21.8.07

Generazione Bit (due bei siti sui videogiochi)


Testimoni, Sentinelle e Vecchi tromboni.
Ecco cosa siamo noi videogiocatori dell'anno zero.
Il fatto di aver visto la nascita del media videogioco e di averne seguito la sua evoluzione fino a oggi, ci fa credere di saperla lunga.
Ed è in effetti è proprio così.

Siamo una razza venerabile perché presto o tardi ci estingueremo, e la nostra testimonianza su quello che era, un giorno sarà preziosa.
Se ci pensate bene, quello di cui noi abbiamo goduto è un privilegio che è stato concesso a ben poche generazioni.
Chi, nella storia dell'uomo, può dire di aver visto nascere media come la letteratura o la musica e di averne seguito lo sviluppo in maniera esaustiva? E chi, oggi, è ancora in vita per poter raccontare di aver visto nascere il cinema e di stare seguendo ancora il suo cammino? Quale scritto immortale ci riporta la testimonianza diretta e certa di persone che hanno avuto gli stessi mezzi che abbiamo avuto noi per studiare e catalogare tutti gli sviluppi di un singolo media, fin dai suoi albori?

I videogiochi sono un media giovane che si sviluppa con una velocità sorprendente, divorando il suo passato e cancellandolo dalla memoria di massa... ma noi, vecchie cariatidi con le mani callose per troppe partite al Decathlon di David Crane, non cediamo al suo incedere. Noi resistiamo e con sguardo sereno guardiamo al nuovo mentre nel contempo studiamo e cataloghiamo il vecchio, affidando le nostre osservazioni all'eternità dell'informazione digitale.

A esempio di tutto questo, porto alla vostra attenzione due siti di pregevole fattura:

THE FIRST PLACE -cultura del videogioco-

RETROGAMING

Questi due spazi sono in larga parte curati proprio da quel generi di vecchi tromboni videoludici, poeti della bit generation, filosofi da pagina della posta e storici delle guerre elettroniche di cui mi ritengo un fiero, seppur defilato, esponente.

Non spaventatevi... siamo brava gente che un giorno si ritroverà a sedere su di una panchina al parco e invece di dare da mangiare ai piccioni o giocare a bocce, maneggerà qualche vecchia console portatile, sfoglierà le pagine di uno ZZap! ingiallito e starà ancora a discutere se era meglio il Super Famicon o il Megadrive.

-Era meglio il Super Famicon, per chi se lo stesse domandando-


p.s.
Nota di colore per quelli che oltre a voler dare uno sguardo a questi due siti, pensassero pure di mettersi a postare sui forum a essi collegati: per quanto entrambi questi spazi siano devoti nella sacra arte dell'approfondimento della cultura videoludica, il loro atteggiamento è quasi antitetico.
Se il primo link che vi ho segnalato è infatti il salotto radical chic del videogioco, il secondo è il corrispettivo elettronico di una sezione del partito comunista del 1960.
A me piacciono entrambi, nonostante siano entrambi afflitti da un atteggiamento saccentello e snob, sul genere "come ce ne intendiamo noi di videogiochi, non se ne intende nessuno... è uno scandalo che non ci diano una rivista da dirigere!"

12 commenti:

Bapho ha detto...

Ma vai a cagare, data la foto pensavo fossero link di altro genere :|

neikos ha detto...

Devo ammetterlo lo pensavo anche io...avrei pure preferito mi sa. :asd:

Andrea ha detto...

A me fanno incazzare il M.O.I.G.E.,la censura italiana e compagnia bella che vedono il diavolo nei videogiochi.E'dai tempi di Splatterhouse che rompono le balle e infieriscono su questa stupenda forma d'intrattenimento.Gli ultimi casi?Rule of Rose e Manhunt2.Non sanno chi punire e colpire...un giorno i nostri cari censori diranno:"Perchè cazzo lo abbiamo fatto?"

Mirko ha detto...

Peccato che The First Place è morto da mesi

RRobe ha detto...

Il forum è vivace.

Curioso ha detto...

Io però proseguirei pure il discorso "figa" che sembrava interessante.

spino ha detto...

Non ci crederai, ma quello della foto sembra proprio il mio SNES :D


PS
Grande macchina: rispetto al più stiloso SFamicom, bastava tagliare via due alette interne e leggeva sia i giochi giappi che gli americani...bei tempi.

PPS
No, non la conosco la figa della foto...ero convinto di aver venduto il SNES ad un ragazzino brufoloso :D

IL beppe ha detto...

ciao a tutti.volevo solo dire la mia sul mega conflitto super nintendo v.s megadrive.con tutto il rispetto parlando io preferivo il megadrive.

ilbeppe

spino ha detto...

Il mondo è bello perchè vario :)

PS
Avessi detto DreamCast VS N64, t'avrei pure dato ragione.... :)

Filippo ha detto...

Beh, gli utenti del forum Retrogaming.it in effetti, all'inizio, possono sembrare un po' snob, ma spero col tempo ti accorgerai che sono dei bravi ragazzi. :D
Spero non ti dispiaccia se ogni tanto faccio un salto in questo blog.
Ciaoh!

King Felix ha detto...

All'inizio erano delle stanghette e un quadratino...
Credo che con l'evoluzione videoludica si sia perso un po' dello spirito videoludico dei vecchi tempi.. ma credo anche che a parlare sia la vecchia cariatide in 2D che c'è in me.
In fondo siamo tutti nostalgici.


Mode 7 tutta la vita.

h4ck3d ha detto...

Intressante il tuo blog...
pensa che ho trovato il link cercando su google "evoluzione videogiochi"...
Ho trovato la foto della tipa "vestita" di console e, da bravo cultore di videogiochi (ma anche di tipe..^_^), mi ci sono fiondato!
A proposito, per curiosità, dove hai trovato quell'immagine? Ce ne sono altre così? (arf arf..). Non è che per caso è la tua ragazza? Io non riuscirei mai a convincere la mia a fare una foto così...inutile dire che mipiacerebbe assai.
Ah, per la cronaca, l'immagine che cercavo è quella della scala evolutiva in cui ad un capo c'è la scimmia e all'altro il tipo chino su un cabinato...eh eh