24.7.09

Salve!


Se per caso siete capitati qui per sbaglio, magari perché stavate passando una mattinata noiosa in ufficio e vi è venuto lo schiribizzo di volerne sapere di più sulla storia riportata da Loredana Lipperini su Repubblica e sul suo blog, questa è, sostanzialmemente, la mia posizione ufficiale.
In realtà, su questo blog, si parla di molto altro. Anche di fumetto. Che è storia altra rispetto a questo "caso dell'estate".

46 commenti:

Greg ha detto...

bèh Rrobe visti i precedenti la Lipperini avrebbe potuto essere MOOOOOLTO più cattiva...

ma ora che le vostre gesta sono "approdate" nel meccanismo giornalistico di massa si salvi chi può!

RRobe ha detto...

Sì, oddio. Poteva anche spiegarla meglio a dire il vero.
Ma vabbè.

Achille ha detto...

Allucinante... Premetto che non ho il volume (l'ho visto in libreria, ma aspetto di aver tempo di leggere il libro prima)... e dal blog sembra veramente che il disegnatore abbia strappato pagine da due o tre volumetti e le abbia reicollate, disegnando giusto dove c'erano le strappature.. Ma sono quasi convinto non sia così (direi che il numeor delle vignette siano molte di più di quelle mostrate) e comunque escluse un paio di vignette (quella delle nuvole è veramente scandalosa, biosgna dirlo) potrebbe passare tutto per ispirazione...

Direi che la tua posizione è più che giusta e giustificata...

Luigi Siviero ha detto...

Anche quando vi sentite in privato Ferrario scarica la colpa sui fan lamentosi e dice che si è ispirato?

RRobe ha detto...

Io Ferrario l'ho sentito in privato poco prima di questa faccenda e una volta sola, dopo.

Greg ha detto...

L'errore nell'errore è che quando ti proponi ad un pubblico così nerd, così attento e così invasato come gli Otaku italiani NON PUOI permetterti dei "tributi" così plateali..

Uomo del monte ha detto...

bloccati I FUMETTI MANGA!!!!111eleven

watcher ha detto...

A prescindere da tutto (anche dalla lettura degli albi...non ho avuto ancora tempo), secondo me l'unica scelta opinabile è stata quella di dare un taglio manga alla pubblicazione. Personalmente, da appassionato di fantasy e da lettore dei libri della Troisi ho gradito meno questa scelta che a mio avviso banalizza il genere. Tuttavia, bisogna pur vendere.

Davide ha detto...

ah! l'istinto del giornalista!

il padrone che morde il cane...

silenzio assordante su tutta la produzione fumettistica italiana... (con i soliti due/tre che si sbattono per infilare qualche articoletto qui e lì...)

e guarda quanto poco ci vuole invece quando c'è "la notizia"

ah!

ngc1261 ha detto...

Beh, diciamo che dovremmo essere onorati, c'hanno messo al posto del giallo dell'estate e del tormentone :P
Anyway, si ride per non piangere, diciamo...

daniele marotta ha detto...

A mio modesto parere bloccare tutto è stato un errore da parte dei Panini, voi siete dei grandi e capaci professionisti. Chi ha sbagliato si assumeva le proprie respomsabilità, peppe poteva firmare una postfazione con i ringraziamenti come i fanno i rappers e poi poteva correggere il tiro nel resto del lavoro. Alla fine tutto si sarebbe risolto in pubblicità extra.
The show must go on, eccetera.

Manuel ha detto...

Un parere davvero modesto.
Prima rubi poi ringrazi anche...

Molto itaGliano...

Bah!

daniele marotta ha detto...

Ti scusi, usi la massima trasparenza ringrazi le fonti perchè poi alla fine sono i miti che ti hanno portato a fare questo lavoro a il baraccone va avanti + forte di prima.

Faccenda chiusa.

Si va avanti.
Altrimenti il lavoro fatto per questi libri si riduce a questo scooppettino e non è giusto per nessuno, per il padrone di casa qui, men che meno.

Manuel ha detto...

Sì, il senso era chiaro anche prima.
Ed è davvero una soluzione tristissima,
ed è triste che non te ne rendi conto.
Come molti altri, del resto.
Speriamo davvero che non finisca così!

RRobe ha detto...

