12.5.09

A Pitone piacciono le cameriere...

- Allora, Giacomo... la cameriera che hai sedotto è offesa con te perché è la seconda volta che ti intrufoli a casa del suo padrone per fare l'amore con lei e non le hai mai portato un mazzo di fiori, un gioiello, dei dolcetti...

- Le dico che lungo la strada mi è capitato di trovare una moneta d'oro in terra... e quella moneta era talmente bella e risplendente che mi ha fatto pensare a lei.

- Quindi?

- Quindi gliela regalo.

- Giacomo... stai sul serio offrendo del denaro alla ragazza che vuoi far innamorare di te?

- Sì... Perché? Che c'è di sbagliato?!

- La ragazza va su tutte le furie e si mette a strillare. Pensa che tu la stia trattando come una puttana e vuole che tu esca subito dalla casa.

- Ennò. Dalla casa mica posso andarmene... devo prima rubarle le chiavi a 'sta troia!

- Quindi?

- La colpisco con un pugno per farla svenire.

- ...lancia il dado.

- Ho fatto due.

- L'hai mancata.

- Alt. C'ho il potere elfico... posso rilanciare!

- Ti rendi conto di quanto deve essere ridicola questa scena, vista da fuori?

- Fregancà. 19. Colpita. Tiro i danni... 14.

- E' svenuta.

- La getto fuori dalla finestra.

- Te lo ricordi che fuori dalla finestra c'è il pitone gigante che fa guardia al giardino del padrone della cameriera?

- Sì.

- Capisco... Riccardo, tu vuoi fare qualcosa nel frattempo?

- Fremo dalla vergogna e mi chiedo cosa ci faccio qui.

- E tu, Emiliano?

- Valuto le opzioni di un nuovo impiego... non ho capito, ma questa "Anonima Scagnozzi", li paga i contributi?

- Giulio...?

- Posso dare fuoco alla casa mentre Giacomo getta in pasto la cameriera al pitone??

- Sigh.


Meno male che dalla prossima avventura torno a giocare.