23.4.07

Vede Napoli e poi muore.



Copio la news dal sito di Comicus (lo trovate nella colonnina qui di fianco):
"Durante la presentazione della nona edizione di Napoli Comicon avvenuta la scorsa settimana, il direttore Claudio Curcio afferma che la decima edizione della rassegna (che si svolgerà nel 2008) sarà l'ultima a svolgersi nel capoluogo campano.

Per Curcio, Napoli è una città provinciale che non fa rete e che non è in grado di appoggiare manifestazioni importanti che finiscono dunque nel dimenticatoio. Per questo motivo nel 2009 l'undicesima edizione del Comicon si svolgerà in una località ancora da definire."


Dunque... premesso che spero vivamente che Claudio Curcio non si sia espresso, a proposito della città che per dieci anni ha ospitato lui e la sua manifestazione, con i termini riportati (ma quelli di Comicus dicono di essersi strettamente attenuti alla cronaca), il fatto in quanto tale è di estremo interesse.

In primo luogo: dove si sposterà la manifestazione?
Roma non risolverebbe il problema. La capitale non è una città in grado di coccolare e valorizzare un festival che si ritiene il salotto buono del fumetto italiano.
Milano ha una sua fiera che, nonostante tutto, non è andata male.
Mantova si sta affermando.
Bologna ha più di una fiera di alto livello per l'editoria e, comunque, è forse troppo vicina a Lucca, Milano, Mantova.
Escludendo il sud (che significherebbe ritrovarsi con le stesse problematiche che hanno già afflitto Napoli) quali altre piazze rimangono libere?
Facciamo fanta-politica:
e se il Comicon abbandonasse l'Italia?
I contatti e il lavoro sul piano internazionale del festival sono noti e portati avanti con abilità nel corso degli anni.
L'Italia non sembra realmente offrire uno spazio in grado di dare quel risalto culturale a cui quella fiera aspirerebbe.
L'italia è satura di fiere di fumetti di livello alto e medio alto.
Cosa potrebbe impedire che il Comicon possa divenire una Angouleme spagnola, per esempio? Esistono ottimi rapporti tra il Comicon e la Alastor e il passo dalla Alastor alla Planeta è breve... quindi, perché no?
E' ovvio che mi sembri una possibilità improbabile... ma, sinceramente, non vedo altre finestre per un festival che nutre altissime aspirazioni culturali e che soffre del fatto di non avere il risalto che meriterebbe.

41 commenti:

emo ha detto...

Una fiera estiva, ma estiva davvero, in Sardegna.
Se il Comicon si trasferisse qui da noi, sarebbe una cosa rivoluzionaria e molto meno balzana di quanto potrebbe sembrare (anche al sottoscritto) a primo acchitto.

RRobe ha detto...

Dai Emo, senza offesa... ma chi ci verrebbe?
il Comicon ha aspirazioni da grande salone internazionale. Non da buona fiera nazionale.

Ironico Buonista ha detto...

Si in Sardegna con le capre...

ottokin ha detto...

Eppure l'idea di una bella fiera estiva, divertente, soalre, che sa poco di salotto ma molto di sdraio non sarebbe male, dove magari la mattina editori, autori, standisti e standiste se la godono sulla spiaggia, poi al pomeriggio tutti in fiera, con autori importanti, grosse anteprima, anteprime di film alla sera con la luce delle stelle.
l'idea non mi spaicerebbe e a voi?

Randall ha detto...

Potrebbero farla a Lucca, in un altro periodo dell'anno. Tanto lì sono abituati. :D

Anonimo ha detto...

Più banalmente a Firenze?

RRobe ha detto...

In effetti, Firenze non l'ha tirata fuori nessuno.

emo ha detto...

@rrobe> nessua offesa, ci mancherebbe. è più una provocazione che altro, ma c'è comunque una cosa da considerare: la Sardegna fra luglio e agosto ospita centinaia di migliaia di "continentali" e stranieri.
con la location giusta e la giusta promozione...
E poi, anche San Diego la fanno d'estate :)

emo ha detto...

aggiungo: a livello di autori, chi non verrebbe se gli si garantisse in cambio una decina di giorni di vacanza nell'isola?

RRobe ha detto...

Ma quanti visitatori si sobbarcherebbero un viaggio in traghetto-aereo e poi un trasbordo in macchina-autobus-treno?

emo ha detto...

ci sono già per la vacanza...

Qsjesus ha detto...

io appoggio emo per il periodo, in piena estate, ma non nella località. pensate ad una bella fiera estiva in alta montagna, Belluno, Aosta o Bolzano. insomma un posto fresco, dove non sia difficile trovare posto, pensate alle località di mare in piena estate che caos, oppure fare al contrario, in pieno periodo natalizio in Sicilia ...

sarebbe una scelta comunque forte, ma di certo apprezzabile.

emo ha detto...

