26.1.09

Pop Porn alle Distillerie Clandestine

Sorvoliamo sull'ospitalità offerta agli ospiti: in fondo, quello che interessava agli organizzatori era sbattere qualche nome sul volantino e riempire di roba la manifestazione, mica badare che quelli che avevano dato la loro disponibilità (gratuita) stessero anche bene, mangiassero decentemente e avessero qualche consumazione da usare al bar per bere.

Sorvoliamo pure sul fatto che l'allestimento e l'organizzazione della mostra nel settore fumetto era ridicolo e squalificante per tutti quelli che ci hanno partecipato, con i lavori in mostra appiccati nudi e crudi alle pareti con il patafix (sì, senza nessuna cornice e protezione), come i disegni dei bambini all'asilo: la gente li toccava, ci si appoggiava sopra (quando andava bene) e, se avesse voluto, se li sarebbe anche potuti portare via in qualsiasi momento, visto che nessuno badava al loro destino (tranne i proprietari stessi, costretti a fare il palo davanti alla loro roba).

Sorvoliamo pure sulla selezione musicale orrenda, sul cibo immangiabile, sulla calca inumana e sul costo delle consumazioni (6 euro per un bicchiere di Pepsi annacquata sono da antologia dei locali di merda).

Ecco, sorvoliamo su tutto questo, parliamo semplicemente del senso e della "filosofia" sottesa da una manifestazione come "Pop Porn".
In poche parole il tutto si potrebbe definire così: trasgressione da villaggio vacanze.
Non c'è cultura dietro alla manifestazione voluta da Ilaria Aquili, non c'è consapevolezza, non c'è conoscenza. Il richiamo del "porno" è solo uno specchietto per le allodole e il "pop" è una parola oscura che va bene con tutto e che, nella mente degli organizzatori, non significa un cazzo di niente.
C'era più sincera trasgressione e allegria in una qualsiasi serata di "Mucca Assassina" di 10 anni fa che in questa roba. C'è più "porno" in una discoteca a caso della costa adriatica. C'è più "pop" nel salotto di casa mia.
"Pop Porn" è un evento pensato da menti mediocri per menti mediocri. Altro modo di definirlo sarebbe "la trasgressione secondo Vanzina". E la cosa triste è che ha fatto il pienone e che, nella mente della gente comune, diventerà presto il sinonimo di "serate alternative e artistiche" della movida romana. Amarezza.

A margine, alcune cose positive le ho trovate:
ho scoperto che un vecchissimo amico è diventato un maestro di bondage di livello europeo, ho conosciuto Francesco Malcom, ho conosciuto un bravo fotografo e ho visto Elisabetta Melaranci, Sara Pichelli, Sandrella (la ragazza di Mauro Uzzeo) e Marxia (la mia ragazza), legate come adorabili salamini (a presto qualche foto). Per tutto il resto: mai più nella vita.

62 commenti:

Greg ha detto...

..."un vecchissimo amico è diventato un maestro di bondage di livello europeo"...

...ragazze legate come salamini...

uè sarà mica il Saudelli!!!

No perchè se non è lui dicci chi è che ce ne facciamo tutti una scorpacciata.

Thanx

RRobe ha detto...

No, no, non è Saudelli.
Credo che Saudelli sia più un appassionato. Questo amico è proprio un professionista (ci campa a legare la gente).

Greg ha detto...

Chièchièchiè!?!?!?

che a me ste cosette piacciono

ottokin ha detto...

e pensare che mi hai anche detto... DAI VIENI è UNA FIGATA CI DIVERTIAMO... per poco non lasciavo a casa mio figlio!!!

Ti ha detto culo Robbè, se mi trascinavi li per questa cagata (come dici tu) ti uccidevo io con le mie manine :-)

Certo lo so che vedere Betta legata come un salame non ha prezzo, però ci stanno sempre le foto no?

RRobe ha detto...

Eccome se ci stanno le foto!

Davide Mana ha detto...

Che qualcuno sia riuscito a fare una professione del legare il prossimo è una di quelle notizie che mi portano per un attimo a voler bruciare la laurea.

Però... io ho una lista di gente che prenderei a bastonate anche gratis.
Chissà che non riesca a farne un'attività professionale part-time...

Icarus Crane ha detto...

Dalle premesse sembrava una cosa interessante....allora se dici così ho fatto bene a non farmi 4 ore di macchina da Lucca...bhè...alal prossima :-(

werther Dell'Edera ha detto...

