2.5.08

Ka-Tet



"Noi siamo Ka-Tet. Siamo uno da molti"

Il Ka-Tet, un gruppo di persone unite dal destino.
Ditemi che sono uno stronzo, ma io a questa roba ci credo.
Credo nella Scooby Gang, nei Super Amici, nei Magnifici Cinque, nella Banda Bassotti, nei Perdenti, credo in Gordie, Chris, Teddy e Vern, credo nella Compagnia dell'Anello, nei Goonies, nella Factory, nei Moschettieri, in Sonny e Rico, nell'A-Team, in Dorothy, nel Leone, lo Spaventapasseri e l'Uomo di Latta, credo in Chewie e Han Solo, in Tex e i suoi pards, in Clarence e Alabama, nei Sette Samurai e nel Mucchio Selvaggio.
Credo che le persone si trovino e si aggreghino perché, in qualche maniera, è scritto che debbano compiere un cammino insieme e, una volta terminato quel cammino, si disperdano andando ognuno per la sua strada o fermandosi a fare la muffa.
E credo pure che uno, il destino del proprio Ka-Tet, lo veda soltanto quando ha compiuto il suo percorso completo e si è sciolto.
La fine di un Ka-Tet è sempre dolorosa, specie se il viaggio è durato anni o quasi tutta una vita, ma ogni cosa che inizia deve pure finire. E' così che vanno le cose e non c'è niente che ci si possa fare.

In questo momento, guardando dove il destino ha portato me gli altri membri del mio Ka-Tet, vedo uno schema infinitamente articolato e complesso che alla fine ha condotto ognuno di noi esattamente dove doveva essere. E dove si meritava di stare.
Nessuno può recriminare un cazzo di nulla.
Tutti abbiamo avuto quello che volevamo e che ci meritavamo.
In un senso o nell'altro
Alcuni dei miei compagni di viaggio sono cresciuti e adesso sono pronti a mettersi di nuovo in viaggio su nuove strade e con nuovi Ka-Tet, altri hanno lasciato germogliare i semi della distruzione che si portavano dentro e ora avanzano curvi, soli e ritorti lungo la strada.

Diffidate dai pellegrini solitari.
Solo gli stregoni malvagi, viaggiano da soli.

24 commenti:

Bapho aka Davide Costa ha detto...

Molto meglio le karass :sisi:

Davide ha detto...

@ bapho

che battuta del karcazz



ahahahahh

:D

RRobe ha detto...

Se parlava di Vonnegut, non era una battuta.

Fabrizio ha detto...

Gli stregoni malvagi e solitari finiscono sempre, nella loro vecchiaia, a rimpiangere le Ere del Ka-Tet.

Così - mossi a pietà - i sacerdoti inventarono un metodo per alleviare la nostalgia di questi disperati.



E nacque il Ka-Tet-Ere...


(Svuotare, prego...)


Fab

Randall ha detto...

E gli Uomini in Nero viaggiano nel deserto. :già:

Bapho aka Davide Costa ha detto...

Per una volta che ero serio :bua:

QSJesus ha detto...

Diffidate dai pellegrini solitari.
Solo gli stregoni malvagi, viaggiano da soli.


Però Battiato dice: Le aquile non volano a stormi ...

milian ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
milian ha detto...

Ma... e i Groovers dove li hai lasciati?

http://it.youtube.com/watch?v=O9D5mdq07uc

Giulio ha detto...

Ah, io nel Ka-Tet c'ho sempre creduto. Non è difficile riscontrarlo nella realtà, anzi, credo che Stephen King, a questo riguardo, non abbia inventato nulla, ma si sia limitato a dare un nome a qualcosa di reale.
Ho rinunciato definitivamente all'esistenza dei frangitori, però :asd:
-Brendon

Kitty ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Kitty ha detto...

....che magnifico post, Roberto.
Anch'io ci credo, al Ka-tet.
Ma non sono d'accordo che ti accorgi di esserlo solo quando si rompe.
Io, almeno, sto incontrando proprio in questo periodo diversi pezzi del mio prossimo ka-tet... e li SENTO tutti. Anche se non so dove andremo, per quanto tempo o perchè, so che siamo Ka-tet, e che non siamo ancora completi.
E concordo pure sugli stregoni malvagi: ce n'è giusto uno all'attacco... :-/

Kitty

PS: splendida anche l'immagine, peccato non si possa ingrandire di più...

sraule ha detto...

