15.10.07

L'impagabile Melissa P.



Sul forum di Cus sta impazzando una polemica a proposito della futura graphic novel a opera della signorina Melissa Panarello, meglio conosciuta come Melissa P.

Alcuni perfidi detrattori della scrittrice di "Cento Colpi di Spazzola" (tra cui il sottoscritto), spargono veleno e ingiuste accuse dicendo che Melissa è una scrittrice in crisi di vendite che si è scoperta appassionata di fumetti per cavalcare la moda della graphic novel che sembra aver colto le case editrici di varia e che non farà nulla di meglio di quanto fatto da Carofiglio, approcciandosi al media fumetto senza prenderne in considerazione le proprietà specifiche di questa forma di narrazione e prendendo l'impegno sotto gamba.
La cosa bella è che Melissa ha deciso di intervenire e si sta difendendo a spada tratta, dicendo che lei i fumetti li ama e li legge.

Questa è la sua lista di letture. A suo modo di vedere, dovrebbe dare piena dimostrazione di come la sua passione per il fumetto è radicata e di lunga data:

- "Blankets" di Craig Thompson
- "In una lontana città" di Jiro Taniguchi
- "Ghost World" e "David Boring" di Daniel Clowes
- "Palestina" di Joe Sacco

Aldilà della banalità dei titoli elencati e aldilà del fatto che sono tutti titoli recenti...
Ma sforzarsi a citare due titoli che non ti sei trovata per casa perché te li hanno dati in allegato con Repubblica o l'Espresso, pare brutto?

QUI la discussione su CUS, purtroppo inquinata da un idiota.

p.s.
e poi dicono che i fumetti allegati ai quotidiani non servono a niente...

47 commenti:

neikos ha detto...

Ma poi, secondo te la cara melissa può aver capito qualcosa di David Boring (che, per la cronaca, è un vero gioiello a mio parere)?

Avion ha detto...

La odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio la odio.

RRobe ha detto...

Anche per me David Boring è un fumetto meraviglioso.
Quanto alle capacità intellettive di Melissa... oh, scema non è. Basta vedere quando è stata furba a promuoversi.

Avion ha detto...

E non è *Jiro* Taniguchi?

P.S.: La odio la odio la odio.

neikos ha detto...

E infatti ora cavalca l'onda del successo delle "graphic novels" appena scoperte dai media.

Per esempio oggi unomattina ha dedicato un servizio, con tanto di autrice in studio, a Cancer Vixen.

Insomma qualcuno avrà suggerito a Melissa di provare a risollevarsi sfruttando la moda del momento.

neikos ha detto...

E non è *Jiro* Taniguchi?

Se è per questo il titolo esatto è "In una lontana città".
Allo stesso modo Blankets non è di Daniel Clowes ma di Craig Thompson.

RRobe ha detto...

Sistemato, sistemato.

Dario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Stefano ha detto...

sta diventando uno status symbol! se non hai scritto/sceneggiato una graphic novel non sei nessuno!!!
vado a cercarmi un disegnatore :P

Stefano ha detto...

ho dato un'occhiata alla discussione... rrobe, spero ardentemente di non aver mai da ridire con te... nel caso te la do vinta a tavolino... (mortacci che tigna...)

unoacaso ha detto...

Cavalcare l'onda è una cosa che paga, specialmente per chi ha già una pseudofama.

Impagabile ... meglio che mi tenga per me la battutaccia in quanto è volgare e scontata..

brian-GraphiCat ha detto...

ma io di questi fumetti non ne ho letto uno

e comunque neleggiucchio di fumetti, piu` io che i mangialimoni qui nelle isole ( ma non ci vuole molto)
sono belli?

Planetary ha detto...

RRobe Vs Melissa P.

Meraviglioso :)

Però a me lei sta simpatica (sarà perchè molto carina?), e in fondo è pure probabile che faccia un fumetto tutto sommato accettabile.

Non fatele troppo male :asd:

DIFFORME ha detto...

melissa chi?
quella di "cent'anni di solitudine"?

Andrea ha detto...

