19.3.09

La paura esiste in questo dojo?

Il laboratorio sul fumetto che sto tenendo alla scuola di Milano sta venendo bene.
E' interessante anche per me perché, in cinque giorni per tre ore al giorno, sono costretto a codificare un mucchio di aspetti del mio lavoro per farli capire a ragazzi e ragazze che hanno bisogno di una esposizione chiara e ragionata... il che significa che, certe cose, finita la lezione, diventano più chiare anche al sottoscritto.
In compenso, sarà perché la salute sta ricominciando a scricchiolare, sarà perché proprio non ci sono tagliato per un lavoro che mi costringe a uscire tutti i giorni, ma tutta questa faccenda mi sta stancando tanto e tutti i giorni ho voglia di far sega.
Il che mi fa riflettere: ma se non fossi riuscito a fare il (comodo) lavoro che faccio, come cazzo sarei potuto campare?
Gli impiegati, gli operai, le commesse e via dicendo, sono degli eroi.

Detto questo... oggi, dopo la lezione c'è questo:Non sto nella pelle.
Domani vi racconto.