E però hai dimenticato il bukkake :)

Marco ha detto...

>Ditemi che sono uno stronzo, ma io a questa roba ci credo


Non sarò certo io a dirti stronzo, perché ci credo anch'io.
E ( spero di non fare la figura del pazzoide misticheggiante ) dopo aver letto la Torre ho percepito molto chiaramente i miei legami con certe persone.
Tra l'altro, so benissimo che è un puro caso, ma è uno di quei casi che fanno piacere: tutte le volte che mi sento sottotono, arriva sempre il momento in cui qualche frase, o qualche riferimento al ka-tet ( come questo tuo post, adesso )mi danza davanti agli occhi, quasi per non farmi dimenticare certe cose.

Ok, pensavo che limitarmi a bere una sola birra, stasera, avrebbe giovato alla mia razionalità ma mi sbagliavo:)

Marco ha detto...

>Ditemi che sono uno stronzo, ma io a questa roba ci credo


Non sarò certo io a dirti stronzo, perché ci credo anch'io.
E ( spero di non fare la figura del pazzoide misticheggiante ) dopo aver letto la Torre ho percepito molto chiaramente i miei legami con certe persone.
Tra l'altro, so benissimo che è un puro caso, ma è uno di quei casi che fanno piacere: tutte le volte che mi sento sottotono, arriva sempre il momento in cui qualche frase, o qualche riferimento al ka-tet ( come questo tuo post, adesso )mi danza davanti agli occhi, quasi per non farmi dimenticare certe cose.

Ok, pensavo che limitarmi a bere una sola birra, stasera, avrebbe giovato alla mia razionalità ma mi sbagliavo:)

Marco ha detto...

>Ditemi che sono uno stronzo, ma io a questa roba ci credo


Non sarò certo io a dirti stronzo, perché ci credo anch'io.
E ( spero di non fare la figura del pazzoide misticheggiante ) dopo aver letto la Torre ho percepito molto chiaramente i miei legami con certe persone.
Tra l'altro, so benissimo che è un puro caso, ma è uno di quei casi che fanno piacere: tutte le volte che mi sento sottotono, arriva sempre il momento in cui qualche frase, o qualche riferimento al ka-tet ( come questo tuo post, adesso )mi danza davanti agli occhi, quasi per non farmi dimenticare certe cose.

Ok, pensavo che limitarmi a bere una sola birra, stasera, avrebbe giovato alla mia razionalità ma mi sbagliavo:)

RRobe ha detto...

Per Susanna:
la disciplina del Bu-KKa-Ke ha tutta una mistica a parte :asd:

Francesco ha detto...

E gli Uomini in Nero viaggiano nel deserto. :già:

Fuggono, Randall, fuggono. :D

E, nel frattempo che la ruota del Ka si metta nuovamente in moto,continuo il mio percorso da bravo stregone solitario :D

mario uno due ha detto...

si vabbuò daccordo katet e cazzi vari............ ma alla fine con chi cazzo ce l'hai???

RRobe ha detto...

Con te, Mario.
Contento?

mario uno due ha detto...

'nzomma.
mica tanto.
volevo + soddisfazzione.

Jack the Monkey ha detto...

Sì, ma alla fine alla Torre ci si arriva da soli.
Alla fine, chi muore per arrivarci (o per farci arrivare qualcun altro) muore da solo.
E se ti accorgi che quelli che *avresti voluto* fossero i tuoi compagni di viaggio, non lo sono affatto?
Ti siedi sulla sabbia ad aspettare il prossimo Ka-Tet o affronti il deserto da solo, cercando di inghiottire in un boccone tutta la paura che se ne torna su?

Antonio ha detto...

Io sinceramente vado per le cellule invisibili di 5 elementi, ma alla fine il concetto non mi pare sia troppo diverso dal Ka-Tet, vero?

dyingmoon ha detto...

Gli individualisti, alla lunga, son destinati a perdere.
Perfettamente d'accordo.
Occhio attento ai giri di conoscenze, a nomi conosciuti per sentito dire e ai famosi gradi di separazione. Saluti!