16.9.09

Cose che camminano: 1

Il progetto Beware of the Dog di Giovanni Bufalini continua la sua strada.
Le novità sono che il trailer è stato selezionato per far parte dei 12 finalisti (su oltre 200 candidati) del concorso Trailer Film Fest di Catania e che dovrebbe anche essere presentato alla rassegna dell'ICFILMS di Rutger Hauer, a Milano.

Per l'occasione è stato preparato un nuovo montaggio che trovate qui sotto:

Nel frattempo, un gran numero di artisti sta venendo coinvolto per realizzare omaggi, illustrazioni e previsualizzazioni.
In tutto questo, pare che, finalmente, si stia per entrare nella fase produttiva. Inutile dire che teniamo tutti le dita incrociate.

ah, sì: del film ne parlano anche i 400 calci (i commenti al topic fanno piuttosto ridere).

11 commenti:

raffaele ha detto...

A me il trailer ricorda molto (troppo?) Wolf Creek.
E' voluto? Il trailer non rispecchia quello che dovrebbe essere il progetto finale? Altrimenti mi sembra una inutile scimmiottatura...

RRobe ha detto...

E Woolf Creek non ti ricordava Texas Chainsaw Massacre o qualsiasi altro slasher prodotto negli ultimi trent'anni di cinema?

Lo slasher è una delle forme del cinema horror più codificate in assoluto.

latte e sangue ha detto...

Giovààà !
Il Bufa è una delle persone che da sempre mi ha trasmesso un entusiasmo e una genuinità impareggiabile in ogni cosa e in ogni progetto.
Peccato che stia a Roma... non perchè è romano... ma perchè è lontano... però lo rivoglio a Milano... non che faccia schifo Roma... mi sto impappinando....

elenA

SJ ha detto...

Il progetto evolve.....

PS per quelli della zona la parte più terrificante del trailer è quella dove si vede il distributore, triste vicino di un micidiale autovelox :(

DIFFORME ha detto...

lago di bolsena fotografato benissimo tra l'altro...

Spugna ha detto...

non pensavo che l'italiota rurale si prestasse così bene per fare il brutale slasherone, e invece direi che fila liscio e funziona. infondo il miniduce sembra scambiato con un ritratto sudista classico.
io di david murphy avrei messo una copia più "spiegazzata", così era nuovo nuovo di pacca...non abbastanza gnurante...vabbè cazzate.
fico.

raffaele ha detto...

@RRobe

In realta' non sono un assiduo frequentatore di questo genere: non ho visto "Texas Chainsaw Massacre" e l'unica cosa a cui ho pensato quando ho visto il trailer di "Beware of the Dog" e' stato appunto "Wolf creek".

Quindi, alla luce di quello che mi dici, vorrei capire (e lo chiedo davvero per curiosita', non sono sarcastico) quale utilita' abbia produrre film molto simili ad altri gia' esistenti. Forse il contesto italiano aggiungerebbe qualcosa? Ma ripeto, sto' parlando solo dopo aver visto un trailer, poi magari il progetto finito avra' 1000000 spunti originali....

RRobe ha detto...

Lo slasher, per sua natura, è una ripetizione costante e sistematica degli stessi luoghi topici e questo sin dalla sua origine.
Non c'è differenza, in termini di meccaniche, tra un "Texas Chiansaw Massacre" del 1974, "Venerdì 13" del 1980 e un "Wolf Creek" del 2004.
Il cosa resta praticamente immutato , cambia (e di molto) il come.
E cambiano le implicazioni narrative.
L'originalità non è pretesa. Al massimo è gradita.
E sì, il contesto italiano è già una buona base di partenza per raccontare la stessa storia (sempre quella) in maniera diversa.

MarcoS. ha detto...

Molto bella la scena del falce e martello...però mi fate no slasher e non mi mettete una maschera...

Valentino Sergi ha detto...

Io sono parecchio curioso... ci siamo permessi di segnalarlo: http://splattergramma.blogspot.com/2009/09/beware-of-dog-lindie-horror-italiano.html
In bocca al lupo alla crew!

eda ha detto...

情趣,G點,性感丁字褲,情趣,角色扮演服,吊帶襪,丁字褲,情趣用品,無線跳蛋,男女,

按摩棒,電動按摩棒,飛機杯,視訊,自慰套,自慰套,情趣用品,情趣內衣,

情趣按摩棒,自慰套,角色扮演,按摩棒,跳蛋,情趣跳蛋,
.,
潤滑液,SM,內衣,性感內衣,自慰器,充氣娃娃,AV,