29.5.07

Mi spiegate a che serve MySpace?



Voglio dire... è solo un modo per realizzare facilmente un sito web personale o c'è di più?
Perché in rete spopola, ci nascono carriere musicali (non c'è gruppo o solista americano che non abbia la sua pagina su MySpace) e anche i registi (USA, in linea di massima) lo adorano (io seguo qullo di Rob Zombie, più che altro per sapere come procede il nuovo Halloween). Però non capisco se c'è di più o meno.
Per i gruppi musicali lo capisco: ha una buona interfaccia per presentare la propria roba.
Ma perché lo usano pure i registi, i fumettisti, le pornostar (!!!) e via dicendo? Non ci sono altri e più comodi strumenti e piattaforme web?
A conti fatti, mi pare che MySpace, offra meno di un blog o di un forum... eppure è la moda del momento.
Illuminatemi.

22 commenti:

Tetsuya ha detto...

MySpace e' una delle peggiori piatttaforme esistenti, tecnicamente parlando.
Ma e' una delle piattaforme piu' frequentate, vuoi per moda, vuoi per altro.
Per cui, a livello promozionale, in questo momento, se si riesce a sfruttarlo bene, e' un canale pubblicitario supplementare notevole.

alessandro ha detto...

Secondo molti, MySpace è un blog per chi non ha le palle di avere un blog. Ma mi pare un po' una cazzata.

Più semplicemente, è una piattaforma che ha avuto una fortuna inverosimile (credo che la percentuale di under 30 anglosassoni che non hanno la propria pagina sia trascurabile) e quindi "bisogna esserci".

Ma come inutilità, il web 2.0 ci ha regalato un'altra perla. Twitter.com.
Un sito che ti dà uno spazio in cui scrivere in poco più di un SMS che cosa stai facendo in quel momento.
La sua unica applicazione divertente (i primi 60 secondi) è questa.

Daniele ha detto...

non ne ho idea, ma per chi suona, scrive di musica o lavora nella musica è comodissimo.

salasso

il.Benci ha detto...

ma le pornostar fanno come i cantanti e mettono online parte del loro lavoro?

Bapho ha detto...

Serve a procacciarsi porno, ovvio.

http://www.myspace.com/baphomouse

brian-GraphiCat ha detto...

ee` da EMO, e gli EMO sono tanti e stupidi.

Libero Assassino ha detto...

in inghilterra ti chiedono prima l'indirizzo msn e poi l'indirizzo myspace.

E, come il primo, è una gran cagata...



...forse è per questo chespospola :)

Endriu ha detto...

Io odio myspace...

Riccardo Torti ha detto...

Non lo so, credo sia principalmente per moda e perchè ha un sistema di "add" un pò più voyeristico di un blog normale.
Rimane una bella schifezza a livello estetico, ma per i musicisti non è niente male.

Anonimo ha detto...

io ne sono un fautore (moderatamente)....

da quando ho my space, grazie a questo mezzo, ho trovato diverse opportunita' di lavoro (che sono top secret ovviamente).

Sempre grazie a my space sono stato conosciuto da gente che altrimenti mai avrebbe potuto conoscermi (i forum di fumetti e i blog di sono frequentati perlopiu' da appassionati ).

Non e' un blog....forse e' piu' un connubio tra sitoweb, biglietto da visita, chat, motore di ricerca, mailinglist, forum, blog e con la filosofia degli ''amici'' ricorda i webring.

Insomma.....un mezzo che non e' solo moda a parer mio ma utile mezzo di scambio di conoscenze lavorative e non.





marco turini



P.S. fate conto che attualmente ho circa 2000 amici, questo mi permette di annunciare a 2000 persone le uscite dei miei fumetti, gli aggiornamenti del mio blog ecc...

Randall ha detto...

C'è solo una risposta alla tua domanda, ed è: boh.

Adriano Barone ha detto...

