23.12.08

Dylan Dog n. 268: contenuti speciali


Rubo una rubrica di John Doe per raccontarvi qualche curiosità sull'albo di Dylan Dog, in edicola da oggi.

- Il palazzo a "uovo" che appare nella prima tavola, e che poi avrà un ruolo rilevante nella storia, è lo Swiss Re. Non è inventato e non è "una citazione di quello spagnolo", come ha detto qualcuno su di un forum. Esiste davvero a Londra e, vi assicuro, è davvero strano da vedere.

- Il personaggio di Summer (l'arciere) è ripreso esteticamente da quello interpretato da Nicholas Cage nel film Weather Man.

- L'ospedale in cui viene ricoverato Dylan è il Royal Free Hospital. E' lo stesso dove era dicoverato Axel Neil nella mia prima storia per il Color Fest. Per la cronaca, ci sono stato ricoverato pure io, da ragazzino, e per un mucchio di tempo. Ve lo anticipo subito: riapparirà anche in Mater Morbi, il Dylan che ho scritto per Massimo Carnevale.

- Il personaggio di Molly Bueller è una doppia citazione al cinema di John Hughes. Molly come Molly Ringwald (l'attrice di Breakfast Club, Pretty in Pink e molti altri) e Bueller come Ferris Bueller, il nome del personaggio interpretato da Matthew Broderick in Ferris Bueller's Day Off (Una pazza giornata di vacanza in l'Italia).

- La scena con Dylan in Vespa alle spalle di Molly, con la ragazza che guida come una pazza per la città, è un omaggio abbastanza esplicito a una scena analoga che appare nel secondo numero di Dylan Dog (Jack lo Squartatore).

- La Hyperuranium appare anche nella mia prima storia di Dylan Dog. Il supermercato in cui Axel Neil fa il suo massacro, infatti, è un supermercato Hyperuranium.

- La Hyperuranium è in qualche modo imparentata con la Trapassati Inc. Tutte e due le compagnie lavorano nel campo dell'entropia e, per molti versi, si somigliano parecchio.

- La maschera del cinema è John Cleese e la scena riprende una gag del film Sperduti a Manhattan con Steve Martin in cui Cleese fa il portiere.

- I "nani in fiamme" sono una citazione al vecchio nome di questo blog.

- La scena nel teatro e i dialoghi di Groucho in quella sequenza sono un omaggio a Muholland Drive.

- Il penultimo dialogo di Groucho, prima di morire nelle braccia di Dylan, è di Mercuzio, in "Giuletta e Romeo".

- La mano trasparente è un rimando a Ritorno al Futuro.

- Noah Wrigth è Steve Jobs e tutta la filosofia della Hyperuranium è molto Apple.

- "Il disordine trova sempre una strada perché le componenti fondamentali dell'universo sono l'idrogeno e l'idiozia" è una frase di Harlan Hellison.

- Tutta la storia del modulo A38 è un rimando a una (la migliore) delle dodici fatiche di Asterix.

- Nel dialogo con Bob c'è una citazione a una celebre frase di Philp K. Dick (quella sulla paranoia).

- Anche il dottor Falken è una doppia citazione. Il nome deriva dal dottor Stephen Falken, il programmatore del computer di War Games (altro film anni '80, sempre con Matthew Broderick) mentre l'aspetto è quello di Harry Dean Stanton, caratterista monumentale che ha lavorato in film come Alien, Christine, Cuore Selvaggio e molti altri.

- Il dottor Falken mette in atto un Comma 22 (dallo splendido romanzo omonimo).

- La stanza in cui il Dottor Falken lavora NON è una citazione al secondo capitolo di Matrix.

- "L'autostrada per le stelle" è la Highway Star dei Deep Purple.

- Tutta la storia è nata dalle mie beghe con una compagnia telefonica.