MelissaP fa cacare, ok.
Ma voi che andate avanti oltre le 3 pagine di Forum a parlare di lei non è che ci state troppo dentro con la testa. A proposito. Lo spunto di RRobe sul perché e percome però mi incuriosisce, provate a chiedere a Enrico Brizzi come ha scritto i volumi di Vasco Comics?
Oppure a Valentino Rossi da dove ha pescato lo spunto per il fumetto che si è fatto marchettare da Milo Manara?
Siete completamente fuori di testa!!
Ci si vede a Lucca, Sabato tutti al Milk a Genova che presentiamo il fumetto su Johnny Cash.

Andrea ha detto...

naturalmente RRobe è un invito a scrivere un post sui perché e percome... :-)

RRobe ha detto...

Tra paretesi: la biografia a fumetti su Cash è una figata.

Willy ha detto...

Io avevo smesso di parlare di lei nello specifico a pag.3, poi però come ho letto anche qui in qualche post di solito leggono l'inizo e la fine di quello che si scrive su internet.
Argomentare è diventato uno sport come il golf. Nessuno lo segue tranne i dottori che ci giocano :asd:

scott_ronson ha detto...

anche a me la P. sta simpatica, soprattutto per il modo che ha di rispondere alle critiche via web.
Poi non ho letto nulla di ciò che ha scritto nè mi interessa farlo, ma questo è un altro conto.
A ogni modo, visto che non ci si inventa sceneggiatori dall'oggi al domani e visto che la disegnatrice del progetto pare più che altro un'illustratrice, dubito che ne verrà fuori qualcosa di decente...

mortecattiva ha detto...

quando facevo il libraio esponevo sempre il suo libro (la lettera al cardinale) in modo che si vedesse il meno possibile. non ricordo di averne mai venduto una copia, yeah!

Avion ha detto...

Io avevo visto 100 colpi di nerchia in un bar in cui pranzavo quando lavoravo in Italtel, insieme ad altri giornali e libri messi lì per i clienti.
Ammetto che ero un poco prevenuto, già conoscendo l'argomento, ma ho comunque iniziato a leggerlo. Ero curioso.
Dopo tre pagine ho detto ad alta voce, ai colleghi: "Ma come scrive di merda questa qui? E poi, vorrebbe essere un tono erotico? A me fa venir da ridere." e l'ho ributtato nella pila dei giornali con gesto sprezzante.

PaoloArmitano ha detto...

Tra poco anche Costantino Vitagliano assieme a qualche altro tronista ricchione scrivera' una Graphic Novel.... E vendera' di sicuro! E' questa la cosa triste!

Gianfranco ha detto...

La discussione su CUS ha assunto livelli deliranti, dopo un po` me ne sono tirato fuori. Mi hanno accusato di essere chiuso, ignorante ed inquisitore solo perche conoscendo, la potenza mediatica del personaggio sono piuttosto scettico sulla genuinita` della sua scelta.
Gianfranco (su cus Matador)

Dario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Randall ha detto...

Ma perchè sta tizia non se ne va ai bordi delle strade come tutte le sue colleghe? Secondo me è il posto giusto per una come lei, altro che graphic novel.

Planetary ha detto...

Ma dai porella, non offendiamola.

PS: ho il sospetto che vedremo Mel P. in un qualche albo di John Doe in futuro :asd:

PPS: a Lucca voglio l'incontro con RRobe! :D

Il Firmatore ha detto...

MA CAZZO! ESCO dal forum di comicus e mi entra Melissa???
cazzo cazzo cazzo!


Non trattatela troppo male e non fatevi offuscare troppo dal preguidizio (nel suo caso è comprensibilmente forte).
Ogni tanto concedetevi il beneficio del dubbio... rischiate di divenire più maliziosi di lei (che a ben vedere maliziosa non è).
Non è una ragazza stupida... forse giovane, ma d'altronde non si nasce "imparati".

Ed!
www.inked.it
www.myspace.com/bonnyed

Fede ha detto...

Non acquisterò l'albo ma non condanno l'iniziativa... Alla fine non credo che danneggi il media... Operazione fine a se stessa insomma. Ne bene ne male. Altro discorso per altre iniziative invece.

In vasco comics la panini ha provato a tirare su un po' di soldi sfruttando un marchio con un prodotto di infima qualità... Ma in questo caso non sto ad accusare Vasco (che comunque non apprezzo per altre cose, ma questo è un altro discorso :-P), gli hanno chiesto i diritti e ha venduto. Non si è impegnato in prima persona e non ha voluto farlo credere. Magari grazie ai suoi fumetti la panini troverà soldi per pubblicare serie più di nicchia.

