2.12.07

...la mia mano nella tua...

Mauro Uzzeo l'ho conosciuto che era davvero da piccolo, frequentando un corso di sceneggiatura tenuto da Lorenzo una cosa come... 15 anni anni fa!
Nel corso degli anni siamo rimasti amici e ho seguito la sua carriera.
Mauro ha fatto alcuni fumetti e poi ha cambiato strada, s'è messo a lavorare nel settore della grafica 3D, dei corti animati, della pubblicità (avete presente la seconda versione della particella dell'acqua di sodio? Ecco, roba di Mauro) e del cinema.
In questo week-end esce il film di Straffi sulle Winx.
Mauro è l'aiuto regista.

Il lungometraggio delle Winx è una produzione tutta italiana che va a sfidare la Disney sul suo stesso terreno e in tutto il mondo.
Oltre a Uzzeo, il film delle Winx vede come leader story board artist quel Marco Farinelli che qualche lettore di JD si dovrebbe ricordare, il bravissimo Marco Marini e un mucchio d'altre giovani disegnatori, animatori, modellatori 3D che in quel di Roma e in un solo febbrile anno, hanno fatto un miracolo.
Perché sì, il film delle Winx non sarà la nostra tazza di tè probabilmente, ma è un miracolo sotto il punto di vista produttivo e questo gli va riconosciuto. Come va riconosciuto a Straffi e alla sua signora il genio commerciale che li sta guidando da anni.

Tornando al film... ho visto delle lunghe sequenze e - sorpresa, sopresa - non è tanto male.
Le scene di combattimento sembrano uscite direttamente da un fumetto degli X-Men e il livello tecnico è migliore di alcune produzioni americane (chiaramente non parlo di Pixar e soci... ma Barbie se la magna).
Se avete una figlia, sono certo che vi capiterà di vederlo... chissà che non ne rimaniate almeno un poco sorpresi?