Sottoscrivo Manuel.

daniele marotta ha detto...

Certamente sono stati fatti errori importanti ma non scordiamoci che la storia dell'arte in tutte le sue forme è piena zeppa di copiature ispirate o meno e questo fin dai tempi dei vasi greci, alle madonne, ai leonardi da vinci, a raffaello per non parlare della musica e della letteratura, specialmente quella di genere che ci piace tanto...
Quindi, "cattivo Giuseppe, cattivo cattivo" ma poi basta, possiamo anche smettere di farci tremare le sottane per l'indignazione.

Manuel ha detto...

In realtà non basta affatto.
Dopo "cattivo Giuseppe"
ci dovrebbe essere il "adesso chiedi scusa", e poi bisognerebbe portargli via il giocattolo.
Questo giocattolo.
Nessuno vuole la sua testa, ma
quel prodotto, che di artistico non ha
più nulla, non dovrebbe più portare la sua firma. Come minimo. Hai presente il lieto fine?
Speriamo bene.

Andrea ha detto...

A dire il vero,a me lettore,tutte queste beghe non fanno nè caldo nè freddo. Gli otaku sono troppo esagerati a volte,troppo puntigliosi in eccesso,troppo concentrati sul loro piccolo mondo. Io invece critico il prodotto,non tanto per il ricalco palese,quanto per la confezione. Pochissime pagine di fumetto e troppe chiacchiere a fare da cornice il tutto.Era molto meglio condensare i quattro volumi in un unico tomo,molto più godibile e coinvolgente.Ha pochissime pagine,sembrano quasi i fumetti da 8-9 pagine de Il Giornalino. Queste rimangono comunque considerazioni personali. Nei siti ho visto uno che commentava la posa "innaturale" di Nihal in copertina del primo volume,ha messo in posa perfino un'amico/a per vedere se era fisicamente possibile. Ma non ha niente di meglio da fare questa gente? Comunque la Panini,per ora,continua a toppare con le sue produzioni interne. Personalmente salvo i primi due di Murphy.

RRobe ha detto...

Molto interessante...
E molto attinente, soprattutto.
E per il popolo dei "sottotitolati": sì, sono ironico.

Manuel ha detto...

"Gli otaku sono troppo esagerati a volte,troppo puntigliosi in eccesso,troppo concentrati sul loro piccolo mondo."

Questa non ha niente di originale.
E' talmente banale!

Se tu fossi il fortunato oggetto delle
attenzioni di qualche otaku, ringrazieresti
tra le lacrime.
Quello che li muove è la passione.
Hai presente?
Quella che molti di voi hanno
perso o non hanno mai avuto.
Il senso della giustizia che li
muove in quest'occasione è una
risorsa preziosa che se foste
di poco più rispettosi non
calpestereste - calpestando voi stessi!


E sei anche off-topic!

Lobo ha detto...

A me la cosa che mi ha più colpito non è la quasi totale uguaglianza tra le immagini di miyazachi e quelle di Ferrario ma il fatto che quest'ultimo le abbia ogni volta ribaltate rispetto all' "originale". In questo ribaltamento per me finisce l'ingenuità dell'omaggio e inizia qualcos'altro...

Cazzo, disegni da Dio ma che bisogno c'era di fare 'sto bordello?

Andrea ha detto...

A Manuel,ho detto che sono esagerati "a volte",non ho detto sempre.
La gente che si fissa in quella maniera,come lo sono gli "zombie" mi fa "paura",ecco tutto. Non si può confondere la passione con l'idolatria.

watanabe ha detto...

Apparte il titolo dell'articolo che è veramente giornalismo di serie B.
Il fatto che sia finito sulla carta stampata nazionale, la dice lunga. Mettici che Panini ha bloccato l'uscita..

La cosa è grave. Si è alzato un bel polverone per Panini.
Quindi la soluzione "Ohh gente Beppe sè sbagliato vamo avanti così, la prossima volta farà meglio"!
Mi sembra un attimino qualunquista.

E' giusto che sia fatta chiarezza. Farrario allontanato dal progetto, sperando che si riprenda da questo brutto episodio.

Gli otaku sono esagerati.. è un po' TUTTA UN'ERBA UN FASCIO. Anche perchè "Le cronache" non è un prodotto per soli amanti del manga. E' un prodotto per un pubblico giovane (e penso variegato come i fan della Troisi).

