26.5.07

Black Stone Cherry



A mezza via tra l'hard, il post e il southern (rock), ecco spuntare questo quartetto del Kentucky con un album teso, carico e davero potente.
Notevole la voce del cantante e chitarrisya Chris Robertson, che sembra un giovane Eddie Vedder in salsa southern.
Classici ma contaminati i giri.
Meravigliosa la cover (degli Yarbirds) "Shapes of Things".
Un southern rock tutto nuovo che fa bene sentire. C'è vita dopo i Pride & Glory.

E poi, cazzo... è gente nata dopo il settanta.
Alleluja.

p.s.
questa è la loro pagina su MySpace:
http://www.myspace.com/blackstonecherry

p.p.s.
soliti ringraziamenti a Nonno Metallo e a Classic Rock per avermeli fatti conoscere.