7.10.08

[Top Five] Come hai detto che si chiama? Facce da genere.

Visto che il nodo è sciolto e che si è deciso che domani vado (vedere topic precedente per i miserandi ragguagli), visto che sono abbastanza sereno ma che non riesco a dormire e ho deciso di passare la notte a vedere vecchi film... ecco la mia top five di quelle facce da cinema che si vedono in mille pellicole e di cui non si ricorda mai il nome (una volta venivano definiti caratteristi ma non si usa più). Ho ristretto la cerchia a gente relativamente recente (quindi non c'è posto per Ward Bond), non troppo famosa (e allora niente Joe Pesci o Steve Bushemi che, a conti fatti, sono caratteristi pure loro) e legata in qualche maniera al "genere".

Everett McGill
"La Casa Nera", "Unico Indizio la Luna Piena" ma, soprattutto, l'Ed Hurley di "Twin Peaks". E' stato anche un magifico stronzo su "Gunny".

Geoffrey Lewis
Volto molto amato da Clint Eastwood che lo ha voluto in parecchi dei suoi film, il buon Geoffrey è anche un frequentatore abituale dei serial televisivi e dei film horror, anche di serie zeta.
Se lo volete vedere in splendida forma, io vi consiglio "Bronco Billy" e "Devil's Reject".
Tra le altre cose, è il padre di quella sciroccata di Juliette. Detto tra noi, io preferisco lui.

Michael Berryman
Per "Le Colline Hanno gli Occhi" (l'originale), e "Devil's Reject", ovviamente... ma pure per "La Donna Esplosiva", per "The Barbarians" (:asd:), per "Qualcuno volò sul nido del cuculo". E poi per i video dei Motley Crue!

Bill Paxton
Lui è qualcosa di più di un caratterista ma non è neanche una star nota ai più.
Le prime apparizioni che io riesca a ricordare sono quella del barista su "Streets of Fire", del punk spogliato dei vestiti nel primo Terminator e del fratello coglione in "La Donna Esplosiva". Poi interpreta il mio marines preferito su "Aliens" e il mio genere di vampiro su "Il Buio si Avvicina". E' anche presente in ogni film di Cameron. Le uniche apparizioni come protagonista mi pare che siano nel mediocre "Twister" e nell'ottimo "Soldi Sporchi". Ha anche diretto un film più che discreto come "Frailty".

Herry Dean Stanton
Basterebbero "Alien", "1997 Fuga da New York" e "Christine" per meritargli la presenza, se poi teniamo conto che la sua fimografia comprende anche film come "Cuore Selvaggio", "Twin Peaks: Fuoco Cammina con Me", "Alba Rossa", "Il Vento e il Leone" e "Inland Empire", capirete perché lo adoro. Oltretutto, somiglia Alice Cooper.

Bon, su queste note cazzaronesche vado a vedermi "Ammazzavampiri" e mi accomiato per qualche giorno.
Quando torno vi parlo di uno scrittore che m'ha sconvolto la classifica dei più grandi imbrattacarte americani di ogni tempo.
Nel frattempo, non fate nulla che io farei.

p.s.
non c'entra una cippa con il topic ma poi me lo scordo:
Qui trovate una nuova intervista (da parte di quelli di Ayaaaak) al sottoscritto.

NEWS DELL'ULTIMA ORA:
tutto rimandato. Rimango a casa in attesa che la fila si sfoltisca e, in caso, nuovi sviluppi sanitari. Ah, la mia vita... ogni giorno una rutilante novità.
Tanto vale che il pezzo sullo scrittore lo scriva oggi.