Miyazaki penso sia l'idolo di moltisse persone. Anche gente che non legge fumetti. Chiaro che se vai a copiare da lui, troverai uuna maggiore possibilità di essere beccato e "crocefisso"!!

Per il resto anche questa vicenda è alla fine.
ciao a tutti.

Luigi Siviero ha detto...

"Ti scusi, usi la massima trasparenza ringrazi le fonti perchè poi alla fine sono i miti che ti hanno portato a fare questo lavoro"

E Miyazaki cosa gli risponde? Prego, non vi faccio causa perché siete simpatici, continuate a pubblicare Nausicaa?
Poi la figura di merda diventa mondiale, perché un conto è un articolo simpatico di Rich Johnston in mezzo ai tanti simili, un altro conto è la notizia che Panini, l'editore della Marvel in Europa, se ne sbatte e porta avanti una serie palesemente fuorilegge.

Joel ha detto...

Bah, io credo nella buona fede di Ferrario, e mi sembra di aver notato l'innescarsi di un certo meccanismo sociale di cui faccio un esempio:
Intuisci che quello che vedi é una cosa che conosci e non rispetti, riconosci la scopiazzatura perché é presentata esattamente come tale, e ti fermi li.
"Ha copiato!" Urli.
Basta, non hai più bisogno di altro, nessuno potrà mai spostarti dalla tua granitica posizione che tanto ti fa sentire parte della comunità.
E se invece...
E se invece tu non fossi in grado di comprendere quello che hai visto?
Se fosse un meccanismo nuovo che non comprendi perché troppo chiuso per fare un pensiero in più sull'autore e su quello che ha dimostrato di saper fare?
Probabilmente, dovresti mettere in discussione le tue esperienze e le tue conoscenze per comprendere qualcosa di nuovo, ma chi te lo fa fare dopotutto? Ti vien così facile accusare.
Ho letto un paio di produzioni precedenti del disegnatore in questione e vi ho riconosciuto nell'osservazione un Disegnatore capace e dotato, non un banale "copiatore" incapace di studiarsi per bene le posizioni eccetera.
Basta avere un minimo di esperienza, maturata tramite la semplice osservazione per riconoscere che Ferrario non ha bisogno di copiare, possiede tutti gli strumenti per spaccare il culo a qualsiasi ricalcatore.
"Se puoi camminare benissimo su due gambe perché saltelli su una sola?
Perché puoi e ti diverti."
Credo quindi di assistere ad un enorme geasto di fiducia verso il lettore quando apro il fumetto in questione, Ferrario ha forse pensato che avremmo capito e che avremmo apprezzato questo nuovo modo di giocare con l'immaginario comune ma ci ha largamente sopravvalutato... purtroppo.
Ma poi, cazzo, le vignette sono uggualiiii!
;)

Joel ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
FoC ha detto...

Joel, ma che cazzo stai dicendo?
Il plagio è CHIARO COME IL SOLE, ma li hai gli occhi per vedere e la testa per ragionare?
Che diavolo vuol dire "ehy non siete in grado di capire baby", quando si parla di vignette praticamente IDENTICHE?
Ma secondo te la Panini avrebbe sospeso tutto con tanto di comunicato in cui prendeva le distanze perché gli girava così o perché non aveva altra scelta?
Qui siamo al delirio, come delirante è l'idea che il disegnatore fosse in buona fede: come può un PLAGIO essere in buona fede"?

RRobe ha detto...

Un sacco di facce e nomi nuovi a dire la loro su questa storia, uh?
Chissà come mai...

Ivan Vitolo ha detto...

Mi unisco all'osservazione di Lobo, riguardo la "buona fede" che spinge un disegnatore o chi altro a "citare" un opera qualsiasi. L'opera che vuoi citare la citi e basta, dal momento che queste "citazioni" le modifichi, cercando di renderle diverse dalla fonte, facendole, o tentando di farle sembrare proprie, da questo momento in poi smette di essere una citazione, anche buona fede, al massimo la chiamarei "stupidità", mai buona fede, io non copio, camuffo e maschero per buona fede, ma molto probabilmente per "buona fede" si intende ingenuità, allora chiamiamola ingenuità(non buonista chiaramente).
Anche se ingenuità, per un disegnatore del genere, mi pare strano. Non credo abbia voluto "citare", non credo l'abbia fatto per esperimento, l'unica cosa che di certo credo è che il tutto sta nella sua testa, perchè tutta questa cosa per me è INCOMPRENSIBILE.

