10.12.07

CORRI FORREST! CORRI!


Io non capisco.

Facciamo una premessa: io di idioti internettaroli ne ho visti davvero tanti e con tanti mi sono scornato. L'ho fatto andando contro al sacro precetto che dice di non discutere con gli idioti per non correre il rischio di non venire confusi con loro... in compenso mi sono divertito. La polemichetta stronza su internet mi è sempre piaciuta e non credo che questo sia un segreto per nessuno.

Però è chiaro che c'è una differenza tra gli idioti e una persona che ha dei problemi seri.
Se vedo una persona del tutto distaccata dalla realtà, con un comportamento che aderisce alla perfezione al modus operandi di gente come Charles Manson o Mark David Chapman (emulazione, rapporto di amore/odio con il proprio idolo/demone, stalking e via discorrendo) e che sembra incapace di capire quando si sta danneggiando da sola in maniera seria (e parlo di commettere veri e propri reati, esponendosi sul piano penale) senza nemmeno rendersene conto... allora capisco che il limite del gioco è stato trasceso di parecchio e che se io posso pure continuare a divertirmi, dall'altra parte c'è una persona che non scherza per un cazzo e che è potenzialmente pericolosa per se stessa e per gli altri.
E allora la smetto perché sarò pure uno che si diverte a ridere di tutto, ma non ci trovo particolare gusto a sfottere un ritardato mentale (più che altro perché è tempo perso visto che il ritardato non è in grado di capire cosa gli sto dicendo).

E allora torniamo a bomba.
Io non capisco.
Non capisco tutti quelli che in queste settimane si sono messi a sfottere il bambino speciale della classe.
Perché lui è un deficiente con seri problemi ma probabilmente non lo è per scelta sua, mentre molti di quelli che gli stanno dando contro sono persone che reputo anche intelligenti ma che hanno scelto di non esserlo.

La mia impressione è che, sotto sotto, tutti vogliano salire sul carrozzone del circo mediatico montato intorno al nostro bambino tutto speciale e godere di riflesso della popolarità di cui gode quel simpatico pagliaccio.

Sia chiaro, non voglio fare la figura di quello che difende i più deboli (a scuola sono sempre stato un bulletto e non me ne pento per un cazzo)... però mi fa specie vedere come, per ottenere un poco di quella popolaritià degli stronzi che internet è in grado di regalare, così tante persone siano disposte a mettersi a giocare con la merda.

Visto come si sono messe le cose, a questo punto mi tocca tifare per Forrest Gump e mettermi a urlare a squarciagola:
CORRI FORREST, CORRI!!!