23.6.09

Che certe volte uno le cose le dice per darsi un tono...



...tipo Tarantino, dico.
Sì perché, nonostante tutti i problemi e le polemiche, il suo Inglourious Basterds sta comunque per arrivare nelle sale e, a quanto pare, ci arriverà nel suo montaggio originale (quello da 2 ore e 40) che si è visto a Cannes (sì, la versione che è stata coperta di critiche).
E per quanto io possa esercitare tutto il mio "distacco postmoderno" (cit.), sono già in fregola per vederlo perché, dal mio punto di vista, questo è il primo vero film di Tarantino dai tempi di Kill Bill e a me Kill Bill era piaciuto davvero tanto, esattamente come tutti gli altri film di quel paraculo di zio Quentin.
E visto che sono in fissa, allora studio e ieri mi sono recuperato Quel Maledetto Treno Blindato, il film di Castellari di cui Tarantino ha parlato in toni a dir poco entusiastici e di cui Inglourious Basterds dovrebbe essere il remake. Remake non ufficiale perché, leggenda vuole, che ci siano stati problemi con i diritti della pellicola originale, tanto è vero che il film di Castellari è uscito nel mondo con il titolo di Inglorius Bastards mentre quello di Tarantino ha il titolo di Inglourius Basterds. Colta la finezza?
Comunque sia, il film di Castellari è una pellicola squisitamente folle, con una trama che più tirata per i capelli non si può, personaggi tagliati con l'accetta, degli stunt magnifici e una lunga sparatoria al rallenty che anticipa di svariati anni certe soluzioni utilizzate dal John Woo degli anni d'oro.
Per il resto, è un film piuttosto brutto e mi chiedo per quale ragione Tarantino si sia esaltato tanto, dopo averlo visto, al punto da volere legare il suo nuovo film a questa vecchia pellicola. La cosa mi lascia ancora più perplesso perché, dopo la visione del full length trailer di Inglourious Basterds, pare evidente che la nuova pellicola di Tarantino non ha nessun punto di contatto nella sceneggiatura, con quella di Castellari, se non per il fatto che sono entrambi due film di chiara derivazione explotation, ambientati durante la seconda guerra mondiale.
Io penso che Tarantino si sia inventato tutta questa storia del remake non autorizzato per due motivi:

- gli piace da matti il titolo del film di Castellari (e come dargli torto?).
- vuole darsi un tono con i nerd cinephile.
- getta (come al solito) fumo negli occhi
- spera che la redazione di Nocturno cominci a mandargli le copie gratis.

Comunque sia, sono contento per Enzo G. Castellari, un regista di buon mestiere, dotato di uno stile piuttosto interessante e che, grazie a questa sparata di Tarantino, è tornato sotto la luce dei riflettori.

Qua sotto trovate la clip con il trailer di Quel Maldetto Treno Blindato:

A questo LINK, invece, trovate il full length trailer di Inglourious Basterds.

17 commenti:

Francesco Trentani ha detto...

Ho riconosciuto la stazione del mio paese, Ronciglione (provincia di Viterbo), e diversi scorci delle campagne intorno...

neikos ha detto...

Ma quel "Benvenuti ALLA delirante storia ecc. ecc." che si legge sulla locandina suona malissimo solo a me?

La locandina in sè invece mi piace molto.

Il film...boh. Dopo aver letto la sceneggiatura ho aspettative piuttosto bassine. Più che altro perchè mi sembra che parta bene e si concluda in maniera risibile.
Ma forse è colpa mia visto che sono uno dei pochi che si aspettava una maturazione dello zio Quentin.

DIFFORME ha detto...

sul forum di nocturno il topic di inglorious è già oltre le 80 paginate :) e chi l'ha visto ne parla come di un oggetto obliquo, con infiniti dialoghi (tremo al pensiero dell'adattamento italiota e relativo doppiaggio) e sostanzialmente poca azione, dalle parti di jackie brown insomma...

RRobe ha detto...

Jackie Brown io lo adoro.

spino ha detto...

se non altro ci siamo risparmiati di vederlo tradotto "alla Sacchi", tipo 'bastErdi senza gloriE' :D

spino ha detto...

quoto rrobe..jackie brown è ampiamente sottovalutato...è una bellissima (!) storia d'amore tra 2 60enni...non si vive di solo pulp...

sraule ha detto...

bah, il trailer sembra una figata.

JenaPlissken ha detto...

Se è per questo stando a quanto riportato dai giornali, Tarantino aveva inserito nella sua lista di splatter preferiti my bloody valentine (l'originale, non il remake uscito di recente), che a mio modesto giudizio è uno slasher assolutamente anonimo.

DIFFORME ha detto...

sì ma come avevi scritto per martyrs "la promozione è totalmente fuorviante"

Crumb ha detto...

Perchè parli di Kill Bill come ultimo vero film di tarantino?
Death Proof l'ho adorato. Forse anche più del doppio sulla sposa in giallo.

RRobe ha detto...

Per me non è un "film" di Tarantino. E' un episodio di un film in due parti, chiamato "GrindHouse" che, per inspiegabili motivi, da noi è arrivato separato.
Il montaggio del nostro "Death Proof" è gonfiato per farlo arrivare alla lunghezza del film mentre, nell'edizione americana, ha la giusta lunghezza prevista in origine dal regista.

Se "Death Proof" è un film di Tarantino, allora lo è pure "Four Rooms". E non è così.

Giorgio Salati ha detto...

In realtà il film di Tarantino ha il titolo diverso per due lettere: IngloUrious Basterds.

Anch'io adoro Jackie Brown, e per me è comunque pulp...

Grindhouse invece proprio non l'ho capito.

Giorgio Salati ha detto...

La musica del trailer di Tarantino però mi ha lasciato un po' deluso... vedremo.

Matteo ha detto...

Per quanto ne so, Tarantino non ha mai detto che il suo film sia un rifacimento di quello di Castellari. Più che altro ha detto di essersi ispirato ad esso. Se mi sbaglio, correggetemi.
Comunque non vedo l'ora che esca. Sono un tarantiniano dalla nascita.

el mauro ha detto...

da duellanti di questo mese:

"come definirebbe il rapporto tra il suo "inglourious basterds" e "quel maledetto treno blindato" di castellari?"

-Lo spunto è lo stesso,e basta. Il mio non è un remake, sono duepellicole completamente autonome. Il titolo americano è il medesimo, e anche se amo quel film, devo essere sincero, ne ho acquistato i diritti 15 anni fasolo per poterne usare il titolo!"

ecco quanto.

Mauro

Matteo ha detto...

Esatto.

perissi ha detto...

Io l'ho già visto, per vie traverse che non sto a dire...
E' bellissimo!!!
Che i critici si fottano!