9.1.08

Ma dico... scherziamo?


In teoria questa sera sono andato a vedere "Halloween" di Rob Zombie (che avevo già visto per vie "alternative" in versione americana).
Dico in teoria perché sono entrato in sala, ho visto la prima mezz'ora scarsa e sono uscito.
Il film, nell'edizione italiana (che poi ho scoperto essere la versione "rated" americana), è letteralmente massacrato da tagli censori fuori di testa. Nella sola prima mezz'ora sono stati eliminati: la sorella di Micheal che mima una sega, il pestaggio e il massacro del bullo scolastico (un minuto e mezzo buono di film), l'incedere della telecamera sullo sgozzamento dell'uomo della madre di Micheal, la sequenza dell'omicidio della sorella, la fuga di Michael... sequenze che, oltretutto, sono tra le cose migliori del film. Oltretutto, è pure diversa la colonna sonora (questa cosa qualcuno deve spiegarmela).

In queste condizioni non valeva la pena di vedere la pellicola e quindi me ne sono andato. Comprerò il dvd da Play.Com e vaffanculo.
Qualcuno mi spiega che senso ha massacrare con tagli censori alla cazzo un film che è dichiaratamente un horror?
BAH!
Statene assolutamente lontani, vi prego.

p.s.
Due parole sul film (nella versione integrale, ovviamente): "Halloween" di Rob Zombie è un geniale tradimento. A livello di significati e tema di fondo è praticamente l'opposto del film di Carpenter originale: se il Meyers di Carpenter infatti è "IL" male assoluto e incarnato, quello di Zombie è un uomo, un bambino anzi, e alla fine non si può non provare pena e empatia per lui. Del resto, se il film di Zombie è antitetico nei contenuti rispetto a quello di Carpenter, sul piano tecnico/registico è invece un atto d'amore nei confronti dello stile del principe delle tenebre, specie nella seconda parte della pellicola (la prima è più tipicamente in stile Rob Zombie).
Di certo, questo "Hallowen" non è il brutto film che tutti dicono... è anzi un prodotto che ha una sua dignità e identità personale che ben si distacca dalla pellicola originale.
Forse non sarà il miglior film di Rob Zombie in senso assoluto... ma è comunque una spanna sopra alla media dei film horror attuali.