12.5.09

Parole a perdere.


DI-GNI-TA': la punta della lingua compie un percorso di tre passi sul palato per battere, al terzo, contro i denti. 
DI-GNI-TA'.


Lemmadignità
Sillabazione/Fonetica[di-gni-tà]
EtimologiaDal lat. dignita¯te(m), deriv. di di°gnus 'degno'
Definizioneant. degnità, s. f
1 nobiltà morale che deriva all'uomo dalla sua natura, dalle sue qualità, e insieme rispetto che egli ha di sé e suscita negli altri in virtù di tale sua condizione: comportarsi con dignitàuna persona priva di dignitàdifendere la propria dignità | decoro, rispettabilità: la dignità di un'istituzione | aspetto nobile e severo: la dignità di un volto 
2 grado, ufficio elevato: dignità cardinalizia | spec. pl. (rar.) persona insignita di un'alta carica 
3 (ant.) principio filosofico generale; postulato, assioma.