19.1.09

Visual Intifada

Si chiama VISUAL INTIFADA è un'iniziativa voluta da Paolo "Ottokin" Campana. Il progetto è "nato sull'onda dell'emotività di quanto sta succedendo in Palestina" (citando le parole del promotore stesso) e ospita molti bei contributi. E pure qualche sonora vaccata.
Io sto riflettendo se parteciparvi. Stimo Paolo e vorrei dargli il mio sostegno, ma la questione è troppo complessa per essere affrontata con una singola vignetta, senza rischiare di fare squalido qualunquismo, o peggio.
Per quanto mi ci sforzi, proprio non riesco a puntare il dito e dire "quelli sono i cattivi!", dividendo il mondo e le questioni a esso correlate a un sistema binario dove spesso è solo l'ipocrisia a fare da giudice supremo delle idee che possono essere espresse e di quelle che, invece, vanno taciute. A conti fatti, per ora mi sento di parteggiare solo per le vittime di entrambi gli schieramenti che poco hanno a che spartire con un conflitto per l'affermazione del potere... ma pure qui, vallo a capire chi è solamente vittima e chi, a conti fatti, è parte del problema stesso.
Un giorno di questi, mi prenderò un pomeriggio e proverò a esprimere qualcosa di ragionato sull'argomento, per il momento rifletto e sento quello che stanno a dire gli altri.
Ah, sì, l'immagine di apertura è solo per fregare qualche gonzo che non avrebbe mai sprecato tempo a cliccare su di un link riguardante la questione palestinese.