E' di moda ed è molto usato.
Permette di farti conoscere nel mondo anglossassone (posto che la cosa ti freghi), e come dice Marco (che tra l'altro è un mio contatto MySpace, ciao Marco) permette di comunicare a un numero abbastanza alto di persone i tuoi nuovi progetti.
E' un po' un ibrido, ma soprattutto è gratis, è facile da usare, è intuitivo e ti risparmia, se sei tecnozotico come me, una serie di rotture "tecniche". Inoltre, dato che il concetto di "addare" le persone è alla base della piattaforma, l'idea di raggiungere il maggior numero possibile di persone è "implicito".
Come al solito, mi sono spiegato malissimo.

flaviano ha detto...

effettivamente i bollettini myspace sono un ottimo modo per diffondere le uscite delle proprie opere. o anche di altra roba, vedi le "brainmail" che Warren Ellis manda quasi giornalmente, che a volte sono cazzate e a volte sono riflessioni interessanti. in piu' dei blog credo ci sia una commistione di artisti di vario genere, fumettari, musicisti, registi, grafici, che vengono a contatto. mai e poi mai mi sarei aspettato che il grande Bill Plympton andasse in giro a vedere le opere degli artisti piu' giovani, i Mars Volta come altre band sono sempre li che lasciano messaggi o spulciano in giro, il fumettaro Dan Shoening ha avuto la possibilita' di fare dei cartoni in flash sui personaggi DC che la casa editrice ha poi deciso di pubblicare sul myspace, lo scrittore Mark Smith e' stato lanciato grazie al suo fumetto the Amazing Joy Buzzard (grandioso)scaricabile dal suo myspace.
e' vero che il maispeis funziona un po da schifo (le pagine sono difficili da fare e spesso sono pesanti da caricare)ma e' pur sempre un mezzo per diffondere informazioni e come tale il buono o non buono dipende dall'uso che se ne fa.

Guido ha detto...

Io con myspace mi trovo benissimo, ha il blog, ha la galleria per immagini, audio e video e un modo di iterazione tra gli "amici" veramente ottimo.
Si può personalizzare in modo eccezionale.
Non capisco veramente cos'abbia di male.

www.myspace.com/guido_ooo

Jacopo ha detto...

Perchè non c'è più il link a "Il Mio Nemico"?

Mickey ha detto...

Sai che figata avere tra gli amici Bendis, Vaughn, Ellis...? :-)

Fabio... ha detto...

Io in un "suospace" qualsiasi non riesco a starci più di 2 minuti...

Roba messa alla rinfusa, link al 90% cliccabili solo da chi è registrato, e il 98% dello spazio monitor occupato dal finestrone dei "friends"...

Poi molti con immagini piene come sfondo sono anche illegibili...

Adriano Barone ha detto...

Concordo sull'illeggibilità di alcuni spazi (io ho optato per un sobrio nero), sul fatto che siano cliccabili solo se sei iscritto...in teoria lo scopo è quello: invogliare a iscriversi, a fare networking, a "esserci"...quindi ha una sua logica.

La ele ha detto...

Sai dirmi che fumettisti hai trovato?
Così magari li aggiungo al mio!
Ho trovato un tipo texano registrato come "dylan dog"!

La ele

Martina ha detto...

mah. a me serve per agganciare musicisti ignari.

*animo da groupie*

ma fondamentalmente non serve a un tubo.

Il Figlio buono del Diavolo ha detto...

Certo che sparare le massime su un canale di comunicazione è come vedere dei cacciatori di cervi che parlano dell'utilità di un'arma automatica.

Ovvio che a chi non serva, semberà una cazzata. Altrettanto ovvio che a chi serve o è servito, myspace è una figata clamorosa.

Myspace è in fase beta (forse da sempre, e chissà se un giorno smetterà di esserlo), ma a differenza, per dire, di questo blog, là puoi mettere un sacco di cose in più.
Tra l'altro io da musicista penso che sia più comodo per un autore di fumetti che un musicista: si possono "postare" solo 4 pezzi, mentre il numero di tavole è molto più alto.
Poi certo, possiamo vedere le tavole altrui anche ricevendole via mail, per posta o come cazzo di pare, ma niente di più comodo di un clic, mi pare.

Tecnicamente parlando è una merda, ci sta. Ditelo a chi ci stacca i contratti. E chidetegli soprattutto se gli interessa il suo livello tecnico.

Molloy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.