Per la storia che verrà di Ligabue invece sono più favorevole. La paragono all'iniziativa della Marvel fatta per la torre nera.

Insomma. Non sono daccordo col generalizzare. Alla peggio queste iniziative portano soldi agli editori senza dare nulla al media, ma se qualcosa di decente uscirà magari ci si nobilità ancora un po'. Che non è mai un male.

Dario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea ha detto...

Raga, se Rrobe mi permette, vorrei spostare il punto di vista, come mi capita di fare ogni tanto su questo blog.
Il problema non è MelissaP che scrive libri brutti o belli. Se ha venduto buon per lei, è un po' sciocco fare i conti in tasca a chi reputiamo povero. Quindi ne approfitto per sollecitare a Rrobe un tema che preme a tutti noi che lavoriamo in questo bistrattatissimo settore.
Ovvero Far Fare a chi sa Fare.
Ora MelissaP forse è in grado di scrivere fumetti, non l'ha mai fatto ma magari ha studiato tutte le lezioni di "scuola di fumetto" :-)) e adesso scrive come Eisner :-))).

Non è ancora uscito nulla di suo per questo dico che è da matti superare le 3 pagine di forum a dibattere sul valore di MelissaP come sceneggiatrice di Fumetti.
Non esiste una casta, esiste gente che da anni studia e si fa il culo per imbarcarsi su una nave che non ha la scaletta, a meno che non ce la facciamo noi. Il pubblico è spietato e gli editori non sono da meno, in più a meno che non escano i Classici di Repubblica, la gente non compra fumetti oltre che per passione o per passare il tempo. La fascia di mezzo quelli che lo fanno per piacere, per DILETTO sono rari. Insomma bisogna farsi il tondello più che in altri ambienti.
Detto questo mi sembra automatico e naturale farsi venire il nervoso a leggere che una perfetta sconosciuta che non ho mai visto manco a Lucca come Cosplayer, una mattina si sveglia e decide di scrivere fumetti. Questo non vale solo per lei purtroppo.
Inoltre tutto quello che ne deriva lo prefigura bene DARIO. Anche se avesse il successo Mediatico che ci aspettiamo tutti, il "rischio" è che possa andare a parlare di fumetti in TV, come se io andassi a parlare di tettonica a placche dopo aver letto il libro di scienze di mia cugina piccola.
Insomma se Umberto Eco mi parla di Fumetto so che me lo nobilterà per certo. Cosa potrà uscire dalla bocca di MelissaP a parte ... vabbè ci siamo capiti. Spero che le nostre parole le servano come sprono a svolgere al meglio il suo compito.
Rrobe ma il libro di Cash l'hai già letto in Ita? Se sì mi mangio Omar... :-)

Matt Neverno ha detto...

Mi sono fermato alla 4 pagina, quando infinito disse: "Per me una scrittrice che ha all'attivo centinaia di copie vendute, una riduzione cinematografica del suo primo romanzo che ha incassato milioni di euro e' tutt'altro che una che non sa scrivere libri"...
Ah beh.. Ho riso per un quarto d'ora.
Quando mai la gente imparerà che un buon autore si riconosce dalla qualità e non dalla quantità? Che poi sta Melissa P. abbia fatto un'operazione commerciale enorme è un altro discorso, ma è come dire che visto il successo di Uomini e donne, Costantino ha fatto "Troppo Belli": è perchè è un bravo attore?

gianluca ha detto...

Quoto andrea. Quando pubblicherà, le tireremo addosso quel che si merita: fiori o uova marce.

C'è gente che non ha mai studiato il fumetto ma quando ci ha provato è risultato essere un fuoriclasse.

C'è gente che studia tutta la vita e non riesce a fare una sequenza che appassioni.

C'è gente di tutti i tipi, ma le certezze si hanno solo su quelli che hanno già pubblicato un fumetto.

Tutto il resto (tipo le 40 pagine di comicus) è noia.

Endriu ha detto...

Si si, sarà solo noia, però vedere rrobe che le spala merd@ addosso, ogni volta che lei tenta di rispondere è una cosa bellissima! :D

ps:rrobe, ma sto Infinito ti odia proprio, eh?

ausonia ha detto...

un bello scontro tra titani, non c'è che dire...

due puttane che si affrontano pubblicamente e cercano di far ragionare l'altra su come si deve essere puttane.
io vendo tot, tu tot......

roba da voltastomaco.

uno spettacolo squallido ancor prima che triste.

complimenti, roberto. su cus adesso sembra di stare a buona domenica.

vado a vomitare.