YEAAAAAAAAAH! clap clap clap (applausi a scena aperta)

Hai tutta la mia comprensione!

Insomma vi siete divertiti eri sera, eh?

emo ha detto...

bello quando le manifestazioni vengono bene :P
nell'ideale antologia dei locali di merda, come la classifichi la pensata di 10.000 per un bicchiere d'acqua?

emo ha detto...

le 10.000 di prima erano lire...

RRobe ha detto...

Da podio.
Ma ieri ne ho sentite di peggio:
"Scusa, potrei avere un bicchiere d'acqua?"
"Non siamo autorizzati a servire bicchieri d'acqua."
"Ma se te lo pago?"
"Devi comprare la bottiglia"
A 6 euro, aggiungo io.

emo ha detto...

non erano autorizzati perchè l'acqua era tossica?

RRobe ha detto...

Guarda, non ne ho idea.
Credo che non siano autorizzati a dare il classico "bicchiere d'acqua" gratis come fa qualsiasi bar.
Altrimenti, con consumazioni che partono dai 6 euro, col cazzo che la gente si alcolizza.

emo ha detto...

ovvio :asd:

Greg ha detto...

oh ma a me piacerebbe sapere il bondagista chi è... voialtri no!?!?!?

TSUNAMI ha detto...

ll Negroni m'è costato 8 euro...
C'era un dito d'alcol e 9 kg di ghiaccio.
Alcolizzarsi era impossibile...

RRobe ha detto...

Greg... ma se ti dico "David PincoPallo" a te che ne viene?

S3Keno ha detto...

"E la cosa triste è che ha fatto il pienone e che, nella mente della gente comune, diventerà presto il sinonimo di "serate alternative e artistiche" della movida romana"...

No, non preoccuparti: non è così.
Esiste un'altra Roma.

el mauro ha detto...

una prece per Paolo ma anche per tutti:

NON CI SONO SOLO LE FOTO MA ANCHE ASSAI VIDEO :-)
(qualcuno ha detto Tsunami al guinzaglio?)

Detto ciò ringrazio Roberto per aver specificato chi è Sandrella. te ne sarà grata :-) :-) :-) :-)

amal ha detto...

Blogger RRobe ha detto...
"Scusa, potrei avere un bicchiere d'acqua?"
"Non siamo autorizzati a servire bicchieri d'acqua."
"Ma se te lo pago?"
"Devi comprare la bottiglia"
A 6 euro, aggiungo io.


posso essere poetica?
...

del tipo che se si appendessero per gli alluci male non sarebbe..

DIFFORME ha detto...

robè se un manifestazione si chiama POP porno evidentemente il porno sarà trattato in maniera pop che dalle mie parti significa popolare, leggero, evanescente, innocuo, se poi l'ispirazione viene pure da una canzoncina forse intrigante ma certo idiota non c'era da sperare in chissàche...

Fabrizio ha detto...

Ma come ti hanno agganciato per i disegni? Insomma, la manifestazione come ti era stata presentata?

Fab

Sara Pichelli ha detto...

io sono riuscita a bere un negroni intero come di comanda spendendo 16 euro e unendo i due negroni annacquati che servivano ieri sera...uscita da la mi sono sparata un panino dallo zozzone di porta maggiore,visto che sono riuscita a mangiare solo 3 rigatoni di merda...bella serata tutto sommato...ma Robbè non capisco cosa hai scritto sul post...io legata? mi sa che mi scambi per qualcun'altra...hehehehehhe

Enzo ha detto...

Io ero a due passi ma avevo completamente dimenticato il giorno in cui c'era questa cosa. Oggi avrei bestemmiato scoprendo di essermela persa. Grazie alla tua "recensione" per una volta mi rallegro di essermi scordato la cosa.
Peccato per le tipe legate, ma confido nella magnanimità dei presenti per le foto.

rae ha detto...

http://www.quiceditutto.net/images/NUOVA%20FIASCHETTA%20STELLA%20ROSSA.jpg

e passa il pensiero.

RRobe ha detto...

Per il Difforme: non concordo. Il Pop, come il porno del resto, sono una cosa seria.
Non una cazzata con cui fregiarsi senza manco sapere di cosa si parla.

cristiano ha detto...

ma l' illustrazione di chi è?

Greg ha detto...

Rrobe mi andrei a cercare qualche contenuto con google, ovvio, su tua gentile concessione...

Ti preeeeeeeego!

