24.7.08

[RECE] Batman - the Dark Knight-


Facciamola rapidissima:

-La regia è condizionata da una trama eccessivamente articolata. Il film è lungo (anche troppo) e, nonostante questo, non riesce a prendersi i suoi tempi per raccontare bene nulla. Ci sono un mucchio di spunti che vengono trattati a malapena (gli emuli di Batman, per esempio) e di sottotrame inutili (l'impiegato troppo sveglio, giusto per dirne una).

- La messa in scena d'insieme è squallida. Ok, Gotham City somiglia a New York... ma NON è New York. E Batman non dovrebbe essere Master Chief.

- Lo script è contorto, confuso, goffo, risibile (il piano di Batman e Dent per beccare il Joker è la cosa più assurda che abbia mai visto... tra le altre cose, quanti poliziotti muoiono prima che lui intervenga?), farcito di insopportabili tecnobubbole (qualcuno mi spieghi la storia dell'impronta sul proiettile... o lo scanner di cellulari con annessa vista "radar", se è per questo).

- La colonna sonora è identica al primo film. Ed era debole anche in quello.

Aggiungeteci che il doppiaggio italiano fa di tutto per peggiorare una situazione già brutta e avrete un quadro dell'esperienza complessiva offerta dall'ultima pellicola di Nolan.
Ma, nonostante tutto questo, è un film che DEVE essere visto e la ragione è presto detta: la meravigliosa visione artistica dietro al personaggio del Joker e la favolosa interpretazione del personaggio data da Heath Ledger. Bastano questi due elementi a redimere una pellicola altrimenti fallimentare.
Per il resto, non mi pare che ci sia altro di positivo da segnalare.
A parte che non c'è più Katie Holmes, ovviamente.

p.s.
in compenso, il primo e il quarto episodio di "Batman -Gotham Knigth-" sono dei capolavori.