17.9.08

101

E' uscito il libro di Micol.
In linea teorica, è una guida di Milano.
In pratica, Micol ha barato e ha scritto una serie di deliziose pillole di narrativa che giocano a far finta di essere altro.
Sono di parte per un mucchio di ragioni ma una cosa posso dirla con l'animo sereno di chi non ha nulla da nascondere: lo stile di scrittura di Micol è davvero, davvero buono. Al limite dell'irritante.
E spesso ha pure da dire cose per nulla banali.
Poi, sì... certe volte è una romantica, saputella, rompicoglioni, ma va bene anche così.
Il libro è perfetto per quelli che conoscono poco Milano e, soprattutto, per quelli che pensano di conoscerla e la odiano.
E per quelli che vogliono leggere della buona roba.

11 commenti:

lula ha detto...

sarei per grandiosissima rompicoglioni, diciamo le cose come stanno!

sei immenso.
grazie.
davvero.

Avion ha detto...

Chi è la nuova attention whore sulla destra? Non la riconosco.

RRobe ha detto...

La Palin.
Da giovane.

boris battaglia ha detto...

Cazzo!
Per un momento avrei detto Linda Lovelace nel 2002.

Fabrizio ha detto...

Io, da buon torinese, sono nella categoria di chi odia Milano.

Ergo, una buona ragione per prenderlo...

Fab

Lowfi ha detto...

quella tag mi fa sanguinare il cuore tutte le volte.

p.s. arrivata la mail o devo picchiare google?

RRobe ha detto...

Arrivata.

Riccardo Torti ha detto...

io c'ho lo stesso libro su roma...

Giuseppe ha detto...

dimmi solo (in anteprima) se si parla di Inter o interisti....
Lo prendo solo in caso di risposta negativa!!

RRobe ha detto...

Mi mette sempre paura sapere che ti capita di leggere il mio blog, Boris.

boris battaglia ha detto...

Come sarebbe... mi capita?!
Ogni mattina, dopo la prima veloce lettura dei quotidiani (corriere repubblica manifesto sole e gazzetta) accompagnata da caffè e sigaretta, mi dedico alla lettura dei miei blog preferiti. Il tuo è di solito il secondo.
Sciao