@Qsjesus> Val D'Aosta, Trentino e Sicilia, ma non Sardegna? Why?

Qsjesus ha detto...

l'ho spiegato, la sardegna in estate è un suocidio logistico. Prenotazioni, viaggi e affitti troppo alti, altresi in alta montagna con 200 euro ci stai 10 giorni.

non è che mi sia antipatica la sardegna, si potrebbe fare come l'opsione inversa:

>in pieno periodo natalizio in Sicilia ...

ma da quanto en so' in Sardegna c'è lo stessa clima che c'è a Roma in quel periodo, mentre in Sicilia te la cavi con qualche gradi in meno ma cmq con il sole.

ovviamente se non si vuole fare un Comicon SOLO per addetti ai lavori e pochi intimi, allora lo fai ovunque, quando vuoi e te ne freghi del piccolo lettore che vuole mantenersi al paro.

tutto qui

Baldassarre ha detto...

Io sono sardo per cui non mi dispiacerebbe affatto una bella fiera in sardegna :)
Purtroppo credo che non saremmo in grado di gestire una cosa del genere...
Però anche a firenze non mi dispiacerebbe visto che ora sto proprio lì...

@ironico buonista
ma ti devo pure rispondere?

emo ha detto...

ripeto, la gente - d'estate - in Sardegna c'è già e ce n'è pure troppa.

aggiungo: l'inverno sardo è uno dei più miti del mediterraneo.

Qsjesus ha detto...

allora daje :P

RRobe ha detto...

Che ci sia gente, non lo metto in dubbio.
Che sia gente interessata ai fumetti, quella che poi rappresenta il 70% che va alla fiere, ne dubito.

emo ha detto...

Qsjesus> daje che?

@rrobe> io no :)

@ironico buonista> ma vai a fare in culo, cretino!

Ironico Buonista ha detto...

@Emo
Ma in Sardegna ci si va a fare il bagno, al Billionaire e a rimorchiare nei bei locali della costa. Io ci sono stato: ZERO trasporto pubblico, ZERO servizi, ZERO collegamenti, ZERO strutture logistiche per turisti mi spieghi come e' possibile organizzare una fiera in un posto del genere? E' come se al posto di fare Angouleme ad Angouleme la facessero in Corsica e' un'idea ridicola o una provocazione... Io oltre i piccoli centri turistici in giro nelle strade praticamente tutte statali (ZERO autostrade) ho visto tante capre, prati incolti e un sole che spaccava le pietre. Se proprio devo andare in un isola meglio la Sicilia che e' piu' collegata ed offre piu' sovrastrutture... Quindi come si suol dire in culo alla capra...

emo ha detto...

@ironico buddista> ho già detto tutto quello che avevo da dirti, potrei solo ripeterlo, ma mi astengo.
se hai dubbi (e sai leggere), rileggi ciò che ti ho detto prima.

Ironico Buonista ha detto...

@Emolandia cerca di raffreddare gli ardori che ti animano... Io sono liberissimo di esprimere la mia opinione, se non ti sta bene non leggere... A fare in quel posto ci mandi gli amici tuoi, ignorante, maleducato e CAPRA!!!

P.S.
Come Sgarbi disse ai porelli del Trio Medusa, CAPRE!!!

Gigi ha detto...

"Bologna ha più di una fiera di alto livello per l'editoria"

Però non ha una vera e propria fiera del fumetto come Lucca, Torino Comics o Napoli Comicon.

Di certo il trasferimento a Bologna sarebbe accolto a braccia aperte dalle molte case editrici locali e dal comune che ha già finanziato diverse iniziative legate al fumetto.

Luca ha detto...

Gli italiani si spostano in macchina o in treno. Molto banalmente per essere raggiungibili in Italia bisogna per forza essere sull'A1, spina dorsale dell'italica viabilità. Milano, Bologna e Roma hanno le loro fiere e non credono che ci sia spazio per altro.

Firenze è interessante anche perchè l'amministrazione sembra abbastanza affamanta di eventi culturali di un certo richiamo (vedi lo spostamento di Arezzo Wave).

Una possibile scelta alternativa a Firenze sarebbe Venezia, abbastanza comoda da raggiungere, un fattore "ma sì dai facciamoci una gita" molto alto ma non credo che l'amministrazione abbia voglia di dare una mano (credo che tra biennale arte e cinema con eventi culturali internazionali si sentano a posto).

Considerando che Torino ha una sua fiera rimangono solo centri minori.

