23.7.09

Giusto per...

In realtà non c'è bisogno di questo post.
Ma visto che sul blog di Michele siamo al delirio complottistico e visto che so come girano le cose nel nostro ambiente...


TAV 4
1\2
DA QUI INIZIA LA PARTE DI FERRARIO.

Fascia stretta. Panoramica sulla Torre di Salazar (fare riferimento a “la Torre di Salazar” nel volume di illustrazioni “Le Creature del Mondo Emerso”).

NOTA PER IL COLORISTA: da questo momento siamo in flashback, nel passato di Nihal. Regola la paletta cromatica su toni più fiabeschi.

Dida

All’inizio lo avevi odiato.

3\4

Stacco. Siamo su una delle terrazze di Salazar. Vediamo una Nihal bambina che si sfida con un Sennar bambino (ma più adulto di Nihal). I due lottano con dei bastoni tenuti con entrambe le mani (tipo Robin Hood contro Little John, per capirsi). Sul fondo un gruppo di bambini cenciosi che fa il tifo.


Dida

Vi eravate sfidati e tu eri convinta di trionfare su di lui, in virtù della maestria con cui già maneggiavi le armi e della tua agilità, superiore a quella di qualsiasi altro bambino di Salazar.

5

Siamo nella soggettiva di Nihal che osserva Sennar. Il bastone dei due ragazzi è incrociato davanti a loro. Sennar sorride, furbo.

Dida

Ma Sennar aveva la magia dalla sua parte...

6

Nihal che balza indietro, abbandonando il suo bastone che, adesso, si è trasformato in un serpente.

Dida

...e ti aveva sconfitto.

Nihal

- AH!

7\8

Dettaglio sulla mano di Nihal che passa il pugnale forgiato da Livon (fare riferimento a “Il suo pugnale” nel volume di illustrazioni “Le Creature del Mondo Emerso”) in quelle di Sennar.

Dida

Il pugnale, forgiato da Livon, era passato di mano, dalle tue alle sue... e non c’era nulla a cui tu potessi appellarti per cambiare questo stato di cose.


TAV 5

1

Nihal bambina, in controluce, appollaiata su uno dei tetti di Salazar. Sullo sfondo il sole al tramonto. La ragazzina sembra piuttosto abbacchiata.

NOTA PER IL COLORISTA: siamo al tramonto.

Dida

Giurasti vendetta con tutta la feroce convinzione di cui solo un bambino è capace...

2

Primo piano, un poco dal basso, sul volto di Nihal, bambina. La ragazza ha lo sguardo rivolto verso il tramonto, gli occhi piedi di lacrime e un broncio rabbioso.

NOTA PER IL COLORISTA: il volto di Nihal è illuminato dalla luce del tramonto.

Dida

Era stata la magia a sconfiggerti e quindi, per diventare un guerriero migliore e raddrizzare il torto subito, dovevi imparare a conoscerla!

5\6

Verticale.

Stacco. Soana e Sennar, davanti alla casa nella foresta di Soana (fare riferimento a “Soana” nel volume di illustrazioni “Le Creature del Mondo Emerso”). Li vediamo in piano americano. La donna ha una mano sulla spalla del ragazzo e lo sguardo severo. Sennar sorride, divertito, al nostro indirizzo.

Dida

Ma il destino riserva strani scherzi... e il giovane che ti aveva umiliata, altri non era che l’apprendista di Soana, la maga da cui tuo padre ti aveva mandato per apprendere le arti mistiche.

7

Primo piano su Soana. Altero.


Soana

- Sennar è mio allievo. Voglio che tu gli stringa la mano e prometta di non esigere vendetta su di lui!

8

Laterale su una Nihal (a destra della vignetta), imbronciata, che stringe la mano a un Sennar (a sinistra) sorridente e divertito. Nihal ha, legata al suo fianco, una semplice spada di buona fattura.

Dida

Quel giorno ti fu chiaro che spesso, la via del guerriero esige grandi sacrifici.

Sennar

- Ciao, sei venuta a prendere la mia testa?

Nihal

- Mpf...



TAV 6

NOTA: le ultime tre vignette (5, 6 e 7) vanno sulla stessa fascia.

1\2

Stacco.
Esterno giorno.

Siamo in un fitto bosco spettrale. La luce del sole filtra attraverso i rami. Le figure intere, di Soana e Nihal, viste lateralmente, stanno camminando nel sottobosco. Nihal porta con lei la sua spada.

NOTA PER IL COLORISTA: è giorno e la luce del sole filtra attraverso i rami, mettendo in parziale controluce le figure di Soana e Nihal.

Dida

Il giorno seguente, Soana ti fece affrontare la prova d’iniziazione.

Soana

- Resterai in questa Foresta per due giorni e due notti, Nihal.

3

Dal basso, nella soggettiva di Nihal che osserva Soana, davanti a lei. La donna gli parla con fare serio e austero.


Soana

- Dovrai cercare dentro te stessa la comunione con la natura...

4

Allarghiamo di molto e alziamoci. Nihal è un figurina isolata al centro di una piccola radura circolare, lambita da una piccolissimo stagno e con al centro un rozzo sedile di pietra. La radura si apre nel bosco tenebroso. Soana ha voltato le spalle alla ragazzina e si sta allontanando.

Soana

- ...e dovrai farlo sa sola!

5

Nihal, seduta sul rozzo sedile di pietra.


Dida

Ti sedesti sul quella scomoda pietra e cercasti di trovare la concentrazione.

6

Dettaglio su un piccolo scoiattolo che sgattaiola nel sottobosco, muovendo qualche frasca.


Effetto Sonoro (scoiattolo)

FRUSH

7

Primo piano su Nihal che si volta verso di noi. Spaventata e all’erta.

