20.11.08

La censura è sempre brutta.


Qualche tempo fa, sulle pagine di GamePro, mi interrogavo sulla pericolosità di alcuni videogiochi giapponesi che permettono al giocatore di interpretare il ruolo di un violentatore di ragazzine, con tanto di agguati sotto la metro e sala delle sevizie.
All'epoca, una larga fetta di persone mi avevano risposto che, indipendentemente dai contenuti, la libertà d'espressione era una roba sacra e che se la si metteva in discussione si imboccava un percorso pericoloso.
Ok.
Più o meno le stesse obiezioni vengono sollevate quando qualche zelante censore pensa bene di dare contro a qualche fumetto, film o gruppo musicale.
E adesso mi chiedo se le stesse obiezioni saranno fatte anche nei confronti della censura che sta colpendo i "99 Fosse", gruppo demenzial-neo-nazista i cui video e mp3 sono stati largamente epurati dalla rete in questo periodo.
Giusto per farvi capire il tono dei loro testi, vi posto qualcosa qui sotto:

Himmler
(basata su "Gianna" di Rino Gaetano)
Himmler Himmler Himmler addestrava le SS,
grandi animatori di villaggi per le vacanze.
Era obbligatorio per gli ebrei di tutto il ghetto,
il problema era sempre quello: "Dove cazzo li metto?"
A Dachau, a Mathausen, a Treblinka, ti ho dato una spinta,
vai dentro la fossa, tua moglie la doccia,
tua figlia Rachele la diamo a Mengele,
chi vivrà vedrà!
Ma dove vai! Vieni qua! Ma che fai, da Dachau non scapperai!
Vieni qua, ma chi sei! Vieni insieme agli altri ebrei
Vieni qui, anzi lì, nella doccia col Zyclon B!
Vieni qua, ma che vuoi? Dentro i forni i figli tuoi!
Himmler Himmler Himmler lui amava tutti i bambini
biondi occhi azzurri con le trecce, comunque ariani.
Himmler detestava quelgi ebrei, poichè animali
ladri naso grosso con la kippah e non pagani.
Ma una notta finì il supplizio di tutti gli ebrei, evviva la razza!
A morte i giudei, una razza bastarda di mercanti usurai!
Chi vivrà vedrà!
Ma dove vai! Vieni qua! Ma che fai, da Dachau non scapperai!
Vieni qua, ma chi sei! Vieni insieme agli altri ebrei
Vieni qui, anzi lì, nella doccia col Zyclon B!
Vieni qua, ma che vuoi? Dentro i forni i figli tuoi!


Azzurro
(basato su "Azzurro" di Adriano Celentano) 
Cerco nel ghetto tutto l'anno, e all'improvviso, eccoti qua! 
Sto rastrellando le soffitte di questa cazzo di Amsterdam! 
Tu scrivi pure il tuo diario, che tanto è falso, noi lo sappiam! 
Azzurro, il cielo ad Auschwitz non è azzurro, è sempre così, 
le docce che voi usate sono piene di Zyclon B! 
E allora, un calcio in culo e sali in treno verso, verso Auschwitz! 
Il treno dell'Olocausto, dove ti aspetta il camerata, qui! 
Sembra come in laboratorio, dentro la scuola, tanti anni fa, 
solo che adesso a far la rana c'è quella stronza di Anna Frank, 
ma quanta gioia per Mengele, con tante troie da sezionar! 
Mengele, ma quanti anni avremmo perso senza di te, 
mi accorgo del contributo alle scienze ed al w.w.f. 
ed ora al posto delle scimmie e topi sempre userem 
gli ebrei, razza sì eletta, ma non protetta sotto il terzo Reich! 


La cosa che mi fa più strano in assoluto non è tanto il discorso della censura (su cui ancora non sono riuscito a farmi un'idea chiara) quanto il fatto che questi cazzoni sono stati presi di mira e epurati, pur essendo platealmente demenziali... mentre i video e le canzoni dei ZetaZeroAlfa (che non scherzano per un cazzo), sono ancora su YouTube.