14.1.09

Siete una manica di nerdacchioni.


Tom Watson, Ministro Britannico dello Sviluppo Digitale e dell'Amministrazione pubblica, ha espresso commenti entusiastici sul settore videoludico e sulla capacità del media videogioco di veicolare insegnamenti ai giovani.
QUI trovate la notizia in maniera più approfondita.
Divertente come i nerdacchioni si siano esaltati a sentire le parole del ministro e lo abbiano immediatamente indicato come una persona intelligente.
E io continuo a non capire: quando un qualche ministro dice che i videogiochi influenzano in maniera negativa i ragazzini, gli appassionati tuonano che è un imbecille e che non c'è nessun collegamento tra videogiochi violenti e comportamenti antisociali... in compenso, se viene detto che i videogiochi influenzano sì, ma in maniera positiva, tutti plaudono soddisfatti.
Se i videogiochi hanno il potere di influenzare le menti più giovani (e io credo di sì), allora lo fanno tanto in senso positivo quanto in senso negativo. Altrimenti non influenzano, e allora sono cazzate tanto quelle del ministro bigotto anti-videogiocho, quanto quelle dell'uomo illuminato amante dei videogames.

10 commenti:

MC ha detto...

La cosa più assurda è che esiste un Ministro per lo Sviluppo Digitale. E non è relativo alle impronte.

Greg ha detto...

Molto peggio.

Il tipo lì è Ministro per lo Sviluppo Digitale E dell' Amministrazione Pubblica.

Come se le due cose avessero un nesso tra loro e fossero comparabili per importanza...


Poi è ovvio che i nerdacchioni non avendo una visione obbiettiva e completa della realtà (perchè attraverso lo schermo del pc è un pochino riduttiva) non si rendono conto che si prendono per il sedere da soli.

Dario ha detto...

Hai detto una cosa molto giusta Rrobe, concordo.

Greg ha detto...

Un'altra osservazione.

Ora il videogame è il top dell'entertainment, perciò da media riservato alle nicchie di appassionati, ai ragazzini, ai disadattati senza vita sociale, agli aspiranti serial killer etc. viene promosso a prodotto educativo e degno di considerazione sul piano gestionale/politico.

Ma guarda un pò.
La solita fregatura: nicchia genera $$$ uguale BUSINESS uguale INTERESSE POLITICO/ECONOMICO uguale MIGLIORE OPINIONE PUBBLICA.

E tutti ci cascano.
In realtà il signor ministro ci sta dicendo "mi raccomando stronzoni comprate e giocate che qui c'è la crisi e coi vostri soldi mi ci voglio salvare le banche, la multinazionale dove lavora mio figlio, la ferrari della moglie e le chiappe".

Di fronte alle più disparate opinioni, il guadagno riesce a mettere d'accordo tutti.

Planetary ha detto...

Sono d'accordo (se ne parlò mesi fa mi pare). I media (tutti, videogame, libri, film) FANNO. E fanno sia in bene che in male.
Tu stesso rrobe, se i fumetti non ti avessero influenzato in qualche maniera non saresti qui.

RRobe ha detto...

Ma ti posso dire che se non ci fosse stato Bruce Willis, probabilmente neanche fumerei.
E non indosserei canottiere :asd:

Uriele ha detto...

nota di colore

CSI:MIAMI qualche settimana fa:
"un gruppo di ragazzini uccidono indiscriminatamente nelle banche e per strada. La polizia scopre una pista e ne becca uno: stanno riportando alla vita un videogame (un GTA a livelli) e hanno un oggettino per segnare i punti. Donne e bambini o poliziotti armati sono i bersagli che danno più punti. Per scoprire dove avrebbero colpito i ragazzi un poliziotto è costretto a giocare al videogame (con ovvi schizzi violenti causati dal gioco che lo inviolentisce), ma è talmente capra che in due giorni continuativi non riesce a superare il secondo livello (cazzo assumi un nerd a ore, oppure guarda su gamefaqs le soluzioni).
Alla fine la mente dietro l'organizzatore era il proprietario della casa di videogiochi che vendeva armi ai ragazzi impazziti per far pubblicità al suo gioco e aumentare le vendite" RAGAZZI NON GIOCATE AI GIOCHI VIOLENTI!!! (la trama era talmente demente che mi ha inglobato)

Anche senza videogiochi un coglione abbastanza astuto riesce a trovare una fonte di ispirazione per far delle cazzate

Luigi Siviero ha detto...

Questo videogioco è molto istruttivo

Eldacar ha detto...

In compenso da noi è il contrario. Tutti a rompere il cazzo a MOIGE, politici e via di crociata

Poi parla il ministro Meloni e NESSUNO dei crociati di cui sopra dice una sega

http://www.eurogamer.it/articles/istituzioni-massa-pregiudizi-e-se-la-colpa-fosse-nostra-voce-del-blog

Robe' ma le mail ti arrivano?

A.

gianluca ha detto...

va beh è normale che se insulti una categoria, questa ti chiama stronzo, se la elogi (magari senza motivo), questa ti ringrazia e ti dice "intenditore".

Il nerdacchione si è sentito elogiato, in quanto crede di essere la dimostrazione di quanto il videogioco faccia bene alla salute psicofisica.

E ci crede davvero, questo è il problema :o