12.3.09

[RECE] 24: day 7 -i primi 12 episodi-

E metà della settima stagione di 24 è andata.
Che dire?
Lo sforzo della produzione e degli sceneggiatori per dare nuova vitalità a una serie che secondo alcuni (ma non il sottoscritto) stava cominciando a mostrare la corda, è evidente e non si esaurisce solo in un nuovo scenario (Washington al posto di Los Angeles) e in una serie di nuovi e azzeccati personaggi, ma coinvolge il cuore stesso di questa serie: Jack Bauer.
Ammettiamolo, dopo sei stagioni e un film passati a vedere Jack costretto a prendere decisioni impossibili e a pagarne il prezzo, la sua figura aveva assunto contorni cristologici.
In questa settima stagione, invece, gli sceneggiatori imboccano una strada coraggiosa e pur mantenendo fermo uno dei capisaldi tematici di tutta la serie (cosa si sarebbe pronti a fare in nome del bene maggiore?), ci presentano un Bauer talmente disumano da risultare alieno anche ai suoi più affezionati sostenitori. In più, intorno a lui costruiscono tutta una serie di nuovi personaggi che non sono disposti ad accettare le sue decisioni solo in virtù del fatto che lui "è Jack Bauer e ha già salvato il mondo libero sei volte di fila" e che anzi, lo mettono in discussione pesantemente, anche a ragion veduta.
Insomma, come al solito la serie di 24 risulta essere scritta con intelligenza, acume e forte spirito critico, in primo luogo verso gli Stati Uniti.
Meritevole anche il tentativo di riportare tutta la narrazione su meccaniche più prossime a quelle delle prime tre stagioni (le più amate dagli spettatori) rispetto a quelle delle ultime tre. C'è più intreccio e tensione in questo Day 7 e, fino a quando il meccanismo funziona, tutto sembra filare come un treno anche quando Jack non tortura qualcuno ogni venti minuti.
Purtroppo non sempre il meccanismo funziona e alcune tare congenite della serie e certi vizi che sono maturati stagione dopo stagione, sono ancora presenti:

- ancora una volta la serie sembra andare in stallo dopo la risoluzione del primo intreccio narrativo. Una volta risolto il "primo grosso problema", si fa fatica a credere (e a venire coinvolti) negli ulteriori sviluppi delle vicende (e se lo dico adesso che siamo solo a metà della stagione, mi chiedo cosa dirò quando sarà finita).

- dopo la dipartita di Palmer e della sua famiglia, la serie è sempre più "Jack Bauer dipendente". Quando Jack manca dallo schermo per troppi minuti, manca il sole. E a poco servono gli encomiabili sforzi degli sceneggiatori e del cast dei comprimari per mantenere desta l'attenzione.

- alcune meccaniche, sin troppo reiterate attraverso i 150 episodi prodotti fino a questo momento, sono davvero logore.

Per il resto, siamo sempre davanti a uno dei prodotti televisivi più ambiziosi e meglio realizzati di sempre... quindi chiniamo il capo davanti a sua maestà, Jack Bauer.

Ultime note di merito riguardo al cast, che può contare sulla maggior parte dei volti amati delle stagioni precedenti con l'aggiunta di John Voight, Kurtwood Smith (il classico attore che tutti amano odiare), Cherry Jones e la bravissima Jeneane Garofalo. Da segnalare anche la bella prova di Annie Wershing, chiamata a interpretare il contraltare di Jack e vero cuore pulsante di questa stagione (non dico di più per evitare spoiler).

Insomma, di 24 ho visto sei stagioni e mezza e un film... e ne voglio ancora.
Un risultato molto migliore di quello ottenuto, per esempio, da Lost (giusto per fare il nome di una serie diventata, per me, intollerabile sin dalla quarta stagione).

18 commenti:

Brian Chinnery ha detto...

devo finire di vedere le stagioni...io mi sono bloccato alla terza...

pero' mi sono visto tutto THE shield, anche quello e' notevole (ed ha un bellissimo finale)

emo ha detto...

alla parola "Washington" ho smesso di leggere per paura di spoiler: posso continuare o è meglio che prima guardi la settima stagione? :)

ivanhawk ha detto...

Quoto Brian su The Shield: lo sto guardando in maniera compulsiva. Sono quasi a metà della settima (e ultima stagione) ed è uno spettacolo.
Se interessa...

Riguardo Lost: io lo ritengo il miglior telefilm che abbia mai visto in assoluto, e in questa quinta stagione siamo entrati in answer mode. Fossi in te, gli darei una possibilità...

Avion ha detto...

Io è un mese che voglio comprare la quarta stagione e non la trovo.
Quando volevo comprare la terza, mancava quella, ma c'era la quarta.
E' una congiura dei terroristi.

Riguardo alla terza stagione, ci sarebbe da questionare sulla sanità mentale di Jack che fa assumere Kim al CTU "perché stia al sicuro", quando il CTU di Los Angeles è l'agenzia governativa con la più alta mortalità degli USA. No ma gg.

Avion ha detto...