Ragionando per regioni escludiamo quelle del sud, le isole il trentino e la val d'aosta (per motivi di raggiungibilità), scartiamo lazio e lombardia perché troppo legate ai rispettivi capoluoghi. La toscana ha lucca comics e che se la faccia bastare.
In emiliaromagna tutte le città (a parte Parma e Forlì, credo) hanno le loro fiere medio piccole (full comics a piacenza, riminicomics e uan a reggio che non mi ricordo come si chiama) per cui escluderei.
Il piemonte non mi sembra molto vivace e non mi pare abbia 'ste gran velleità culturali però sai mai...
Regioni papabili potrebbero anche essere la liguria o il friuli ma a patto di un ragionamento veramente europeo che porti anche un po' di pubblico e attenzioni dall'estero.
Il veneto (es. verona) potrebbe essere accogliente ma non auguro a nessuno di lottare con la mentalità veneta in fatto di eventi culturali (sono praticamente riusciti a spazzarli via tutti). Forse un interessante outsider potrebbero essere le marche: potrebbero essere interessata a un evento (dopotutto hanno investito abbastanza in pubblicità come regione), non è troppo difficile da raggiungere, si posso creare situazioni gita involgianti per il pubblico semi -appassionato (urbino o jesi ad esempio, ricordiamo che questo tipo di pubblico, vedo i fumetti e mi faccio al scampagnata, è quello che ha fatto la fortuna di Lucca e Angouleme), certo ci vorrebbe un bell'investimento...

ok, scusate la prolissità ma l'argomento mi ha preso.

Luca V.

www.selfcomics.com

Ironico Buonista ha detto...

Secondo me le location ideali sono Firenze e Bologna, soprattutto Bologna sarebbe il TOP con l'immensa struttura che si ritrova dove fanno il MotorShow e la fiera del libro per ragazzi. In sostanza il Comicon potrebbe unirsi alla Fiera del Libro di Bologna per Ragazzi, diventerebbe il TOP a livello europeo...

Anonimo ha detto...

Visto che si fanno un bel po' di proposte ipotetiche e volendo restare in ambito meridionale (che senza Napoli rimarrebbe privo di fiere), Bari sarebbe così impossibile?
In fondo ospita già una manifestazione importante (e con molto seguito) cone la fiera del levante e di fatto si potrebbero usare le stesse strutture.

Dico questo senza avere competenza riguardo i problemi logistici e organizzativi legati all'organizzazione di una fiera del fumetto, la mia è una semplice ipotesi.

Green Lantern

Baldassarre ha detto...

@ironico buonista,
Non voglio alimentare un flame, ma dare dell'ignorante e maleducato a una persona dopo aver detto:

"Si in Sardegna con le capre..."

"Ma in Sardegna ci si va a fare il bagno, al Billionaire e a rimorchiare nei bei locali della costa."

Stai offendendo delle persone senza ragioni, sei veramente un ignorante, o forse sei di quelli che guardano Studio Aperto e credono che sia un telegiornale e quindi di sapere come va il mondo...

Mi accodo a Emo e ti dico... vai a cagare cretino

Antonio ha detto...

Effettivamente, pero', al Billionaire di capre ce ne sono tante...

Comunque,anche se la Sardegna non ha collegamenti da fare invidia, per fare 139 Km (Siena-Lucca) mi ci vogliono 3 ore.

Per il resto, mi unisco al coro contro il simpatico ironico buonista.

Ironico Buonista ha detto...

@Baldassarre io sono liberissimo di esprimere il mio pensiero senza che incorra nell'offesa di una capra come e' sto' Emo (attenzione lo definisco capra in quanto mi ha offeso mandandomi a fare in quel posto, il mio definirlo capra e' successivo alla sua offesa). Io ho fatto una battuta non certo offensiva, l'estate scorsa sono andato in Sardegna per una vacanza di 15 giorni e a parte il mare (molto bello ma il mare cosi' l'ho trovato anche in Sicilia e in Spagna) non c'era niente altro. Alla sera volevamo spostarci per raggiungere il centro cittadino e NON ESISTEVANO mezzi pubblici, alla fine ci siamo dovuti arrendere e noleggiare un auto, non ti dico la condizione di alcune strade che sembravano delle rotaie. Un giorno abbiamo preso un treno per recarci in un'altra localita' e puzzava di nafta perche' alimentato come un trattore... un caldo ASFISSIANTE senza aria condizionata...
Ora mi spiegate come si puo' sostenere in uno scenario del genere lo spostamento di un appuntamento suggestivo e internazionale come il Comicon?
Ma se si hanno difficolta' ad andare al mare figuratevi a poter raggiungere una fiera, oltre che il posto e' carissimo, non vi dico come siamo stati spellati dai pastori del luogo...
L'unico modo per andare in vacanza in Sardegna e' quella di andare in un villaggio turistico col TUTTO COMPRESO per evitare fregature pazzesche dagli abitanti del luogo piuttosto attaccati all'euro...

