7.3.09

[RECE] Watchmen


Bello.
Molto bello.
Non credo che ci sia molto altro da aggiungere se non che Snyder, per la terza volta consecutiva (dopo "Dawn of the Dead" e "300") fa sembrare facile fare un film impossibile e lo fa concedendo poco (giusto qualche spettacolarizzazione superflua in nome della vendibilità), osando tanto (la scena di sesso più esplicita mai vista in un blockbuster negli ultimi dieci anni e tanta, tanta, violenza con pochi compromessi), non rinunciando a nulla e costruendo un nuovo finale che (e qui dirò un'eresia per i talebani di Moore) mi è parso più coerente e unitario di quello del fumetto.
Massimo rispetto per lui e per tutti quelli di cui si circonda.

Poi, se parliamo dei miei gusti più strettamente personali, non ho apprezzato particolarmente le doti atletiche superumane che tutti i personaggi sembrano possedere (fatto che snatura un poco il senso di Doc Manhattan e la scena con la pallottola di Ozymandias) e la prima scena su Marte, molto più debole che nell'opera originale (ma quella è una sequenza che è un capolavoro assoluto nell'utilizzo del media fumettistico, molto difficile da rendere in qualsiasi altro contesto).
In compenso, ho adorato tutte le scene in cui Snyder ha deciso di far sentire la sua voce, anche raccontando più di quello che c'è nel fumetto e mettendoci del suo.
Insomma... un gioiello.