30.11.07

A man's got to do what a man's got to do


Un uomo deve fare quello che un uomo deve fare... indipendentemente dal prezzo.
E dopo fumarsi una sigaretta, magari (se non ci ha lasciato le penne, ovviamente).

Filosofia di vita spicciola che però, a conti fatti m'è sempre piaciuta.
Così mi imparo a venir su con figure di riferimento da Hollywood d'altri tempi...
Come direbbe Tony Soprano: ma che fine hanno fatto i Gary Copper?

Parlando d'altro... mi sto rileggendo delle robe di Scerbanenco.
Ma quanto era bello e dolorsamente vero questo passo?

"il solo sistema che gli era sembrato efficace coi delinquenti e con gli onesti, coi buoni e coi cattivi, era il pugno in faccia. Si sta guastando tutto con questi macchiavellini. La polizia scientifica è una cosa e va bene, ma la polizia delle paroline buone, della persuasione, del giochetto psicologico, fabbrica solo nuovi delinquenti. Tu prima dai un pugno in faccia, e poi fai la domanda, vedrai che quello che ha preso il pugno ti risponde più a tono perché ha capito che se occorre sai parlare il suo linguaggio. E se quello che ha preso il pugno è un uomo onesto, pazienza, anche gli uomini onesti possono andare sotto il tram".

23 commenti:

brian ha detto...

" Scerbanenco "

Perdona la mia ignoranza ma cosa/chi e`?

( so I could google it, ma sono troppo pigro...)

-harlock- ha detto...

Con tutto il rispetto per Scerbanenco, mi sembra una gran sciocchezza.
Cioè il passo è bello e tutto, eh. E sono convinto che "letterariamente" funzioni (ma come cazzo scrivo oggi?)
Ma nella vita vera, io preferisco diecimila volte che ci sia in giro un delinquente che non ha preso il pugno che meritava, piuttosto che un innocente che ne ha preso uno ingiustamente.

Randall ha detto...

Io preferisco che prendano tutti quanti un pugno in faccia, così si va sul sicuro.

IL GABBRIO ha detto...

Il passo è bello, sembra quasi di averlo vicino quell'uomo tutto d'un pezzo, e ammetto che mi gaso leggendo certe cose, ma solo perché ho spesso tanti personaggi e situazioni che mi frullano per il culo...
per la vita "vera" (Dio, come è brutta questa contrapposizione!), quoto Harlock!!!
Il pugno duro ci vuole, ma come estrema ratio...

-harlock- ha detto...

Ah beh.
Come ragionamento non fa una piega, randall, complimenti.
Fossi in te mi butterei in politica.

rae ha detto...

scerbanenco è LO scrittore noir italiano

cominciare con venere privata e milano calibro 9

Cirincione ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
IL GABBRIO ha detto...

@ harlock

Posso essere tuo amico?

Cirincione ha detto...

Pezzo bellissimo.

@ Harlock:

Vabbe' che male può fare un pugno in faccia, anche una pistolettata sulle ginocchia se proprio non vogliono parlare...

Randall ha detto...

@ Harlock: No, poi si rischierebbe che la legge funzioni... :asd:

Giangidoe ha detto...

Campo minato (o "prato fiorito, per essere politicamente corretto).
Si trattasse solo di un pugno in faccia in un racconto noir, la cosa rimarrebbe molto "cool" e comunque interessante. Quello virgolettato in corsivo è un discorso che mi aspetterei verosimilmente -in certi contesti- da Hanry Dante, John Doe o John Constantine e non farebbe una piega. Ma se la si considerasse come metafora, la si interpretasse in maniera estensiva e la si applicasse idealmente ad ambiti vasti della realtà socio-politica contemporanea, sarebbe difficile non considerarla come una'anacronistica regressione reazionaria da far-west. E parlo da uno che il noir lo ha imparato ad amare proprio grazie a te e a Lorenzo.
Comunque, devo dire che è un passaggio molto suggestivo.

Fabrizio ha detto...

Dipnde da quale parte del pugno stai...

Fab

Design270 ha detto...

Scerbanenco era raffinatissimo, quoto Rae, Venere Privata è finissimo e Milano Calibro9 wow.
Non sono ne daccordo ne contrario sul metodo qui scritto. Indubbiamente è molto efficace.
Comunque dipende da come usi il pugno in faccia, ci sono situazioni e situazioni.
La polizia vecchia maniera non può più esistere, il fatto che si siano smilitarizzate le forze dell'ordine fa sì che in genere il "pugno in faccia" sia davvero un gesto istintivo, questo genera situazioni che facilmente sfuggono dal controllo, la disciplina è stata sostituita da un buonismo ipocrita.

Maledetti Bigotti!

Grazie Rrobe queste sono piccole cose che fanno bene al sangue.

Fabrizio ha detto...