TSUNAMI ha detto...

@El Mauro

Tesoro, le sgabellate di Sandrella ti sembreranno delle carezze paragonate a ciò che ti farò io se solo oserai postare quella roba...

el mauro ha detto...

attenta che tiro il cordino di centro.

TSUNAMI ha detto...

@El Mauro
Attento che ti faccio la stessa cosa...

Greg ha detto...

EHeHHEHEHEHEHEHEHEHEHEHEHEHEH

Vi prego andate avanti VI PREEEGOOO!!!

UAHAHAHAHAHAHAUAUAUAHAHAHAHAHA

sraule ha detto...

mh-mh. chissà perché mi aspettavo la boiata.
sono molto delusa dalla piega che sta prendendo il porno, a livello mondiale.
è vero che c'è stato l'apporto dei filmati casalinghi (che però hanno stancato quasi immediatamente), ma nel complesso la ricerca è minima.
mi interessava la faccenda del porno femminile, ma è andata ben poco oltre e ha prodotto un sacco di roba mediocre e inutilmente politicizzata.

Eros Veschi ha detto...

hai colto nel segno!

Bored ha detto...

Quoto Difforme.
Aggiungo che una serie (perchè non è la prima, giusto?) di mostre che prendono a prestito il titolo di una famosa e strasuonata canzonetta-tormentone è uno specchietto per allodole di dimensioni più che discrete... Non conosco il luogo dove l'hanno fatta ma mi sembra di capire che sia un club, che ci fosse l'intenzione di farci lucro era palese; mi spiace per il trattamento indegno riservato ai partecipanti, ma c'era da aspettarsi anche quello.

Design270 ha detto...

quando si dice che del senno di poi son piene le fosse?

Comunque Susi ti do una buona notizia, la Black Velvet ha pubblicato Omaha. Mi sembra un porno di tutto rispetto no?, sì vabbè anni 80, ma ma... uff hai ragione.

Design270 ha detto...

http://www.iloveporn.it/homepage.htm

RRobe ha detto...

Per Bored.
Giusto per la precisione: la canzone si chiama Pop Porno e ripeto, il pop è una faccenda seria.

RRobe ha detto...

Per Susanna: io invece non trovo. CI sono correnti molto interessanti a sapere dove guardare e se dopo il ciclone di Belladonna e Sasha Grey, di quella roba ormai se ne trova troppa e troppo dozzinale, adesso il porno americano sta prendendo una piega interessante con produzioni con attrici come Alexis Texas e culone varie.
Ovvio, di roba rilevante ce n'è una su 100, ma il rapporto è sempre stato quello, tutto sommato.

Armaduk ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sraule ha detto...

ok, forse sono io che non so dove guardare.
forse non ne ho più voglia.
ho poco tempo anche per il porno autoprodotto, figurati per guardare gli altri :)
ma darò un'occhiata a ciò che consigli.

Mirco ha detto...

l'illustrazione in apertura m'ha ricordato una serie fatta da James Jean con Sasha Grey come modella... è sua anche quella?

RRobe ha detto...

Sì, Mirco.

Bored ha detto...

Hai ragione sulla o mancante, ma il risultato non cambia: secondo me il nome è stato scelto per assonanza con la canzone. Che il pop sia una cosa seria non ci piove.

emo ha detto...

senza polemica, ma a volte mi sento disorientato: perchè e in che senso il porno è una cosa seria?

Mirco ha detto...

perfetto grazie mille mi era sfuggita.

Ps. T'è per caso arrivata una mail da parte mia?

Prof. Dott. Guido Tersilli aka Capitan Picnic ha detto...

Leggendo il tuo post il primo pensiero è stato: Rrobe sta… crescendo!

Non te la prendere ma è stato proprio così.

:) CIC!

ps: di palo in frasca, aspettiamo tua rece su "Resident Evil: Degeneration". I primo 8 minuti che si possono vedere in rete hanno una CG un po' imbarazzante x quello che dovrebbe essere un film, no?

S3Keno ha detto...

P.S. = E a proposito di porno e di James Jean (che da "Fables" in poi è un grande) beccatevi pure questi suoi schizzi su Moleskine con Sasha Grey... yeah ;)

RRobe ha detto...

Per Emo: discorso lunghissimo. Magari ci faccio un post sopra, un giorno di questi.

il decu ha detto...