C'è poi un altro difetto in 24: le tempistiche sono spesso forzatissime, alla faccia del "accade tutto in tempo reale". Spostamenti che richiedono x minuti all'andata e y al ritorno, richiesta d'auto ed eccola spuntare in cinque minuti come se il CTU avesse una rimessa ogni 10 isolati, attraversamenti di Los Angeles che prendono meno tempo in auto che in elicottero, ecc.

La peggiore forzatura è nella seconda serie, *ALLARME SPOILER* quando Kim e il suo ragazzo scoprono il cadavere della donna nel bagagliaio dell'auto al termine di un episodio e all'inizio del successivo, quindi 1 secondo dopo, c'è già pieno di auto della polizia e loro hanno già raccontato tutto. WTF?!

Giangidoe ha detto...

Una curiosità: ma Lost l'hai abbandonato del tutto, o semplicemente ritieni -cosa comprensibilissima- che non meriti più alcuna analisi di sorta?

24 è una delle serie che tutti mi consigliano ma che non ho ancora guardato per intero (assieme a Dexter, The Shield e i Soprano).
Ma le visioni in corso -e in lista d'attesa- sono così tante che non so quando "evadere" tutti i consigli...

Ed! - the webcomic ha detto...

Rob mi piacerebbe sapere che ne pensi di Prison Break (cdi cui mi pare non hai mai parlato sul blog).

L'hai seguito? Se sì... lo stai continuando a seguire nonostante il calo e la ridicolaggine della quarta serie?
Mi piacerebbe sapere come la poni rispetto a 24... perchè a quel punto se è migliore mi tocca comprarmi i cofanetti di Jack Bauer e cominciare da zero.

GuidO ha detto...

24 è fighissimo... ma per me battlestar galactica tutta la vita! :P

Giangidoe ha detto...

Eh, non posso che quotare Guido: Battlestar Galactica è un qualcosa che supera gli standard delle migliori serie (e di molto ottimo cinema), per quello che mi riguarda.

Uriele ha detto...

Questa serie è meravigliosa e la "battaglia per l'anima di renee lungo un percorso lungo e difficile di jackbauerizzazione" mi è piaciuta/sta piacendo veramente tanto.
Il monologo iniziale di Jack sulla tortura da solo varrebbe il prezzo del prossimo cofanetto.
Il nuovo stile dei vecchi personaggi è davvero accattivante, con spiegazioni di incongrenze che, in un certo senso, possono anche starci (pensavo peggio).
Come al solito lo stacco fra le parti della serie, come hai già detto, si sente. Alla 13 si incominciano a mostrare i primi fili dietro alla cospirazione (la settimana scorsa sono state trasmesse due puntate per recuperare in parte il tempo perso con lo sciopero degli sceneggiatori, quindi questa settimana è uscita la 13).

Per non rovinare a nessuno la sorpresa non dico altro, ma forse siamo davanti a una delle migliori serie (la mia preferita, dopo la prima, rimane la quattro con il suo nemico unico e il megaultrasuperpiano)

e X o ha detto...

24 è una droga.
Jack Bauer è una sorta di super eroe che lo si venera senza tanti ripensamenti.

:lode: jack bauer

RRobe ha detto...

Per Emo: tranquillo, non ci sono spoiler.

Per Ed: di Prison Break ho seguito la prima stagione. Aldilà che ha un cast di comprimari che mi piace molto, non c'è proprio paragone con "24". Sono livelli produttivi e qualitativi del tutto differenti.

Per Ivanhawk: di "The Shield" ho parlato in più occasioni. E' una delle mie serie favorite.
Lost, invece, adesso la seguo così, tanto per ridere.

Per Avion: bada sempre al minutaggio prima e dopo le pubblicità. Detto questo, hai ragione: la coerenza temporale è andata leggermente a perdersi stagione dopo stagione. In questa settima tornano a starci più attenti.

E per i fan di Battlestar: certo che è usa serie meravigliosa. Ne ho parlato giusto poco tempo fa.

Ed! - the webcomic ha detto...

Azz...


ARGHHH!!! NOOOO!!! AVEVO GIURATO DI SMETTERLA CON LE MARATONE DELLE SERIEEE!!!

dannazione

Avion ha detto...

Nu, nu, tranquillo che l'orario prima e dopo gli stacchi lo tengo sempre presente.
Anzi, è fonte di ulteriori assurdità: a volte si vede che qualcuno, negli ultimi 4-5 minuti, non si è praticamente mosso dalla posizione in cui si trovava prima, nonostante avesse magari detto di dover andare da qualche parte/fare qualcosa.

Tetsuya ha detto...

Sono stato fan della prima ora di Galactica, ma in parte mi e' scaduta, tra il blocco centrale insopportabile della terza stagione, e parte della quarta.
Non la mollo solo perche' Olmos sarebbe capace di farmi piacere anche la lettura della lista della spesa.

Endriu ha detto...

Minchia RRobe, sei riuscito ad arrivare alla 4a stagione di Lost?!?
Complimenti, no, davvero!

Tetsuya ha detto...

Io Lost lo guardo tuttora e mi diverto un sacco :)

andrea mangiri ha detto...

vedendo i tuoi gusti ti consiglio di vedere "the wire",anche se in italiano ci sono solo le prime 2 stagioni...(ah,concedigli 4 episodi prima di giudicarlo,perchè si prende i suoi tempi ma dopo nn potrai farne a meno..)