22.7.09

Con un piede nella fossa e uno su una buccia di banana.

Questi giorni sono un poco acciaccato.
In particolare, ho avuto una serie di crolli fisici che mi hanno lasciato abbastanza turbato.
Un collasso può derivare da una carenza di zuccheri, da un colpo di sole, da un problema digestivo, e da tutta un'altra serie di cause che non starò a elencarvi. Il problema è che i sintomi iniziali sono gli stessi, identici, di quelli di una emorragia interna, come quella che mi ha quasi ammazzato quattro anni e mezzo fa. E quindi vado nel pallone.
Perché magari è solo una botta di sole o un calo di zuccheri... e il mio cervello invece lo decodifica come l'inizio di una nuova ordalia. E da lì, il panico.
Adesso, non sto dicendo che crollo per terra come una pera cotta in stile "Tony Soprano e le Anatre", ma quasi.

E' inutile che mi illuda nel dirmi che in questi quattro anni ho fatto passi da gigante per tornare a una solida stabilità mentale. La verità è che la mia razionalità è solo un velo steso sopra un abisso di terrore e questa cosa mi fa incazzare.
Che il mio fisico fosse una macchina poco affidabile l'ho sempre saputo e ho pure imparato a farci i conti... ma se adesso non posso fidarmi nemmeno della mia testa, sto davvero fresco.

La situazione attuale è questa: nella migliore delle ipotesi, sto svalvolando... nella peggiore c'è qualcosa di brutto in arrivo.
Che figata.

10 commenti:

• emmeics • ha detto...

...amore, come mi dici sempre: positivo!
t.a.

asbadasshit ha detto...

Ehi, la stabilità mentale è un passo in più verso l'abisso. Lascia perdere i dettami cinematografici, un terrore fottuto è molto più sano e salvifico dell'indomito e fiero coraggio dell'eroe. Detto da una che ha totalizzato il 20% su "Quanto conoscete Roberto Recchioni?" (ma non avevo bisogno di un test farlocco per saperlo).

Abbi paura è un buon consiglio. A volte è la paura che ci salva il culo.

Ora bannami.

Valberici ha detto...

Ah no eh?
Non ti ci provare nemmeno a svalvolare e/o peggio.
Te lo intima uno che "lurka" spesso il tuo blog e apprezza assai i tuoi lavori. ;)

GiO ha detto...

Non prima della quarta serie di JD, dei prossimi tuoi 100 numeri di DYD, della prossima collana di David Murphy, per citarne tre...

Non credere mica di poter lasciare le cose a metà ;-)

Greg ha detto...

visto il caldo insopportabile propendo per la prima ipotesi.
al massimo per entrambe...

un abbraccio

Ma3 ha detto...

Cazzarola, sarà il caldo.
Non conosco la situazione, ma a cali di pressione -e affini- sto messo "bene" anche io.
E il caldo romano uccide.

sraule ha detto...

sono solidale.
stare male è una merda.
svalvolare perché si sta male è ancora più una merda.

[mr.beast] ha detto...

Allora ora ho capito come ti vengono certe idee!

A parte gli scherzi, buoni svalvolamenti di testa e buona ripresa fisica! :-D

Marco ha detto...

Mi dispiace moltissimo per tutto questo, e ti mando un abbraccio, comunque.

Oddio, considerato che sono maschio, brutto e peloso forse contribuisco molto di più alla tua salute se non te lo mando :D

Fabrizio ha detto...

Svalvolare perchè si sta male è una conseguenza abbastanza normale.
Non ci sono controlli per chiarire il dubbio dell'emoragia?

L'estate scorsa avevo letto il tuo post sulle vacanze saltate per i motivi di salute.
Spero davvero che non ti ricapitino schifezze e ti goda un po' di tranquillità e di relax, perchè te li meriti sul serio...