5.11.07

Lucca Comics & Games -di mostre e mostri-


Le mostre
Belle. Tante. Ricche.
Interessantissima la proposta della Tomato Farm. Meravigliosa e completa la mostra del Caluri (ma quanto son belle le sue tavole dal vivo?), molto bella la mostra del Burchielli nazionale (peccato che fosse solo dedicata a DMZ). E poi Pratt che è sempre Pratt (anche se fa davvero male vedere il Corto con uno Swatch al polso e usato come testimonial commerciale).
Unico dubbio che ti sale vedendo le mostre (ma anche i premi e i manifesti) di questa edizione di Lucca e delle precedenti, è che o la toscana è l'unica regione in grado di proporre autori giovani, nuovi e validi o che la manifestazione ha un occhio di riguardo per i suoi figli prediletti.
E questo senza nulla togliere al Burchielli, al Caluri, a Gipi, a Bianchi e via dicendo. Sono tutti disegnatori della madonna e si meritano l'attenzione che hanno... ma possibile che ci siano solo loro?

Le conferenze e gli showcase.
Ne ho visti pochi ma erano tutti piuttosto interessanti. E poi c'era Altieri.
Forse si potevano segnalare meglio e valorizzare di più ma Lucca non è Napoli: la fiera è troppo grande e caotica per dare risalto a questo tipo di cose.

Nota a margine n.1:
m'ha fatto sorridere vedere il Ciampi (Ausonia) fare una specie di performance dal vivo insieme a Melissa P. e Tomato Zombie, specie dopo che proprio lui m'aveva detto (qui sul blog) che il mio errore nella querelle con Melissa era stato quello di dar attenzione a una cosa che a sentir lui andava ignorata.
Alla fine, come ci siamo già detti con Ausonia, è tutto showbiz.
Come il wrestling.
E credo che con la Tomato Farm ci lavorerò, in futuro.

Nota a margine n.2:
per quelli che si aspettavano il sangue tra me e Melissa e che sono venuti a dirmi che c'era la sua conferenza come si aspettassero che andassi a sbranarla, ripeto il punto: io contro la signorina Panarello non ho nulla (non mi piace come scrittrice e bon). Diffido dal tipo di operazione che la vede coinvolta ma ammetto pure che le tavole che quelli della Tomato Farmi mi hanno mostrato erano molto belle.
Le mie due chiacchiere con Melissa me le son fatte, in privato e molto rapidamente. Non è che poi avessimo così tanto da dirci.

i Cosplayer
Tanti. Tantissimi. Folli. DIvertenti. Sexy. Imbarazzanti. Improbabili.
E mai molesti.
Sarà che Lucca non ha bisogno di loro per tenere in piedi e dare un senso alla sua manifestazione e quindi non ne diventa ostaggio, sarà che a Lucca si vende così bene che non si ha il tempo di lamentarsene... ma a Lucca i cosplayer vivono in equilibrio perfetto con il resto del baraccone e sono una piacevole e coreografica aggiunta.
Quest'anno poi, ne ho visti di davvero geniali.

14 commenti:

Randall ha detto...

Oh, sarà anche brava e tutto, ma io se avessi visto Tomatozombie di persona credo le avrei rifilato seduta stante una mazzata sui denti solo per come era conciata... dai, cioè, quegli occhiali e quella pettinatura sono davvero terribili. E non era neanche un cosplay! :asd:

ausonia ha detto...

ah! ah! ah! quando dal megafono si è sentito annunciare: "ausonia, tomatozombie e melissa" per una performance a molti gli si sarà gelato il sangue!!! :)
almeno la smettono di credere che sono uno snob!
ci siamo divertiti come bambini. ho disegnato una cicciona che si caga addosso l'intestino dopo essersi fatta un clistere. e melissa c'ha scritto le sue riflessioni sopra.
sarebbe bello se lucca offrisse più spazi performativi... forse è l'unica cosa che manca davvero.

RRobe ha detto...

Vero.

Daniele Caluri ha detto...

Grazie, Rrobe! Ciò proprio piacere, dio bonino.

Antares ha detto...

il cosplayer più figo che ho visto era uno da Jack Sparrow che camminava e si ciondolava proprio come lui :D

-logan- ha detto...

bè a me non dispiaceva wonder woman... :D

Curioso ha detto...

Confesso. T'ho mandato a chiamare io (ed il Pisolo s'è prestato). Perché sono un bastardo e perché lo showcase era fiacco da morire, serviva qualche nano in fiamme.
Non c'è stato. Peccato.

RRobe ha detto...

Nessun problema.
Era solo per chiarire.

Hellpesman ha detto...

beh veramente c'era anche la mostra del Paolo Bacilieri... ci ho lavorato per mesi...;) sigh...

Marco ha detto...

Io ero il "ripieno" della Regina Aliena (eravamo in due la dentro) che passeggiava Domenica insieme all'elevatore ed a tutto il gruppo di Marines. Dio mio non lo faccio più...

rae ha detto...

cioe'... non ti sei menato con akab e nonm hai preso a schiaffi melissa p. ?

non sei piu' er ghepardo di una volta

RRobe ha detto...

Akab me lo hanno menato prima che lo incrociassi :dunno:

neikos ha detto...

ho disegnato una cicciona che si caga addosso l'intestino dopo essersi fatta un clistere. e melissa c'ha scritto le sue riflessioni sopra.

E io ho dato indicazioni grammaticali alla Melissa (dinnanzi o dinanzi...questo è il dilemma). :D

Comunque il top è stato quando una signora a chiesto ad Aus di firmarle il fazzolettino di carta che aveva usato per sfumare la matita.

A questo punto, Aus, dovrai firmarmi la matita blu che ti ho prestato! :D

Rrobe invece non sono proprio riuscito a beccarti, sono riuscito a fare due chiacchiere con Cajelli e Carnevale ma tu eri latitante sia sabato che domenica.

Sarà per la prossima volta.

ausonia ha detto...

grazie per la matita neikos!

da specificare che quel lavoro è stato venduto. e i ricavati donati a un ospedale pediatrico.