23.6.08

[Finali] Doraemon


Quando ero ragazzino ho visto tonnellate di cartoni animati giapponesi.
Tonnellate, sul serio.
Il problema però è che di poche serie sono riuscito anche a vedere il finale e quindi la mia memoria è piena di storie mai concluse, di vicende rimaste in sospeso, di fili narrativi lasciati a penzolare come panni stesi al sole.
E sono ragionevolmente certo che questa mia condizione sia condivisa anche da parecchi di voi...
Quindi, ho deciso di lanciarmi in una grande impresa... andare a scoprire quanti più finali possibili.

E cominciamo con Doraemon.
La serie, in realtà, non ha mai avuto una vera conclusione ma per lungo tempo i suoi creatori si sono baloccati con tre possibili conclusioni.

Nella prima, la batteria di Doraemon (un gatto robotico venuto da futuro, per chi non lo sapesse) si esaurisce e il povero Guglia deve decidere se rimpiazzare la batteria dentro Doraemon (operazione che però comporterebbe il reset della memoria del gatto robot), oppure aspettare di "arrivare nel futuro" e far riparare Doraemon da un tecnico robotico specializzato.
Guglia sceglie la seconda soluzione. Nel frattempo comincia ad applicarsi negli studi e diventa lui stesso un esperto di robotica... al punto che non solo sarà proprio lui a resuscitare Doraemon ma sarà pure l'artefice del viaggio del tempo che poi manderà Doraemon nel passato.
E' un bel finale, ammettiamolo.

Il secondo finale ipotizzato, invece, rivela che Guglia è un bambino autistico e che Doraemon e tutte le avventure che Guglia vive con lui, non sono altro che sue fantasie.
In sostanza, un vero schifo.

Il terzo finale mette in scena un brutto incidente di Guglia che lo lascia in coma.
Doraemon, a quel punto, comincia a vendere tutti i suoi ciuski (i gadget che Doraemon tira fuori dalla tasca quadridimensionale che ha sulla pancia) per pagare un intervento che salvi Guglia. Purtroppo l'intervento fallisce e Doraemon è costretto a usare il suo ultimo ciuski per permettere allo spirito di Guglia di andare a vivere in qualsiasi posto o epoca egli voglia... Guglia però vuole solamente andare in paradiso.
Altro finale orrendo.

Comunque sia, la morte di uno dei due creatori di Doraemon ha messo da parte tutte queste idee e Doraemon continua, tutt'oggi, a vivere le sue spensierate avventure. Di ognuno dei finali sopra esposti esistono delle versioni scritte e disegnate da appassionati giapponesi che però non sono ufficiali.
Meno male.

8 commenti:

marco ha detto...

Sono riuscito a coprire molte lacune negli anni grazie a internet Youtube e Veoh e dopo anni sono riuscito a vedere epiche conclusioni come: il combattimento contro Don Zauker, la fine di Conan, l'ultima battaglia di Tekkaman e via dicendo...
Ma nessun finale di vecchi cartone ha lasciato un segno come Rocky Joe (senza quel cazzo di lieto fine, che piace tanto a nos otros):

http://it.youtube.com/watch?v=LzMzWP8DgVE

Planetary ha detto...

Il primo finale decisamente.
Fa tanto Robocop :asd:

Però anche il secondo non è male, un Guglia autistico che si inventa tutto: tristissimo.

Slum King ha detto...

Sono tutti fuori tempo massimo. Però per i tempi erano interstellari. Peccato.

KoTa ha detto...

Gli ultimi due finali hanno un che di inquietante e tremendamente malinconico, decisamente nuovo per i tempi secondo me (considerando soprattutto il target del prodotto).

rae ha detto...

sticazzi, il secondo finale è bellissimo. non molto in linea col personaggio, ma affascinante e avanti coi tempi.

mi vengono in mente almeno un film, un telefilm e un certo fumetto con una storia simile :asd:

Direttore Bergomix ha detto...

Io sapevo che Doraemon finiva con un episodio dove si scopre che Guglia è malato terminale di Cancro e che le avventure vissute nella serie altro non erano se non frutto della sua fantasia derivante dalla malattia.
Però a questo punto può darsi non sia vero!
Grazie mille al RRobe per avermi rivelato altre cose su questa serie!

Gennaro Costanzo ha detto...

Il secondo finale è stupendo!
Il primo è il banale.
Il terzo lo vedo un po' troppo artificioso.

:)

anarchia ha detto...

Esistono altri tre finali, che avrebbero dovuto essere "ufficiali" ma che di fatto non hanno posto fine alla serie.

Nel primo (apparso sia nel fumetto che nel cartone) Doraemon era costretto a tornare nel futuro, ma lasciava a Nobita/Guglia una bottiglia con una pozione che, se bevuta, faceva avverare il contrario di quanto veniva detto dal bevitore. Il moccioso quindi lo beveva e si metteva a dire agli amichetti "oggi sicuramente non piove", "tua mamma non sta venendo a rimproverarti". ecc. Così si vendicava di tutti gli scherzacci fatti, ma alla fine, depresso, esclamava "Doraemon non tornerà mai più!". E appena tornato a casa ovviamente lo ritrovava. Questo è l'unico "finale" ufficiale che ancora compare nelle varie ristampe del manga, gli altri due sono apparsi solo su rivista e mai più ristampati.

Nel secondo, il governo nipponico del futuro proibisce i viaggi nel tempo, perciò Doraemon è costretto a tornare a casa.

Nel terzo, Doraemon deve tornare nel futuro, ma finge di avere un guasto in modo che Nobita lo lasci andare; il moccioso promette che lo aspetterà e così Doraemon gli dice che in realtà non tornerà più.