RRobe ha detto...

Francè... ma te ce devo mannà?

Niccolò ha detto...

Parlare di certa gente è dargli importanza, ignorare sarebbe meglio; perchè fargli pubblicità?
Cmq sono concorde con Rrobe quando scrive che la dolce Melissa si è ritrovata i titoli che lei ha citato solo grazie a repubblica.
Un ennesima intrusione da parte di gente squallida, ke palle.
Cmq, basta parlare di Melissa P. gliela diamo vinta così.

Andrea ha detto...

Una stronzetta in crisi creativa...

MicGin ha detto...

Su Comicus ti ringrazio per avermi fatto notare (e divertito!) questa nuova sfida creativa...

Ti contesto su una cosa sola.
Sbagliato criticare chi conosce un nuovo genere di lettura principalmente da un'iniziativa tipo repubblica.
Repubblica non si è limitatta a impacchettare opere ma ha pubblicato anche interviste e apparati critici con i cazzi e controcazzi.
Ha in realtà sbagliato nella scelta di alcuni titoli e in alcune discutibili adattamenti... vedi blankets...
Ma detto ciò, perché prendere in giro una ragazza di 22 anni per questo?
Secondo me hai molto sottovalutato l'età di questa autrice.
E se è vero che ha risposto lei su comicus ho l'impressione che sia tutt'altro che stupida...

Cmq è stato divertente ;-)

MicGin

mario uno due ha detto...

Un bello scontro tra titani, non c'è che dire: due puttane che si affrontano pubblicamente e cercano di far ragionare l'altra su come si deve essere puttane. Io vendo tot, tu tot......

E dove uno dei due lo è forse un po' più dell'altra, visto che il primo ha 35 e più anni, mentre l'altra solo 22...... e visto che il primo solitamente nel suo mondo si fa continuamente grosso dei suoi numeri, ma davanti ai numeri che gli snocciola l'altra improvvisamente ci dice che il suo romanzo lo sta scrivendo anche solo per pochi lettori, naaaaaahhh......

Sagge parole, invece, quelle di Ginevra......

Dario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mario uno due ha detto...

No...... vogliamo piuttosto dire che il successo non lo perdona nessuno...... e specialmente chi credeva di averne più di te!!!!!!

-logan- ha detto...

tre giorni che non mi collego su comicus e mi trovo una discussione di 60 pagine.l.. ho letto le prime 20 e son crollato... :D
l'unica cosa che mi spiace è che tu rrobe sei fra quelli contro melissa che scrive un fumetto.. sai che divertimento se eri fra quelli pro vedere infinito che l'attaccava a spada tratta? :D

MicGin ha detto...

dario....
primo:
cala le arie che fai sbattere le finestre
non perché fail gradasso ma perché lo sei molto evidentemente.
a lucca mi trovi allo stand del cfapaz. vieni e trovarmi così vediamo questa conoscenza enciclopedica da 21enne..
secondo:
il senso del discorso era cmq un altro. chiunque inizi a leggere fumetti con trasporto può incontrare le pubblicazioni più disparate.
le collane di repubblica e anche le altre, sono per esempio innanzitutto merce e in secondo luogo collane di prodotti assai simili agli oscar mondadori e agli eureka pocket. hai idea di quanta gente abbia conosciuto eisner grazie ad un eureka pocket stampato in modo microscopico dedicato a spirit?
edizione dunque pessima, ma cmq decisiva per far conoscere un grande autore a decine di migliaia di ragazzi. qualcuno di loro oggi è un protagonista del settore...

micgin

Dario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MicGin ha detto...

ma io sono contento se ti piaccioni i fumetti e ritieni di conoscerli bene. solo che avevi scritto una frase un po' da spaccone.
e neanch'io voglio misurarmi con te. la chiacchierata che ti proponevo serviva solo per conoscersi meglio e forse per farti dubitare che tu sia così esperto come credi.
niente lucca?
sarà per un'altra occasione!
ciao ciao

Perissi ha detto...

Meglio Melissa P. che Farneti!!!

Perissi ha detto...

Meglio Melissa P. che Farneti!!!