19.3.08

Grazie lo stesso.


Lorenzo dice che sono un tifoso della domenica, il che è in parte vero perché quando il calcio lo seguivo sul serio, le partite si giocavano solo di domenica e non c'erano anticipi, posticipi e cazzate varie.
Lorenzo però sbaglia perché io tifoso lo sono stato e lo sono ancora, il problema è che la squadra che tifavo non esiste più.

Mi spiego.
La mia A.S. Roma era una squadra da mezza classfica che doveva far passare ogni pallone per i piedi di capitan Giannini, era la Roma che aveva mandato via Cerezo perché era bollito per poi vedergli vincere un campionato con la Sampdoria, era la Roma che ogni punizione la doveva tirare Tommasino Hassler, era la Roma di RizziRizziGol e di Vujiadin Boskov, era la Roma di Ciarrapico che prima stava male, poi veniva allo stadio e alla fine lo arrestavano, era la Roma di Mazzone (che era convinto di allenare una provinciale e aveva convinto pure noi), era la Roma di Lanna e Muzzi, era la Roma spregiudicata di Zeman (quella che, per capirsi, perdeva quattro derby in un solo campionato), era la Roma che quando ti faceva sognare ti portava in europa. In Inter-Rail.
Tifare la mia Roma era una questione di fede e di fratellanza: fede nel fatto che il sole ogni tanto batte anche sul culo di un cane e fratellanza con gli altri poveri disgraziati che, proprio come me, ogni due settimane si ostinavano ad andare a vedere quella Rometta all'Olimpico.

Poi le cose sono cambiate.
Sensi (ma ci pensate? Sensi!) e Capello hanno compiuto il miracolo, facendoci prima belli, poi spietati e infine vincenti.
A quel punto io la mia squadra non l'ho riconosciuta più, e per quanto sia stato felice dello scudetto, da quel momento in poi ho cominciato ad allontanarmi da quella Roma con la erre maiuscola, a prendere le distanze da quella squadra grande, a non sentirmi partecipe.
Ho iniziato a seguire i risultati con l'occhio distratto del tifoso blando, quello che quando sfotte i laziali non ci mette l'astio, quello che le partite le vede ogni tanto ma su Skype e solo a casa degli amici.

Nonostante tutto questo, i derby cerco di vederli sempre.
Perché poco importa quanto siamo belli, poco importa quanto siamo forti, poco importa quanti ottimi risultati abbiamo alle spalle... quando c'è il derby la Roma ritorna a essere una squadra che ti fa patire e dannare.
E io in quella sofferenza mi sento tornare ragazzino.
E ' per questo che vi dico, con il cuore sereno e colmo di pace, che questa sera la Roma è stata meglio di una madeleine di Proust.


Potessero morì ammazzati tutti quanti.

16 commenti:

Leo ha detto...

Lollo c'ha messo ancora del suo!
Ricordi l'anno scorso?
Mannaggia quell'impestata!!!
Leo emigrante incazzato.

RICCARDO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RICCARDO ha detto...

Mi rendo conto che per un tifoso della Fiorentina non è il giorno migliore per fare lo spaccone, e ti giuro, credimi, che ho tentato di resistere. Mi sono detto: "hai trentatrè anni, sei troppo vecchio per una reazione infantile"... e poi "il pezzo del RRobe è bellissimo, sentito e toccante come da un pò di tempo solo lui riesce ad essere"...
Mi rendo conto che la circostanza romantica di questo pezzo, automaticamente esclude commenti goliardici...

Ma capitemi...

Perché è difficile dire in due parole quello che mi c'è voluto una vita a capire:

Roma merda!!


Riccardo, l'altro emigrante incazzato

Adriano ha detto...

Partendo dal fatto che a me non me ne può fregare di meno, visto che lo stipendio non me lo pagava ne la buonanima del Presidente Viola, ne Ciarrapico ne tantomeno il sig. sensi o la figlia, io tengo per la Roma ma se va fallita e Totti deve andare a raccogliere i pomodori non mi metto a piangere, tanto poi si rifà la giornata con Ilary....
Ma ci metto la firma per una Rioma come gli ultimi 7/8 anni piuttosto che una Roma anni '90.
Io sono uno sfegatato di Formula 1 e Ferrarista nel DNA, ma volete mettere gli ultimi 11 anni (compresi i fallimenti che vuol dire comunque 2° posto) con i 29 prima? Per piacere!
E comunque alla fine della fiera la Roma e 2^ in campionato ed è di sicuro per il 2° anno consecutiva tra le prime 8 d' Europa.
Come canta Elio "non proprio il primo della lista, ma neanche l' ultimo degli stronzi"

Antares ha detto...

peccato!
speravo in una Roma capace di rimontare la distanza dall'Inter, capace di donarmi le emozioni del 5 maggio quando da juventino ho goduto come un riccio vedendo piangere Ronaldo e Materazzi....
purtroppo anche questo scudetto andrà agli onesti interisti....
se fossi romanista mi mangerei le mani per non aver fatto punti negli scontri con le dirette concorrenti....

Rrobe voglio ricordarti che questa Roma non è poi tanto lontana da quella degli anni 80, questa Roma è formata da giovani romani provenienti dal vivaio (Totti, Aquilani, De Rossi), da calciatori bocciati dalle multimilionarie big (Mancini, Perrotta, Taddei, Pizarro, Vucinic ecc.), da giocatori comprati a parametro zero durante un calcio mercato bloccato dai giudici (il caso Mexes)....
Questa Roma è lo spirito del calcio, il calcio dei "poveri ma belli" che si rispecchia nella figura di Spalletti, allenatore che prima dell'esperienza romana aveva sempre lottato (al massimo) per un posto in Uefa e ora fa praticare il calcio più bello d'Italia!
Questa Roma è da imitare e ci dà la speranza che non sempre i più ricchi vinceranno.....arbitri permettendo.....

Antares ha detto...

dimenticavo:

FORZA JUVE

QSJesus ha detto...

Ho una domanda per tutti voi: perchè gli immigrati che si stabiliscono a Roma diventano della Roma e non della Lazio?

CdR National Briar ha detto...

Ti voglio bene quando fai così.
Lollo

Avion ha detto...

RRobe... Sei vecchio.

rae ha detto...

skype?

Fabrizio ha detto...

Beh, Rrobe, se ti manca il tifo per una squadra in crisi che perde sempre, c'è ancora il Torino!

Può darti ancora grosse soddisfazioni! :P


@Antares: ti quoto dall'inizio alla fine.

Bianconero sotto la mole

Ecchissenefrega se in Italia ci odian tutti...

Fab

IL GABBRIO ha detto...

Forza Domodossola!!!

Spiridion ha detto...

Me la ricordo bene quella Roma... con Hassler, Giannini, Rizzitelli ci sono cresciuto, e gli voglio bene.. Ma questa Roma è la mia preferita in assoluto: un bel nucleo di romani ( Totti, Aquilani, De Rossi, Curci)e un allenatore che pensa sempre a giocare meglio degli altri..partite come Roma-Manchester United me le sono sognate quando ero bambino!!!

Fabrizio ha detto...

Le E maiuscole accentate con l'apostrofo.

Beh, le faccio anche io, cosa c'è di male???? :P

Fab

gianluca ha detto...

insomma si stava meglio quando si stava peggio...

Antares ha detto...

abbiamo riaperto il campionato...

cari romanisti vedete di approfittarne!


@Fabrizio un abbraccio virtuale!!!!