Joel ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ivan Vitolo ha detto...

"Un sacco di facce e nomi nuovi a dire la loro su questa storia, uh?
Chissà come mai..."

se si spiega il motivo si viene bollati come persona perfida, quindi meglio non chiederselo, anzi forse hai ragione, meglio chiederlo e sperare che mai nessuno risponda.

fabristol ha detto...

Finalmente anche il Ctrl+alt+V è arrivato nel mondo dei fumetti. In realtà prima di "incollare" vedo che c'è stato un passaggio su paintshop con il tool per ribaltare le immagini.
Credo che sia una vergogna per chi ha fatto questo giochino di ricalco e per chi continua (ahimè pure qui sui commenti) a difenderlo.
Un danno di immagine alla Troisi, alla Panini e ovviamente una carriera troncata per il disegnatore. Davvero incomprensibile come un artista con talento possa cadere così in basso.

Andrea ha detto...

In ogni caso,per ora,si chiude baracca e burattini.

Ivan Vitolo ha detto...

@fabristol, per incollare è ctrl + v

Joel ha detto...

Ah cazzo! Scusate per la ripetizione, non so perché me l'ha ripostato.
Comunque Foc, la mia é un idea più generale un concetto che applico alla vita in generale, sto cercando di capire se é una cosa che accade o no.
Per esempio in questo caso anche tu forse non hai ben colto il senso del mio commento e ti sei fermato alla ricezione del messaggio:
"sono troppo avanti non mi avete capito"
Non é quello che intendevo e si potrebbe anche evitare di generalizzare.
Comunque ho occhi e testa per fare il ragionamento che fai tu, semplicistico e veramente poco faticoso e, pensa un po', ne ho anche per farne uno meno evidente e forse errato ma che necessita comunque di un passettino laterale in più del tuo, sai, c'é chi non si ferma alla prima impressione.

FoC ha detto...

Joel, il tuo non è un ragionamento "meno evidente", il tuo è un ragionamento IDIOTA.
Ferraro che "lo fa apposta" per "mandare un messaggio ai lettori"?
Ma credi veramente a queste fesserie?

Planetary ha detto...

Fatto grave.
Danno alla Panini.
Danno al fumetto italiano
Carriere stroncate.
Pubbliche scuse.
Corporativismo vergognoso.
Miyazaki sul piede di guerra.

Ma... quest'impennata del melodramma è per via del caldo o cosa?

E che è, manco v'avessero rubato in casa.

Fabrizio ha detto...

Ma veramente.

Che poi, una volta che hanno tagliato le palle a Ferrario,
cosa se ne fanno?

:mumble:

Joel ha detto...

Tutti sono sicuri di tutto, tutti decidono tutto, e si sentono tutti giustamente indignati perché é così che si reagisce... giusto?
Ma chi lo dice?
Non leggete fumetti se l'unica cosa che volete farci é ingabbiarli in quello che per voi dev'essere un fumetto, é vivo può cambiare!
Potreste non riconoscerlo, chissà cosa hanno pensato certi leggendo le ultime pagine del John Doe di questo mese?
Io ho pensato che il font scelto fa cagare.

Danfer ha detto...

io nella mia ignoranza, e anche centrandoci ben poco, mi chiedo come faccia certa gente a difendere l'errore, non dico la persona ma l'errore, che è evidentemente inaccettabile.
Come si fa a giustificare una serie di ricalcature da fonti ben diverse dal solo "omaggio" a Miyazaki, che tra l'altro provocano un cambiamento continuo nello stile dei personaggi, che da un autore affermato come Ferrario uno non se l'aspetta proprio, che tra l'altro avrebbe dovuto far sospettare qualcosa, ma il punto peggiore è quando uno mi dice, cito testuali parole, "ho studiato la tecnica pittorica giapponese degli scenari" e poi mi copia e incolla, nel senso proprio che ritaglia uno sfondo e me lo incolla al pc, io francamente ho tutto il diritto di farmi girare le parti basse, tanto per citare un esempio http://img268.yfrog.com/img268/1231/dzbdzb.jpg , allora a quel punto secondo il mio modestissimo parere diventa un bel collage.
bha...

