13.8.07

Il gioco delle citazioni


Su Dylan è stato una tradizione sin dai primi numeri e io l'adoravo.
Ecco un elenco delle citazioni, gli omaggi e le cazzatiole varie, sparse nelle trentadue paginette della mia storia sul DYD Color Fest.

- Vabbè, la prima è "Kill Bill". In realtà "Kill Bill" pescava da Dario Argento per quella sequenza ma si sa che è tutto un magna, magna.

- La siringa gialla fluo viene da "Re-Animator".

- il nome del protagonista è "Axel Neil". Il nome di Axel Rose dei Guns n' Roses e il cognome di Vince Neil dei Motley Crue.

- La prima frase pronunciata da Axel è il rimando all'album di Alice Cooper "Welcome to my Nigthmare". Lo stesso omaggio che già fece Wes Craven nel primo Nigthmare on Elm Street.

- La seconda frase pronunciata da Axel è un omaggio ai Bon Jovi e al singolo "Bad Medicine."

-Nel flashback Dylan porta la custodia del suo clarinetto a tracolla, proprio come nei primi numeri di DYD.

- Axel veste con la stessa tenuta di Slash dei Guns n' Roses ma indossa una maglietta con sopra il pentacolo rovesciato dei Crue.

- "Questo è il meglio che sapete fare, mammolette?" viene fuori dal finale del primo Sin City.
E questa è una citazione che avrei dovuto non metterci perché non appartenente agli anni '80.

- Vabbè... Jason, Meyers, Faccia di cuoio e l'esplicito riferimento a Damien.

- La tavola del telegiornale è tutta una citazione a "Il Ritorno del Cavaliere Oscuro" (che invece è un fumetto degli anni '80, a differenza di SIn City). In particolare, il dialogo della seconda e terza vignetta sono molto simili a quelli di Carrie (la futura Robin) e della sua amica quando vengono intervistate a proposito di Batman.

- La barzelletta che Groucho racconta a Dylan è la stessa che gli ha già raccontato venti anni prima in una situazione analoga, nel numero 3. Con l'aggiunta degli euro.

- Stessa situazione di JD 28, ma con esito differente.

Il resto è tutto piuttosto esplicito.
Il Royal Free Hospital e la Iperuranuim, invece, sono tutti accenni a cose che verranno.