23.6.09

Che certe volte uno le cose le dice per darsi un tono...



...tipo Tarantino, dico.
Sì perché, nonostante tutti i problemi e le polemiche, il suo Inglourious Basterds sta comunque per arrivare nelle sale e, a quanto pare, ci arriverà nel suo montaggio originale (quello da 2 ore e 40) che si è visto a Cannes (sì, la versione che è stata coperta di critiche).
E per quanto io possa esercitare tutto il mio "distacco postmoderno" (cit.), sono già in fregola per vederlo perché, dal mio punto di vista, questo è il primo vero film di Tarantino dai tempi di Kill Bill e a me Kill Bill era piaciuto davvero tanto, esattamente come tutti gli altri film di quel paraculo di zio Quentin.
E visto che sono in fissa, allora studio e ieri mi sono recuperato Quel Maledetto Treno Blindato, il film di Castellari di cui Tarantino ha parlato in toni a dir poco entusiastici e di cui Inglourious Basterds dovrebbe essere il remake. Remake non ufficiale perché, leggenda vuole, che ci siano stati problemi con i diritti della pellicola originale, tanto è vero che il film di Castellari è uscito nel mondo con il titolo di Inglorius Bastards mentre quello di Tarantino ha il titolo di Inglourius Basterds. Colta la finezza?
Comunque sia, il film di Castellari è una pellicola squisitamente folle, con una trama che più tirata per i capelli non si può, personaggi tagliati con l'accetta, degli stunt magnifici e una lunga sparatoria al rallenty che anticipa di svariati anni certe soluzioni utilizzate dal John Woo degli anni d'oro.
Per il resto, è un film piuttosto brutto e mi chiedo per quale ragione Tarantino si sia esaltato tanto, dopo averlo visto, al punto da volere legare il suo nuovo film a questa vecchia pellicola. La cosa mi lascia ancora più perplesso perché, dopo la visione del full length trailer di Inglourious Basterds, pare evidente che la nuova pellicola di Tarantino non ha nessun punto di contatto nella sceneggiatura, con quella di Castellari, se non per il fatto che sono entrambi due film di chiara derivazione explotation, ambientati durante la seconda guerra mondiale.
Io penso che Tarantino si sia inventato tutta questa storia del remake non autorizzato per due motivi:

- gli piace da matti il titolo del film di Castellari (e come dargli torto?).
- vuole darsi un tono con i nerd cinephile.
- getta (come al solito) fumo negli occhi
- spera che la redazione di Nocturno cominci a mandargli le copie gratis.

Comunque sia, sono contento per Enzo G. Castellari, un regista di buon mestiere, dotato di uno stile piuttosto interessante e che, grazie a questa sparata di Tarantino, è tornato sotto la luce dei riflettori.

Qua sotto trovate la clip con il trailer di Quel Maldetto Treno Blindato:

A questo LINK, invece, trovate il full length trailer di Inglourious Basterds.