5.12.07

Il Professionista è ancora a Milano.



Il personaggio di Chance Renard ha più di dieci anni di vita e con "Gangland" (Segretissimo 1527) ha saputo rinnovarsi e trovare non solo nuove ambientazioni (italiane, finalmente) ma anche una nuova vitalità.
Di Marino prosegue questa strada con "Colori di Guerra", nuova avventura del Professionista sempre ambientata in una Milano Calibro 9 tutta intrighi, violenza, sesso e sparatorie.
Mi aspetto parecchio da questo libro (che ho comprato oggi) perché a mio avviso"Gangland" è una delle cose migliori che ha scritto Stefano... e Stefano ha scritto davvero parecchio.
Lo trovate in edicola questo mese (come al solito per "Segretissimo", non badate all'orrida copertina).

6 commenti:

Evilex ha detto...

Ho letto poche cose di Di Marino al momento; Yakuza Connection, i vecchi fumetti di Alba Nera usciti per la Granata e "Il Sentiero dei Mille Sospiri", su un Millemondi Urania di una decina d'anni fa, che rimane una delle mie storie preferite in assoluto.
Finora mi è piaciuto tutto quel che ho letto, spero di leggere presto altre sue cose.
Hai letto "Pioggia Nera su Tokyo"? Gran romanzo!

Ombra ha detto...

eh, allora meglio che inizi a pressare l'edicola "grossa" di questo paesino del cavolo. Che qui non arriva mai niente. A meno che non li assilli io per prima.

Giangidoe ha detto...

A proposito di intrighi e violenza: ho letto il Diabolik di questo mese. Fighissimo! Davvero sopra la media diabolika.
So che è un'utopia ma sarebbe bello se, andando contro la decennale tradizione di Diabolik, il personaggio di Drake diventasse in futuro una presenza ricorrente.
E comunque, credo di non sbagliarmi se dico che è la storia con il finale più aperto mai letto in un albo di Diabolik.
Bello davvero. Ancora complimenti.

DIFFORME ha detto...

certo che ste cover manco i film di andy sidaris...

-logan- ha detto...

hahaha.. quando ho letto il titolo del post ho pensato ad una frecciata a qualcuno... :D

scott_ronson ha detto...

adesso aspettiamo che qualcuno veda che libri sono pubblicizzati in seconda e terza di copertina ;-)

cmq è interessante l'annuncio che S.A.S. viene spostato su una collana a parte, da gennaio, segno che probabilmente qualcosina sta per cambiare all'interno di Segretissimo...