RRobe ha detto...

Planetary, se ci pensi, a me hanno proprio rubato a casa.
Non stai ragionando sull'indotto della cosa.

massimo ha detto...

Ciao,

io sono una "faccia nuova"
(anche se ammiro Miyazaki da...
boh, tanto!).

Sottoscrivo TUTTO quanto scritto
da Manuel
(io, al contrario di altri,
ho apprezzato molto anche il paragone con Craxi,
nell'altra discussione).

Io la vedo così:

1) nessuno vuole la morte
lavorativa del disegnatore

2) questo non toglie che,
IN QUESTA OCCASIONE,
abbia sbagliato
(e di brutto!)

3) conosco molto bene i disegni di Miyazaki,
ma NON SONO CERTO che, semplicemente guardando le tavole,
mi sarei accorto delle copiature
(stavo per scrivere "somiglianze",
ma sarebbe stato un termine davvero riduttivo)

4) certo che, ACCOSTATE, le vignette sono
(per me, almeno) davvero sconcertanti!
(del tipo: copia/incolla)

5) dire "scusate, ho sbagliato"
sarebbe adesso un buon punto di partenza,
per il disegnatore...

6) non amo le citazioni,
ma neppure mi indignano.
Però QUI non si sta parlando di semplici "citazioni"

7) non mi sento un "forcaiolo",
però non posso che ammirare
la ragazza
che ha reso pubblica questa scopiazzatura
(ce ne fosse di più,
di gente così sveglia!)

8) sarei curioso di capire
cosa pensa DAVVERO il disegnatore

9) non voglio fare il lecchino verso il "padrone di casa"
(che non conosco),
ma ho apprezzato il suo modo
di vedere e gestire questa faccenda

10) ma... come mai, di Miyazaki, avrà copiato solo
(o quasi) da Mononoke?
Io, se avessi pensato a una soluzione simile,
almeno avrei attinto da
tutti i vari artbook di Miyazaki... :-P

In definitiva: operazione davvero triste,
e ancora più tristi i tentavivi di non vederla
o di provare a giustificarla
(sopratutto quelli dei colleghi:
lì ci leggo un po' di malafede...
negli altri solo superficialità).

Anche la povertà delle mere scelte pratiche
è avvilente.

Spero in uno scatto di amor proprio del disegnatore.

E speriamo che questa faccenda
almeno serva a qualcosa in futuro...

Bye

Massimo Renaldini

Planetary ha detto...

RRobe:
Planetary, se ci pensi, a me hanno proprio rubato a casa.
Non stai ragionando sull'indotto della cosa


Sì Robe, parlo però di tutto il "contorno" di gente che, al di la della propria legittima opinione sull'accaduto, non c'entra una mazza con i diretti interessati.

Cioè, ci manca solo che esca fuori Maude Flanders a dire: "I bambini! Qualcuno pensa ai bambini??"

MarcoS. ha detto...

facciamo questa figuraccia...
A me dei bambini mi verrebbe da pensare.
Nel senso che io sono stato alla conferenza panini a Roma alla mondadori...dove c'era anche il disegnatore. E vedere dei ragazzini che leggevano un fumetto italiano in modo entusista mi faceva veramente piacere. Ora so solo che quei lettori che magari non si sarebbero avvicinati a roba italiana manco per sbaglio ma che dopo forse avrebbero cominciato a leggerla...si troveranno la serie interrotta, senza neanche sapere perchè e per come...e questo mi da fastidio...detta la mia cazzata chiedo scusa e me ne vado.

alex ha detto...

che pagliacci .... almeno riciclate qualcosa di meno conosciuto, secondo me non
vi interessa niente della gente che compra i vostri prodotti!
facile dire "no è un omaggio"
spero che nessuno si beva queste scuse da 2 soldi.....

Roberto Alfatti Appetiti ha detto...

Mi spiace per te, perchè so quanto ci tenevi.
Per il resto, Ferrario l'ha fatta grossa, compromettendo un progetto importante.

Un saluto!