11.8.08

Prima di partire...

...ho deciso di organizzare una cena con gli amici.
Ora il dubbio è cosa preparare.
La mia famosa pasta con gamberoni e olive nere che ho smesso di cucinare quando ho scoperto che mi veniva a costare più di 12 euro a piatto? Farfalle con fagiolini freschi, patate e gamberetti? Un risotto?
E i vini? Cazzo, da quando non tocco più alcol, per eliminare la tentazione ho buttato via tutto quello che poteva anche solo somigliargli (per sicurezza ho fiondato anche il crodino che non me l'ha mai raccontata giusta).
Devo sgomberare il tavolo della camera da pranzo che è pieno di libri e fumetti.
E spazzolare il divano che se ti ci siedi diventi del colore del mio cane. O dei miei gatti. O mio.
Manette, catene e frustini sono già in valigia e non in giro per casa a fare imbarazzo.
La musica è a posto... ne ho di tutti i generi: hard & heavy.
I teloni di plastica e la sparachiodi dove li avrò messi?
Piatti di carta o il servizio buono (che poi non lavo e resta una settimana a fare la muffa)?
Invito qualche donnina di facili costumi, così... giusto come elemente d'arredo?
Il gelato. Non devo scordarmi il gelato.
E una black panther? Una black panther in salotto fa sempre discutere e movimenta le serate, come Tom Wolf insegna. Ci sono ancora le black panther in giro?

Mi sto rendendo conto che ho perso l'abitudine ad avere gente a cena.
Una volta, casa mia era un porto di mare mentre adesso è un posto dove si entra uno alla volta. Come alle Termopili.
Le cose sono due: o sto diventando un cazzo di monaco buddista sulla via del nirvana o negli ultimi tempi sono diventato più orco di quanto credessi.

Vado a fare la spesa.