a quando questo progetto non vedrà la luce.

Però non posso che essere perlomeno scettico: io quando sento ripetere troppe volte la parola "multimedialità" divento automaticamente sospettoso.
Se poi mi si inizia a parlare di "venti anni di gestazione" e "10.000 pagine di storie gia pronte", il mio sopracciglio raggiunge vette inedite.
Aggiungiamoci poi l'attenzione data a un "linguaggio fantasy vero e grammaticalmente strutturato", un formato editorialie che ben poco successo ha riscosso in Italia e che sembra-sulla carta- una follia e i continui ritardi nella data d'esordio, e il quadro è completo.

Se poi mi vengono pure a dire che per sviluppare un MMORPG (un videogioco di ruolo e di massa, come "World of Warcraft" per capirci) non servono milioni di dollari ma basta un motore grafico e un poco d'impegno... allora tiro fuori i pop-corn e mi siedo sulla sponda del fiume.

Sia chiaro... io spero che siano davvero capaci di fare tutto quello che dicono e gli auguro la miglior fortuna possibile ma, in base alla mia esperienza, queste cose poi si risolvono in un albetto striminzito che a stento raggiunge le edicole e in un nulla di fatto.
Spero di sbagliarmi.

11 commenti:

Starsky ha detto...

Non ti sbagli affatto Roberto,e aggiungo _purtroppo_. Ho capito a chi ti riferisci e la "multimedialità" auspicata mi sembra poco fattibile.
La mia idea personale infatti, è che una traspozizione tra media va fatta un passo alla volta. Prima si azzecca una formula di successo in un settore(con un largo consenso e magari molta pecunia guadagnata) e POI si tenta una trasposizione. Per esempio, si azzecca un fumetto di successo e poi si fa una trasposizione come videogame. Oppure si azzecca un videogame di successo e poi si fa una trasposizione a fumetti.
Fare tutto contemporaneamente (da esordienti per giunta) signifca avere mezzi, uomini, soldi, esperienza e professionalità in quantità notevoli. E purtroppo temo che non sia questo il caso.
I continui ritardi poi, non sono certo un buon indicatore.
I segnali di questa operazione a mio parere non promettono bene. E anch'io come te spero di sbagliarmi.

eriadan ha detto...

Salve, una domanda...
Ma il disegno di Craig Mullins ha qualche pertinenza concreta col progetto (forexs egli è uno degli autori)? Oppure è stato messo per ancorarsi al messaggio (come gia era stato fatto nel post "la cena dei cretini")? Se così fosse mi sfugge il richiamo.

RRobe ha detto...

E' uno dei molti studibdi Mullins per un videogioco della Ubi Soft che uscirà tra qualche tempo.
E' che mi è venuto da pensare ai talenti coinvolti nello sviluppo di videogiochi in questi ultimi tempi.

Mullins è un geniaccio e credo che costi pure tanto... eppure le vere software house lo usano senza risparmio.

RRobe ha detto...

Sul forum di CUS la polemica impazza e volano gli insulti.
La libertà di pensiero sembra essere poco tollerata...

Starsky ha detto...

Ho letto gli insulti dei diretti interessati. A quanto pare hanno i nervi scoperti :)
Ok il loro gioco non è una esatta trasposizione, ma resto perplesso lo stesso. Il progetto mi sembra pur sempre troppo ambizioso per chi come loro è alle prime armi.
E poi sono anche perplesso sulla possibilità di sposare i due tipi di utenze in modo vantaggioso.
Da tutta quella caciara emergono alcuni dati di fatto insindacabili.
1) Non hanno grande esperienza nel mondo dell'editoria fumettistica, pubblicità sulla importante radio LOCALE permettendo (che certo non era radio deejay) :)
2) Nessuno può negare i continui ritardi relativi la loro rivista.

La cosa divertente di tutto quel flame era il loro lettore che domandava "ma allora esce a febbraio?" E loro che non erano in grado di rispondere in modo preciso... LOL
Magari mi/ci stupiranno in senso positivo. Ma secondo la mia opinione di lettore navigato, la partenza lascia molto a desiderare.

Curioso ha detto...

Nella diatriba su CUS sottovaluti le tue parole. Parli da appassionato, esprimi giudizi da possibile fruitore ma non sei il "pubblico tipo". Sei un "addetto ai lavori" con un suo seguito che può quindi spostare, con i suoi pareri, una fetta più o meno rilevante ( non sta e me alimentare il tuo ego ;) ) di pubblico. In sostanza, hai perso la tua innocenza quando hai ricevuto le prime lettere di complimenti, mi spiace! :P

Se lo stesso tipo di commento fosse stato fatto da me, o da un altro lettore, non avrebbe avuto alcun seguito. Provare per credere (poco più avanti del tuo ultimo post sono andato giù ironico ma più pesante).

RRobe ha detto...

Sì ma non è che essere un addetto ai lavori mi impedisce di essere pure un fruitore.
Al massimo mi da qualche srumento in più per capire con cosa ho a che fare.

Starsky ha detto...

Non credo sia andata così Curioso.
Non era il nome di Roberto a pesare in quella discussione, ma il valore delle sue argomentazioni.
Fino a quel momento nessuno aveva avuto la "spudoratezza" di dire quello che molti forumisti, lurker e professionisti stavano e stanno pensando.
Poi una volta che Roberto ha scoperchiato il vaso di pandora, è diventato il nemico pubblico numero 1.
Purtroppo è facile prendere pacche sulle spalle di fan entusiasti. Prendere le critiche senza scomporsi invece, richiede spalle larghe e consapevolezza dei propri mezzi.

