15.11.07

Il Nemico e Vero Amore e la finestra sul cortile.


«Stai ferma che mi macchi i vestiti di sangue».
«Scusa».
«Ecco, ho finito. Sei disinfettata e non ci sono schegge. Cosa abbiamo imparato da questa storia?»
«Mai poggiarsi con le tette al vetro della finestra quando mi prendi da dietro.»
«Brava.»
Vero Amore osserva dubbiosa il cerotto che il Nemico gli ha applicato sul gomito, proprio sopra al taglio più serio che si è procurata. Qualcosa la preoccupa.
Si alza dal futon e va in cucina a prendere ramazza e paletta per raccogliere le schegge di vetro che cospargono il pavimento sotto la finestra di camera sua. Il suo scellerato signore cammina sempre scalzo e lei non vuole che lui si tagli.
Il Nemico intanto guarda fuori dalla finestra.
Il vetro si è andato a schiantare quattro piani più in basso, in un cortiletto e sopra la felce di una condomina del piano terra.
Si mette la giacca e aspetta che Vero Amore finisca di spazzare il pavimento, poi scendono insieme.
DLIN DLON
«Mi scusi signora, volevo dirle che la sua felce è piena di vetri rotti».
«L-la mia felce?»
« La finestra della camera della mia ragazza è esplosa e il vetro è caduto di sotto, sopra la sua felce appunto».
«E-esplosa?»
«Esplosa».
«Ma le finestre esplodono mica, sa?»
«Alle volte succede... ha presente “Carrie lo sguardo di satana”? Stessa cosa. Comunque siamo qui perché la mia ragazza deve scusarsi».
Il Nemico si volta verso Vero Amore con sguardo severo.
«Porgi le tue scuse alla signora».
«Mi scusi signora», dice Vero Amore con aria penitente.
Poi la coppia si volta e se ne va senza aggiungere altro.
Fuori pioviggina.
«Sembrava di stare in un cartone animato giapponese!», esclama Vero Amore.
«Prego?»
«Hai presente quando nei cartoni animati il protagonista si fomenta e sprigiona talmente tanta energia da far saltare in aria le cose che ha tutto intorno?»
«No».
«Oh, be’... succede proprio come è successo oggi».
Il Nemico passa una mano intorno alle spalle di Vero Amore.
«È stato bellissimo», dice lei e gli sorride.
Si baciano sotto la pioggia.
Piove anche nella camera di Vero Amore e l’acqua passa dal vetro rotto.






la storia ha un divertente e alternativo e imbarazzante punto di vista che potete trovare QUI.