2.10.08

E perché non Elvis, allora?

Jeff Buckley ha il suo MySpace.
Ci si è iscritto nel 24/09/2004
Potenza del social network.

Lo trovate QUI.
E' il suo MySpace UFFICIALE.
Fa pensare il fatto che l'informazione che Buckley sia defunto nel '97, è scritta piccola, piccola.
Si cerca di vendere i morti da giovani ai giovani smorti.

17 commenti:

alessio ha detto...

LO SPACE E' MEDIANICO...c'e' anche lo Space di Edgar Allan Poe; Oscar Wilde; Aubrey Berdsley...

RRobe ha detto...

Ma questo è ufficiale, è questa la cosa agghiacciante.
Cercano di spacciarlo come "vivo" alle generazioni che non sanno un cazzo di lui.

alessio ha detto...

ah! Questo cambia la prospettiva... A proposito sei veramente tu che hai aperto lo Space o e' un buontempone che si spaccia per te? Visto che ho fatto la request non vorrei sbagliare...

RRobe ha detto...

Io uno space ce l'ho. C'è la solita foto e pochissimi amici.

Carburo ha detto...

Mi pare il parallelo cybernetico del caro, vecchio, anche un po' scrostato, "Jim Vive" che veniva bombolettato sui muri di mezza Italia (e probabilmente di mezzo mondo, non so).

Jeff vive!
E anche Joe Strummer.

Andrea ha detto...

Ci manca solo quello di Cobain,che fa grunge.

Alex "AxL" Massacci ha detto...

Io ho incontrato Kurt Cobain dopo morto...ad amsterdam...

Shin ha detto...

cazzate esistono caterve di space di gente morta,
e non mi dire che non hai mai visto il myspace di entità come dio o satana

RRobe ha detto...

E non mi dire che non ti sei sprecato a leggere un topic di cinque righe?
Questo è il MySpace ufficiale.
Se non cogli la distinzione, è un problema tuo.

emo ha detto...

tutto vero, robè, ma mi chiedo: non sarebbe più conveniente proprio spacciarlo per quello che è, cioè morto?

Deorc ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Deorc ha detto...

Forse cercano di darlo per vivo a quei giovani distratti che non si prendono la briga di leggersi bene tutta la pagina*. Però che è morto c'è scritto, neanche tanto nascosto dopo tutto. Insomma mi pare una semplice pagina tributo e basta.


* Tipo certa gente che risponde ai post sui blog altrui con un po' di fretta e distrazione...

rae ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
rae ha detto...

è risaputo che di Buckley c è stat uno sfruttamento postumo che sfocia nel cattivo gusto (il fatto che la principale artefice di cio' sia la madre perplime un po').

Detto questo, è scritto chiaro nelle prime righe della biografia che è morto nel '97. Ormai Myspace è una sorta di format comune per siti dedicati.

Mi spiego: è tutto lo sfruttamento postumo di Buckley che andrebbe messo in discussione, non l apertura del Myspace che di questo sfruttamento è il minimo.

rae ha detto...

btw, http://www.myspace.com/elvis

Planetary ha detto...

Beh almeno è una delle poche pagine di myspace che non sembrano un sito del 1997 :)

PS: mi picchiate se vi dico che di Buckley non conosco assolutamente NULLA? :D

gianluca ha detto...

@ Planetary: ecco spiegata l'utilità di questo myspace.... ora puoi ascoltarne i tre-quattro pezzi che sono sul myspace e conoscerlo. A me piace abbastanza, niente per cui fare follie ma era bravo.

cmq è divertente notare che anche ieri si è connesso
"Last Login: 02/10/2008" ;-)