26.12.07

Comandamenti



Il dio del Risiko ama i coraggiosi ma odia gli stupidi.
Il dio del Risiko è un cacciafighe da due soldi, pronto a vendersi alla prima donna che giochi sul suo tabellone.
Il dio del Risiko è una carogna vendicativa e se gli manchi di rispetto te la fa pagare con gli interessi.
Il dio del Risiko ha i suoi comandamenti ed è meglio rispettarli se non lo si vuole fare incazzare.

I
Non disperdere le forze.

II
Stringi solo alleanze che sai di poter tradire.

III
Non giocare con le donne (specie con la tua).

IV
Se non puoi vincere fai di tutto per non far vincere i tuoi avversari.

V
Conquista l’Oceania.

VI
Difendi i tuoi confini (dieci armate non bastano).

VII
Conquista un territorio alla volta.

VIII
Se attaccare è un suicidio, passa la mano. Ci saranno altre occasioni per combattere.
Se non attaccare è un vigliaccheria, attacca con tutte le tue forze. Certe occasioni potrebbero non tornare mai più.


IX
Devi avere almeno tre volte le forze dell’avversario per essere certo della riuscita di un attacco.

X
Non rivelare MAI il tuo obbiettivo finale.

Dogmi che non stanno scritti da nessuna parte... regole dure che si apprendono una partita dopo l’altra e che fanno la differenza tra il giocatore di Risiko e quello di Monopoli.
Sono regole che valgono tanto se applicate al tabellone di gioco, quanto nella vita di tutti i giorni.

Perchè il Risiko è qualcosa di più di un semplice gioco da tavola
E' una disciplina morale.



Se non erro, l'avevo già postata (o forse l'avevo postata sul forum di Flower of Carnage). Poco male... fa sempre bene dare una serie rispolverata ai sacri comandamenti.