31.3.07

Ramarro.


Doveva essere il 1986 quando Ramarro vide la luce sulle pagine di "Tempi Supplementari", la rivista vivavaio (ma ci pensate?) di "Frigidaire".
In seguito le sue storie del periodo "Frigidaire" sono state raccolte in due volumi che adesso non sono più così facili da recuperare.
Ramarro è un personaggio di Giuseppe Palumbo e, molto probabilmente, è l'unico supereroe italiano nobilitato da un'idea.
Ramarro è un supereroe masochista.
Ci gode a farsi menare e, in virtù del suo potere di rigenerazione, non patisce troppo a lungo gli effetti dei vari massacri a cui viene sottoposto.
Ramarro è un personaggio grandioso.
Folle, divertente, profondo quando serve, totalmente sopra e sotto le righe, disegnato benissimo e scritto ancora meglio (Palumbo è un ottimo scrittore, come anche "Tosca La Mosca" dimostra).
Ramarro è stato l'ultimo urlo (degno di nota) di quella generzione d'autori che ha visto la luce negli ultimi spasmi di vita del "Frigorifero" e che si è persa in vuoti sperimentalismi e pippe d'autore.

Varrebbe davvero la pena che qualche editore illuminato lo recuperi perché, in questa epoca di ristampe, tornano alla luce cose ben più inutili di Ramarro.


p.s.
il personaggio ha avuto anche una seconda e una terza vita prima con Cyborg e poi la con la Phoenix, ma non c'è assolutamente paragone con il periodo precedente.
Palumbo lascia infatti i testi a Daniele Brolli, che snatura e rende serioso, coerente e revisionista un personaggio che mai sarebbe dovuto esserlo. Detto questo, i disegni di Palumbo sono straordinari anche in questo secondo ciclo.

4 commenti:

Baldassarre ha detto...

Ramarro è uno di quei miti di cui ho sempre sentito parlare, ma non son mai riuscito a leggere... se facessero una ristampa la prenderei sicuro!!

madmac ha detto...

baldassarre, mi hai tolto le parole di bocca. spero avessi almeno le mani pulite.

Slum ha detto...

Io ho proprio le storie del periodo Phoenix :'-(!!! Voglio una ristampaaaaaa

Alex "AxL" Massacci ha detto...

io delle ristampe non me ne faccio nulla (ho tutti i volumi dell'epoca e i successivi)...che bastardo che sono!