Curioso ha detto...

No, essere un addetto ai lavori non ti impedisce di essere pure un fruitore e, si, ti da strumenti in più. Purtroppo ti da anche un peso diverso, anche agli occhi del criticato. Se io dico "Fa cahare" 'un mi caha nessuno, se lo dici tu si scatena il putiferio.

Starsky, in un mondo ideale avresti pure ragione ma il fatto stesso che sia scoppiato un irragionevole putiferio fa capire che le argomentazioni non sono state nemmeno prese in considerazione.

Starsky ha detto...

Mah, la penso diversamente :) L'irragionevole putiferio è scoppiato perché il re è nudo, ma guai a dirlo! Fino all'intervento che chiamava in causa Roberto, ho letto solo pareri entusiasti di qualche forumista.
Nessuno aveva fatto notare che stavano mirando molto in alto dopo aver rimandato la pubblicazione più volte. Semplicemente sono in difficoltà, probabilmente non sanno nemmeno loro quando riusciranno ad uscire con i fumetti, e quando la parte multimediale sarà pronta.
Ma questo non si deve dire sulla rete. La loro casa editrice (nota multinazionale stellare galactica) vende i sacchetti, e fa la pubblicità sulla radio locale (anche se vuole vendere a livello nazionale). Nessuno deve mettere in dubbio quanto sono perfetti. La vera colpa di Roberto è quella di aver espresso dubbi leciti (ed educati) in luogo frequentato da parecchi visitatori. Poteva chiamarsi anche il blog di Mario Rossi: se il sig. Rossi ha molti visitatori e può veicolare dubbi leciti sulla loro operazione editoriale, allora il sig. Rossi diventa un buigiardo, millantatore in mala fede, nemico del buon fumetto, terrorista e stupratore di galline, ecc...
Potevano replicare con calma, e fare i professionisti sicuri che non si scompongono. In questo modo avrebbero trasmesso alla platea di comicus la sensazione di avere tutto sotto controllo. Ma la loro reazione nervosa la dice lunga. Conviene davvero procurarsi il pacchetto di patatine e assistere allo spettacolo.
:asd:

SJ ha detto...

Ho comprato a Lucca i primi due numeri della rivista, la copertina indubbiamente di richiamo ed il progetto carino mi hanno incuriosito, mi capita spesso quando giro per le fiere di dare una chance a piccole realtà emergenti che trasudano entusiasmo (vedi anche le prime uscite del GG Studio.)
Sentir parlare di edicola mi ha fatto storcere il naso vuoi per il formato vuoi per altri particolare,
così come ho sorriso ai proposito letti su CUS ,son rimasto sorpreso inoltre dal quasi totale apprezzamento ricevuto sul sito, ho pensato "ecco un'altra di quelle occasioni in cui è palese che di fumetti non ci capisci una mazza" , che volete farci, tendo a considerare poco la mia competenza ;)(anche sul discorso "competenza" ci sarebbe da dire: se ce l'hai - magari riconosciuta dai più- ti tocca tacere perchè in quanto addetto ai lavori puoi "daneggiare", altrimenti non sei degno di dare commenti perchè "fumetti non ne hai mai scritti nè disegnati" ergo non ne sai una cippa, il che ci può anche stare ma magari ne ho comprati una valanga e un minimo di senso critico l'avrò pure sviluppato.. :) )

Cmq partendo dal presupposto di dire supidaggini uno stà alla finestra, legge i commenti altrui e non si espone tenendo conto del fatto che le parole a volte pesano come macigni e non sembra giusto mazzolare una nuova realtà che faticosamente cerca di farsi spazio

Poi però arriva un addetto ai lavori e lascia il suo di commento, magari brusco, magari poco mediato ma indubbiamente "di peso" (ed interessante perchè "magari" ci trovi anche alcuni dei tuoi pensieri)

Scatta il casino (pure divertente da leggere dico con un pò di cinismo)

Ora dire chi ha ragione e chi ha torto non credo giovi (sempre sia possibile sia in questo come in altri casi)ma credo che da parte del gruppo emergente si faccia un errore di prospettiva:

SE un addetto ai lavori si accorge del tuo lavoro E decide di scrivere due righe in merito, il consiglio che mi sento di dare è di STARLO A SENTIRE sempre, comunque e tantopiù se magari esprime forti perplessità (nella ovvia speranza della buona fede di chi scrive, altrimenti ciccia), se il progetto ha dalla sua professionalità e voglia di rompere gli schemi si fà tesoro delle critiche e non si guarda ai complimenti, l'entusiasmo a volte è molto più deleterio che utile lasciatemelo dire, arroccarsi sulla montagna a difendere il fortino non solo è utile solo a trascendere ma non serve al prodotto finale

Il rrobe non è diplomatico e riesce a ficcarsi con molta semplicità in casini dialettici allucinanti ma statelo a sentire perchè anche lui si sarà sobbarcato sopracciglia alzate e giudizi duri che evidentemente son serviti, mai come in questo caso da un PUGNO è nata una carezza....
(e il definire JD una carezza con quella fetenzia di carattere brrrr!!)

Stò papiro lo posto qua per non allungare il brodo su CUS, non dubito di essere recepito da chi di dovere e in bocca al lupo a tutti

PS sulla polemica MMORPG non entro perchè sarebbe sterile visto che chi di noi sa di cosa di cosa si stia parlando si sarà già fatto una propria idea (la mia meglio che non la scrivo:|)