Mi spiace ma quello che penso e' questo senza offesa per nessuno, onestamente le manifestazioni di fumetto devono stare alla larga da certi posti.

Continuo a sostenere che Firenze e Bologna sarebbero il top.

foolys ha detto...

si vocifera, forse, bologna. ma ovviamente è una parola che non vale nulla. comunque io da siciliano sono molto seccato per non avere + una fiera nelle vicinanze, è davvero deprimente...

-logan- ha detto...

bè.. la fiera di bologna è totalmente sbilanciata sul vecchio, o cmq sugli standisti... l'unico editore che ci va è taormina.
a parte la penultima edizione quando c'è stata la premiazione del pay di solito di autori ce n'è massimo 1...

-logan- ha detto...

ps.magari portassero qua il comicon...

RRobe ha detto...

Logan quella non è la fiera di Bologna.

benzedrina ha detto...

... che ne dite della mia Riviera delle palme? S.Benedetto, Grottammare, la perla dell'Adriatico. Facilmente raggiungibili da qualsiasi posto per quanto riguarda chi non abbia già fiere nelle proprie vicinanze... Torino (impiego oltre 7 0re per raggiungerla) e Lucca, (impiego oltre 6/7 ore per raggiungerla). Si piglierebbe un bacino della Madonna... il teramano, i laziali, napoli e giu di li ecc ecc.

Baldassarre ha detto...

- Io ho fatto una battuta non certo offensiva...-

Questo lo dici tu, secondo me stai offendendo una regione, e hai motivato la tua "battuta" solo dopo essere stato attaccato.

-l'estate scorsa sono andato in Sardegna per una vacanza di 15 giorni e a parte il mare (molto bello ma il mare cosi' l'ho trovato anche in Sicilia e in Spagna)-

e spero tu vada là ne tue prossime vacanze, non credo che ti abbiano costreto a venire in Sardegna.

-oltre che il posto e' carissimo, non vi dico come siamo stati spellati dai pastori del luogo...-

DAI PASTORI DEL LUOGO??? Ma credi veramente che in Sardegna siano tutti pastori??? tu sei completamente fuori! (oltre a essere uno schifoso razzista)

Tu proponi Firenze... Ma ci sei mai Stato?? Io ci vivo da 5 anni e non è certo famosa per i suoi prezzi modici.
E' chiaro che se vai in costa Smeralda ti spennano... sei un pirla tu!
Vuoi andare al Billionaire ma non ti piace pagare?

- onestamente le manifestazioni di fumetto devono stare alla larga da certi posti.-

Ma cos'è tutto sto rancore nei confronti della sardegna, hai preso qualche due di picche durante le tue vacanze? la tua ragazza si è resa conto che sei un pirla e ti ha lasciato? boh...
E poi la Sardegna è grande, non credo che nei tuoi 15 giorni tu abbia visto granchè...


Cmq se tu ti fossi limitato a dire subito che il problema era quello dei trasporti io ti avrei sicuramente appoggiato, ma per come ti sei espresso gli insulti te li meriti tutti

-logan- ha detto...

? rrobe, ma voi che fiera intendevate?

RRobe ha detto...

Quella di Bologna a cui ci riferivamo era il salone del libro per ragazzi.

Anonimo ha detto...

@ Luca V. non mi rovinare il campo veneto ehhh...guarda che qui i "fumetti in tv" puntano in alto! :)e poi comunque è vero quello che dici, non è facilissimo, ma nemmeno impossibile...
Sherzi a parte, Venezia sarebbe bellissima ma forse un po' incasinata...i periodi più belli se li sono già presi le altre importantissime kermesse...poi d'estate si crepa di caldo e d'inverno c'è l'acqua alta (mose a parte che non serve a niente se non a far ricchi altri...)
io opto assolutamente per le marche, bei luoghi, rilassanti e con piccoli centri che hanno bisogno di una botta di vita...
Baci
Liri

Daniele ha detto...

tzè, genova no?

(la msotra di rapallo non vale, troppo di nicchia, e la semestrale è una mercatino senza senso).

salasso

preacher ha detto...

a Firenze! a Firenze!

già immagino il nome: PITTI COMICS!!!!
:-)

venghino siori venghino! noi il turismo nazionale ed internazionale ce l'abbiamo 365 giorni l'anno!

Curioso ha detto...

Io lo sposterei a Genova. Perché "tanto per romper un po' le balle" e perché così ci vado in ciabatte. Certo, posso andare in ciabatte anche a Napoli ma mi tocca prendere due mesi di ferie.