Dida

Invano.


TAV 7

1\2

Nella soggettiva di Nihal. Davanti a lei vediamo la radura e, subito oltre, gli alberi ritorti e mostruosi. Ombre scure sotto gli albero.


Dida

Gli alberi ritorti ti sembravano scheletri, pronti ad assalirti...

3\4

Allarghiamo e dall’alto, sulla radura spettrale. Nihal sta scendendo dal sedile di roccia e si guarda intorno, spaventata e all’erta.

Dida

L’intera radura non era altro che una prigione di legno.

5\6

Dettaglio della mano di Nihal che sfodera la spada che si porta al fianco.

Dida

Se gli spiriti maligni ti fossero venuti a fare visita, chi ti avrebbe sentito urlare in quella immensa solitudine?

7\8

Laterale, in piano americano, sulla ragazza. Nihal è leggermente curva, Ha la spada sguainata, con tenuta con entrambe le mani e la guardia alzata. La lama trema, come le mani della ragazza.


Dida

I guerrieri non piangono, i guerrieri non piangono... continuavi a ripeterti.

Dida 2
Ma tu non eri una guerriera. Non ancora.



TAV 8

1\2

Campo lunghissimo sul bosco. E’ scesa la notte. In cielo c’è una pallida luna (una falce o poco più) e cupe nuvole coprono le stelle. Il bosco è una massa nera che si staglia sulla collinetta.

NOTA PER IL COLORISTA: è scesa la notte

Dida

E quando scesero le tenebre...

3\4

Stretta su Nihal. Ha abbandonato la spada e si è abbandonata contro il sedile di roccia. Ci sta piangendo sopra, coprendosi il volto con l’incavo del braccio.

Dida

...arrivarono anche le lacrime.

5\6

Verticale.

Nihal, vista in figura intera, mentre cerca di accendere una fiammella con un paio di rametti: inutilmente. La spada è abbandonata in terra, vicino a lei.

Dida

La notte ti avvolse come un sudario e tu rimpiangesti amaramente di non aver mai imparto ad accendere un fuoco.

Nihal

- Che io sia dannata!

7\8

Nihal, vista di spalle, in piano medio e un pelo dall’alto. E’ nella parte inferiore della vignetta. Ha voltato la testa verso il bosco che la circonda.

Qualcosa si muove tra le ombre e le fronde, davanti a lei.


Dida

Poi qualcosa si mosse, in mezzo alle ombre.

Nihal

- !

Effetto Sonoro

FRUSCH



TAV 9

LE PRIME TRE VIGNETTE SULLA STESSA FASCIA.

1

Primissimo piano sugli occhi sgranati di Nihal, all’erta.


Dida

Tutti i tuoi sensi erano all’erta.

2

Allarghiamo. Nihal, accucciata e pronta a schizzare via.

Dida

I tuoi muscoli tesi.

3

Dettaglio della mano di Nihal che sta strisciando sul manto erboso della radura, avvicinandosi all’elsa della spada.

Dida
Eri pronta a fuggire... o a morire combattendo!

4\5

Nella soggettiva di qualcuno che osserva la ragazza dal bosco, in mezzo agli alberi. Nihal, con un gesto fluente, ha preso la spada da terra e la sta puntando verso di noi. E’ spaventata ma pure combattiva, adesso.


Nihal

- NON FARE UN’ALTRO PASSO O TI UCCIDO!

7\8

Piano medio, frontale, su Sennar che esce da sotto i rami, spostando le fronde. Ha una mano leggermente alzata, a calmare la ragazza davanti a lui (e fuori campo) e sorride dolcemente.


Sennar

- Zitta, Nihal, sono io!

7\8

Primo piano su Nihal. Ha sgranato gli occhi per la sorpresa.

Nihal

- SENNAR!


TAV 10

QUI ENTRIAMO IN AMBITO SHOJO MANGA. ROMPI LA GABBIA E ARRICCHISCILA PURE DI ELEMENTI DECORATIVI PER AUMENTARE E SOTTOLINEARE L’IMPATTO EMOZIALE DEL MOMENTO.

1\2

E’ una fascia stretta.

Nihal che getta via la spada, correndo rabbiosa verso Sennar. Io la farei in silhouette.

Nihal

- Maledetto!

3\4

Verticale.

Piano medio, laterale. Nihal si è fatta addosso a Sennar e gli sta tempestando il petto di pugni, colpendolo con rabbia. La ragazza piange. Sennar ha le braccia alzate e sopporta stoicamente.

Nihal

- E’ tutta colpa tua, se sono finita qui!

5

Simile alla precedente ma stringiamo con un bello stacco sull’asse in avanti, a inquadrare Sennar e Nihal in primo piano. Il ragazzo adesso sta stringendo in un abbraccio la ragazza. Mettendogli una mano sulla nuca e spingendo la testa di Nihal contro il suo petto. Nihal sembra scossa e sorpresa da quel gesto.

Sennar

- Non piangere, non c’è nulla da temere. Ora ci sono io qui...

Nihal

- M-ma che...?

6

Ancora simile alla precedente, ma stringiamo ancora, sul primo piano di Nihal. La testa poggiata contro il petto di Nihal. Adesso la ragazza ha socchiuso gli occhi e sembra essersi rilassata.

Dida

Quando sentisti le sue braccia che ti stringevano in quel forte e sicuro abbraccio, dimenticasti che si trattava del tuo più acerrimo nemico... e ti abbandonasti a lui.


Sono la prima manciata di tavole della parte disegnata da Ferrario nel primo numero del fumetto delle Cronache. Se proprio sentite il bisogno, fate i vostri controlli.