.... NONONONONONONO

Lo so, non dovevo ma l'ho fatto.
E' colpa della mia dannata curiosità. E questa cosa mi rende mediocre come miliardi di altre persone e non mi fa felice. Ma siamo tutti esseri umani, dopotutto, no?

Sono tornato sul blog di Infinito.
E anche più di una volta!

Perchè ha un suo modo malato di essere divertente. E assurdo. Più assurdo che divertente.

Sto iniziando a pensare che Infinito sia uno dei migliori personaggi che tu abbia mai contribuito a creare.

Non fraintendermi: lo so che reputi quell'individuo un po' imbarazzante. Ma, a livello mediatico, ormai la gente vede Infinito come "quello che ce l'ha su con Recchioni".

Secondo me è come se al mattino qualcuno si svegliasse sentendo delle voci. Va a guardarsi allo specchio e scopre che uno dei suoi brufoli ha preso vita propria. E ha attaccato a parlare...

Lo so, è grottesco, ma è come se tu avessi in parte creato Infinito. INVOLONTARIAMENTE!

:-D

Credo sia l'influenza a farmi delirare... ;-)
Torno a studiare i videogame!

Saludos

Fab

Randall ha detto...

Tranquillo, è normale, capita anche a me.
Cioè... so che non si dovrebbero prendere in giro le persone con problemi mentali, però nel suo caso sento l'irrefrenabile istinto a farlo.
Peccato che abbia introdotto la moderazione ai commenti e che non pubblichi più i miei... chissà, forse erano troppo veritieri per lui o, semplicemente, vuole essere l'unico barzellettiere del blog. :D

Jack the Monkey ha detto...

@ design

sincero sincero, a me la disciplina gentilmente offerta da un'altra persona ha sempre messo un po' i brividi. Poi, ovvio, tutto dipende sempre dal contesto. Diciamo che mi trovo più a mio agio con il concetto di autodisciplina (che comunque mi manca, ahimé...)

Fabrizio ha detto...

@ Randall: ma ti devi vedere il MEGA SCOOP che ha fatto per la presentazione di oggi.

Una foto del RIFLESSO del Rrobe nella vetrina del negozio!

*SIGH*

Ma posso fare una domanda all'Universomondo?
Quanti anni ha questo tizio???

Fab

Randall ha detto...

L'ho visto, l'ho visto. Che tristezza di uomo. :D

Da quello che ho capito dovrebbe avere tipo 29 anni, ma potrei sbagliarmi.

Design270 ha detto...

@jack the monkey
Sottoscrivo ma ti assicuro che dove vivo io, il concetto di "autodisciplina" è già troppo profondo. Se ti chiedono il pizzo solo perché apri un'attività nella loro zona, se per questi è così facile corrompere la polizia (polizia municipale in primis) e agevolare l'immigrazione clandestina (che per altro porta un'infinita quantità di schiavi al loro servizio), se l'età minima concessa per far prostituire una ragazza è 14/15 anni, ti assicuro che l'idea di autodisciplina è quanto meno bislacca.
Alcuni di loro capiscono solo il bastone e con quello io mi tutelo (non l'ho ancora mai usato ma non si sa mai) altri non capiscono manco il bastone e lì me la rischio ma amen, ho una dignità e soprattutto non sono da solo.

Jack the Monkey ha detto...

@design

Parlavo in termini non circostanziati. Ovviamente, di fronte ai problemi di cui parli lungi da me fare della filosofia spicciola, non oso controbattere. Da persona sicuramente fortunata, che certe cose non le vive, posso solo dire che mi inquieta di più un abuso compiuto da chi sta "dalla parte della legge", per il semplice motivo che difficilmente verrà giudicato. Poi, ci sono casi e contingenze molto particolari, come mi hai appunto ricordato.

Design270 ha detto...

@jack the monkey
e comunque mi trovi daccordo.

Esto ha detto...

un appunto serio: è una mia impressione, o il Paranoico ha superato il livello di guardia?

si dibatte dentro un delirio pseudomessianico, parla esattamente come uno psicolabile che si prepara a colpire fisicamente l'oggetto della sua ossessione.

ha tagliato i ponti con la realtà, censurando i commenti che possano provare a tenergli i piedi piantati sull'asfalto.

rrobe, eventualmente hai mai calcolato a quanti metri di distanza un giudice potrebbe imporgli di tenersi?

è vero che chi di penna ferisce di penna perisce, ma qui la controparte è uno che la penna non sa usarla affatto, se non per scaccolarsi.

magari gli resta soltanto la spada.

occhio

;)

Randall ha detto...

No, no, Esto, non è una tua impressione, ogni giorno è sempre peggio. Il che mi fa divertire sempre di più. :D

A questo punto, credo sarebbe d'uopo istituire una sorta di quizzone, del tipo: Secondo te, quanto manca prima dell'implosione del blog e del suo proprietario?
Chi si avvicina di più vince un disegno di un parruccone autografato dal Rrobe. :asd: