21.2.08

vado, l'ammazzo e torno.



Ops.
Non ho fatto neanche in tempo a iniziare a scriverlo che già l'ho ammazzato.

p.s.
(il complice è Bruno Brindisi)

24 commenti:

Adriano ha detto...

E se lo semo torti dar cazzo!!!
Stasera tutti in birrereia, offro io.

Scherzo...(o no?)

Bapho aka Davide Costa ha detto...

che figa la prima vignetta.

Ed! ha detto...

madonna santissima, sarò pure di parte perchè venero Brindisi, ma ogni volta mi commuovo.
Sono del parere che tra i "vecchi" disegnatori di Dylan, Brindisi sia forse l'unico a non aver perso la mano col tempo... o meglio, l'unico che continua a migliorare.

Dopo aver letto il tuo Dylan del Color Fest aspetto questo con ansia.
Rispetto a quel racconto come hai affrontato l'Indagatore questa volta? Hai cercato di riportare di nuovo quell'atmosfera anni 80 o ti sei uniformato al Dylan degli ultimi anni. Se sì, in che misura?

el mauro ha detto...

Crossoover con green harrow?
Sapevo che mi avresti stupito.

Mauro

RRobe ha detto...

La mia linea, in genere, è quella di cercare di attenermi alle atmosfere del Dylan dei primi 100 numeri e magari di contaminare con qualcuna delle mie cazzatiole.
In poche parole: ci sono i soliti riferimenti anni '80 e è una storia che si rifà ad un preciso filone del Dylan della mia giovinezza.

Fabio... ha detto...

Complimenti a Bruno...

Nonostante sia riconoscibilissimo ci vedo qualcosa di "nuovo" nel suo tratto...
(forse l'hai stimolato a dovere)


Parlando di mortalità in Dylan, l'unica volta che ci ho creduto è stato quando manacerace ammazza Groucho alla festa in maschera ne "Il Buio" (e in effetti di morire muore davvero).

Francesco ha detto...

Sarebbe un atto di pietà.

-Fuz

H-BES ha detto...

Ah... si vede che è stato colpito di striscio! ;)

Saluti
BES

bonats85 ha detto...

e pensare che qualche tempo fa dicevi:

"A tutti noi piacerebbe essere Alan Moore, ma solo a pochi viene concesso il lusso di stravolgere qualcosa che funziona."

L'occasione fa l'uomo Moore. ^__^

Gianni ha detto...

e dylan dog finisce nelle braccia di John Doe :D.
Scherzi a parte,quando dovrebbe uscire?E' una vita che non compro dylan,ma un numero sceneggiato da te lo compro volentieri.

LuKa ha detto...

io ero allo studio di Brindisi mentre inchiostrava questa tavola!!!
fantastica...e dovreste vedere le altre!!!

RRobe ha detto...

Per Gianni: non ne ho idea.

gongoro72 ha detto...

dylan dog morto?
non scherziamo....
sono curioso di vedere come ne vieni fuori...!

comunque non vedo l'ora....

gongoro72 ha detto...

dylan dog morto?
non scherziamo....
sono curioso di vedere come ne vieni fuori...!

comunque non vedo l'ora....

ausonia ha detto...

la prima vignetta è davvero fantastica. non solo per l'inquadratura ma anche perché l'ombra su dylan è sul lato dell'assassino e la luce verso l'ispettore che cerca di salvarlo. un "classico" ma davvero ben riuscito. complimenti.

Fabrizio ha detto...

A dire il vero la morte di Dylan non mi sconvolge tanto.

Ma hai detto a Brindisi di togliere la barbetta da capra a Freccia Verde!
Sei un SATANASSO!!!! :-D

Fab

Ed! ha detto...

La mia linea, in genere, è quella di cercare di attenermi alle atmosfere del Dylan dei primi 100 numeri e magari di contaminare con qualcuna delle mie cazzatiole.
In poche parole: ci sono i soliti riferimenti anni '80 e è una storia che si rifà ad un preciso filone del Dylan della mia giovinezza.


Allora ti voglio bene :asd:

Marco ha detto...

Rrobe, io Dylan non lo seguo da tempo ( ogni tanto riprendo quando torna Sclavi,leggo ogni cosa si degni di scrivere di questi tempi, mi piacciono persino le sue ultime storie ).
Però ho letto tutte le tue dichiarazioni sul personaggio. Al 90% hai detto delle cose che condivido, e sono MOLTO curioso e pieno di aspettative verso il tuo lavoro col Dylan.
La storia del color fest era carina e sopra le righe, ma era solo un antipasto. E in questo caso ho molta fame.

Brindisi: semplicemente è uno dei bonelliani che preferisco.
Lo trovo persino migliorato.
Disegna dei volti impressionanti per realismo e varietà di espressioni.

IL GABBRIO ha detto...

Spero vivamente che tu riesca a far rivivere le atmosfere dei primi Dylan, quelli che mi hanno rapito e invogliato ad inventare delle storie per dei fumetti...quanto agli anni ottanta, ne sento fortemente la mancanza e sai una cosa? nella trasmissione a rai uno che tratta di una competizione tra i vari decenni, gli anno 80 hanno perso contro gli anni 70...mi sono incazzato a morte!!!

Buon lavoro!

simone ha detto...

Le tue anticipazioni non fanno altro che far fretta al tempo che resta per l'uscita dell'albo.
Io sono tra coloro che lodano la tua storia sul Color Fest fantasticamente anni 80 ... gloria agli anni 80.
Come disegnatore del tuo esordio sulla serie regolare non potevi aspirare a meglio.

"Quien es ?! RRobe Quien es ?!"

Simone da CR7

gianluca ha detto...

Vediamo... è morto anche nel mitico "Storia di Nessuno" e in quel numero dove torna Bree. Qualcuno ricorda altre volte in cui è morto?

Disegnato splendidamente, non vedo l'ora che esca! E quello di Carnevale a che punto è?

Andres ha detto...

Bè, Brindisi è un mito come disegnatore, ma ci si deve anche divertire...immagino che ti sarai divertito molto a mettere Dylan in quella "posizione"...
Andres

ALESSANDRO BONI ha detto...

Lo sapevo che ci volevi tu per dare una sferzata al tutto..
Fai uno scherzo a Bonelli
non farlo risorgere..lasciagli la patata bollente!

Daniele Erler ha detto...

Capolavoro assoluto! Grandissimo Brindisi.. non vedo l'ora che esca..