13.3.07

Jack Bauer è dio.


Ammettiamolo:
la terza generazione di eroi cinematografici (quella che ha seguito i cowboy prima e i poliziotti poi), non ha avuto eredi degni di nota.
Nessuno ha davvero raccolto la fiamma della tamarragine di gente come Bruce Willis dell'attuale governatore della California.
Ci hanno provato, questo è vero.
Ma Vin Diesel ha dimostrato di non avere le palle per reggere un flop (dopo il fallimento di "Riddick" ha subito cercato di riciclarsi in film di altro genere) e the Rock non è stato premiato dagli incassi (nonostante alcune pellicole squisite come "Il Tesoro dell'Amazonia" o "A Testa Alta").
E così, il cinema dei Silver e dei Brukeimer è rimasto privo di volti di riferimento su cui impostare la sua retorica... tanto è vero che oggi stiamo tutti aspettando il ritorno del vecchio John McLane e teniamo tutti le dita incrociate per non rimanere delusi.

Ma l'errore è che guardiamo dalla parte sbagliata.
Il vero "Last Action Hero", l'uomo giusto al posto sbagliato, l'eroe solo contro tutto e tutti, si chiama Jack Bauer e ha la faccia e il fisico di Kiefer Sutherland.

Jack Bauer è dio e "24" è la migliore serie televisiva mai realizzata.
Sì, è vero: ci sono serie scritte meglio, più realistiche, più moralmente interessanti, più raffinate... ma sinceramente, per quanto io possa amare un medico zoppo, una manica di straccioni su di una spiaggia, una famiglia mafiosa, un poliziotto corrotto o un paio di chirurghi estetici in fregola, niente è preferibile al vedere Jack che salva il mondo una volta l'anno.
Niente.

Lo dico?
Jack Bauer spacca il muso anche a John Mclane.
E per me, John Mclane è padre, madre e spirito santo.

Se ritenete che Tony Scott sia molto più bravo di suo fratello, se pensate che Joel Silver sia una delle figure più importati del ventesimo secolo, se pensate che Brukeimer andrebbe fatto santo... vedetevi "24".
Comprate i DVD, guardatevelo sul satellite, fate quelle cose che si fanno con il mulo... non importa.
Vedetevelo.

p.s.
la prima stagione è forse la meno interessante dell'intera serie.
Non è brutta ma dalla seconda stagione in poi le cose diventano davvero stellari.