"POP PORN nasce con lo scopo di liberare il sesso da ogni sorta mercificazione per ricondurlo, attraverso l'arte, ad un' esperienza spontanea e giocosa e fare in modo che l’arte erotica faccia qualcos’altro che star semplicemente seduta sulle “chiappe” di un museo.

Giunta alla terza edizione la provocatoria collettiva d’ arte ideata e curata da Ilaria Aquili ,si presenterà totalmente destrutturata,ancora più ossigenata dall'ambizione di comunicare a più livelli e con più linguaggi,portandosi dietro un'euforia creativa e una sensibilità frenetica.

Questa nuova edizione raccoglie ancora più opere con l’intento di "riuscire a stuprare,soffocare,assorbire,conquistare,e far dimenticare lo spazio che le ospita."

Basterebbe questo.

Comunqeu, dopo circa 10 minuti che siamo entrati, penso molto ad alta voce: -Aò, io me so già rotto le palle!
Mi giro e accanto a me c'è Ilaria Quellalì.

Ha risposto con un onestissimo sorriso di circostanza.
Credo in realtà che il messaggio le sia arrivato da più parti.

Io e Silvia ci siamo dileguati in silenzio, presto e con gran sollievo...

LuKa ha detto...

ma quanti di voi sono andati a mangiare dal zozzone ieri sera?!?
c'ero anche io, era compreso nel biglietto? :P

Il Glifo ha detto...

Ciao a tutti!
A mio avviso la cosa più triste
(premetto che non ero presente all' evento) è il modo come sono stati trattati i disegni.
Che siano stati attaccati senza alcuna protezione al muro e che nessuno sia stato danneggiato o rubato è un miracolo.
Purtroppo questi eventi creano una certa diffidenza negli autori
(giustamente) e rendono molto difficile, a chi magari ci mette più cuore e attenzione, organizzare mostre di originali senza essere Lucca Comics, Romics o Comicon.
Non so se ti può interessare Rrobe, ma la mostra che era stata organizzata a Città di castello "I Maledetti del Rock" dove c' era anche un tuo originale ( per questo te lo dico) e che non so sei riuscito a visitare, era gestita ed organizzata sotto questo punto di vista molto meglio.
Lo dico perchè ci sono stato e magari è giusto spiegare (ci tenevo essendo io tra questi)che non tutti gli organizzatori di piccole mostre/evento sono uguali.
Tutto qui.
Scusate il lungo post.

RRobe ha detto...

Sì, sì. Sapevo che la mostra a Città di Castello era andata bene e era organizzata con cura.

Lowfi ha detto...

Ma secondo te un paese che non sa affrontare in modo ragionato i videogiochi... Ci riesce vol porno?

e X o ha detto...

hahaha lowfi!

e dire che del porno abbiamo anche attori di importanza internazionale

basta non fargli fare la pubblicità delle patatine altrimenti i bambini crescono malati...

ma vaffanculo società beota italica.

rae ha detto...

la canzone è POP PORNO, vero, ma se l assonanza non era voluta, avrebbero dovuto pensare a un altro nome.

Perchè altrimenti ti poni gia' in una certa ottica che col porno ha poco ha che fare, ma ha tanto a che fare con la paraculaggine.

Ed! - the webcomic ha detto...

Occhio prima di sparare a zero su tutto.
Temo che il nome della manifestazione "Pop porn" sia nato ben prima del titolo della canzonetta del duo Il Genio (il cui titolo tra l'altro è "Pop Porno").


Per quanto riguarda invece l'alcol che non si trovava... beh, ma che cazzo pretendavate da un posto che si chiama le Distillerie "Clandestine"? Come minimo dovevate andarvelo a cercare. L'avranno ben nascosto no?


Tsè...
vi devono dire tutto...

rae ha detto...

si probabile.
pero' se qualcuno ti frega l idea hai poco da fare...o te ne inventi una nuova o accetti le conseguenze di tutto cio'.

Ed! - the webcomic ha detto...

please, trovare un modo meno banale per rigirarsi la frittata.
graaaazie.

rae ha detto...

perdonami, ma non sento il bisogno di farti il disegnino per farti capire un concetto cosi' elementare.

Ed! - the webcomic ha detto...

non preoccuparti, ti perdono.
Il disegnino non sarebbe stato per me, ma per te più che altro. Così, per non andare fuori tema.
Allenati allenati che fa sempre bene disegnare anche per se stessi :)

(di)stinti saluti.

dyp ha detto...

meno male che non sono venuto, spero posterai qualche disegno