25.7.07

Esperimenti di un fancazzista...

Comic Life è nato come un programma "gioco" ma grazie agli aggiornamenti si sta evolvendo in uno strumento che potrebbe diventare presto professionale.
A conti fatti, nella sua ultima incarnazione, rende possibile impaginare un fumetto in un tempo realmente ridotto e con risultati praticamente professionali.
Avendo la voglia di sbattersi e curare le cose per benino, sono sicuro che si potrebbe usare per lavorare sul serio.

Io, ovviamente, la voglia di sbattermi non ce l'ho... ma questo non significa che non mi diverta a cazzareggiare con questo programma.
Oggi poi m'è balzata alla mente un'idea malsana: vedere se era possibile fare un fumetto senza mettere mano a nulla. Niente disegni, niente roba fatta espressamente, solo Google, Comics Life e la camera integrata del Mac (non una macchinetta fotografica digitale che a fare le foto, scaricarle e poi sistemarle è troppo sbattito). Ho bandito persino Photoshop e la tavoletta grafica.

Sono partito dalla base di una mia vecchia storia e poco più di un'oretta dopo ho partorito questo:
Cliccateci sopra per ingrandirle.
Poi mi sono rotto e ho lasciato perdere.
Ora, sia chiaro: lo vedo da solo che il risultato è grezzo... ma io non mi sono nemmeno preso la briga di capire bene come funzionano gran parte delle funzioni di CL. Ho solo aperto il programma e pasticciato.
Se questo software continuerà a venire sviluppato in questa maniera, mantenendo la sua estrema flessibilità e facilità d'utilizzo, a breve chiunque potrà fare fumetti più che dignitosi, pur non avendo capacità di disegno.
Ovviamente a patto che questo chiunque sia dotato di una macchinetta fotografica digitale, qualche conoscenza di Photoshop senso della narrazione, conoscenza delle grammatiche fumettistiche, un pizzico di talento e qualche idea.




No, Donne Arrabbiate... per voi non c'è speranza comunque.

17 commenti:

Lowfi ha detto...

che dire se non...

old! :asd:

chiaro però che se lo fa recchioni invece di mr nessuno le cose cambiano

RRobe ha detto...

Tzè... le prime cazzatiole su Manicomio fatte con CL son mie :asd:

Lowfi ha detto...

ma le mie sono le migliori

RRobe ha detto...

Vero.

kimera ha detto...

Il ritorno del fotoromanzo.

Capitan Ambù ha detto...

Il fotoromanzo è spesso quello che si fà nel fumetto in Italia, solo che le foto son molto più realistiche ed efficaci del disegno, quindi più comprensibile per un certo tipo di lettore.
Viva il paese delle Banane, dove ci si improvvisa in tutto ma si sà fare ben poco in maniera professionale.

RRobe ha detto...

Buoni.
L'esempio che ho portato è roba da due minuti di sbattumento.
CL permette di usare i propri disegni e di impaginarli con immediatezza e velocità (tanto è vero che sto pensando seriamente di utilizzarlo per la mia prossima roba disegnata).
Detto questo, i disegnatori americani -ultimamente- lavorano solo con l'ausilio di foto e modelle (anche gente come Malev che di recente ha bloccato la nuova serie di SpiderWoman perché non riesce a trovare la modella adatta).
Non dico che sia un bene, ma è una deriva sempre più forte e persistente.

Anche Ausonia, di recente, ha fatto uno splendido libro fatto principalmente di foto. Ma non lo definirei mai un fotoromanzo.

scott_ronson ha detto...

Comics Life è uno dei 5 motivi per cui comprare un mac, senza dubbio...

(alla chiusa del post confesso di essermi ribaltato dalla sedia ^_^)

a.

Thomas Magnum ha detto...

Scott McCloud ha ragione, sempre.

Capitan Ambù ha detto...

Ausonia ha fatto una splendida operazione, infatti utilizza le foto perchè non ha senso riprodurle e decalcarle sono molto più efficaci della riproduzione disegnata, almeno si evita un inutile passaggio. A parte poi servirsene perchè funzionale al tipo di storia.
In fondo si richiede sempre di più un certo manierismo nel fumetto.
Arrivare ad interrompere una serie perchè non si trova una modella è un pò paradossale, ma ormai ci siamo abituati a certe follie, e pensare che c'è chi riesce a fare bellissimi fumetti anche in un mese, ho visto un bel video su You Tube eh eh.

ausonia ha detto...

rrobe... dobbiamo pensare a quella cosa... non te lo dimenticare... :)

RRobe ha detto...

Non me lo dimentico.
E che sono in un periodo un poco di merda.

Lowfi ha detto...

comunque ora comic life è in beta anche per PC

Antonio ha detto...

Ci siamo letti nel pensiero a vicenda (anche possibile visto che di Comic Life avevamo parlato a sufficienza nella mia giornata romana)...
Il giorno prima di te avevo postato questo:

http://gaccuworld.blogspot.com/2007/07/fumetto.html

Aggiungo solo che Comic Life mi piace per le stesse ragioni di immediatezza che hai citato tu.

Evilex ha detto...

Ho la versione per pc da un pò di tempo, ma non ho ancora provato a metterci mano...
Sembra interessante.

piè\yeah ha detto...

anch'io ci vado matto per comic life, ho fatto sta cosa per un'esame:
http://it.youtube.com/watch?v=HDbkuqpIyMU

Pseudonimo ha detto...

Mmmmh.....
Non vi da un minimo fastido non riuscire a vedere come funziona la tavola prima di fotocomporla?!
Voglio dire,per me lo storyboard è tutto,ma spesso ciò che provi in a4 non funziona ugualmente in a3,quindi avere tutta la tavola davanti mentre la disegno mi aiuta a controllare che il senso di lettura funzioni,che l'immagine sia equilibrata etc.etc....
Non che io faccia chissà quali figate,ben inteso...comunque scaricherò e ti saprò dire...

Ah,e scusami il ritardo con cui ti posto,ma ti ho scoperto solo adesso:D