26.9.09

[RECE] District 9


Tagliamo la testa al toro: District 9 è meno bello di quanto si dica in giro.
Il che non significa che non sia un film da vedere nella maniera più assoluta.

Parlando solo del film, e facendola brevissima, i difetti della prima pellicola di Blomkamp sono quasi tutti da ascrivere a una sceneggiatura che, pur partendo da un bello spunto (comunque già visto nel film Alien Nation), si incarta in una serie di piccole e grandi incoerenze che, alla fine, ne pregiudicano il valore.
Aggiungiamoci pure che se siete tra quelli che di Blomkamp conoscevano anche i corti precedenti (QUESTO, QUESTO e QUESTO), non troverete in District 9 alcuna idea nuova rispetto a essi.
A parte questo, il film affascina e diverte alla grande e non rimpiangerete i soldi del biglietto.

E adesso che ci siamo tolti il dente del "bello/brutto", passiamo a parlare di quello che rende davvero importante questo film.
District 9 sarà un punto di svolta per i film di fantascienza nella stessa maniera in cui lo stati Matrix, Aliens, Blade Runner, Alien e Guerre Stellari.
Da questo momento in poi, qualsiasi film con elementi futuristici dovrà tenere conto dell'opera di Blomkamp perché, in termini molti semplici, District 9 cambierà le aspettative del pubblico nei confronti di questo genere di pellicole.
In poche parole, District 9 è quel genere di film che, una volta uscito, fa sembrare vecchi tutti i concorrenti presenti e futuri (e penso, in particolare, a Avatar e a Surrogates) e ridefinisce le regole del genere.
E non parlo solo dal punto di vista degli effetti speciali (che sono molto belli) ma proprio dell'approccio, della visione, del modo a cui si guarda alle cose.
Neil Blomkamp è nato nel 1979. E si vede.
L'uso che fa dell'immagine composita, il modo in cui ibrida il linguaggio cinematografico classico con quello televisivo e videoludico, la maniera naturale e fluida in cui usa tutti questi elementi senza alcuna remora o vergogna, lo identificano senza alcun dubbio come uno tra i primi esponenti di una nuova generazione autoriale (a cui appartengono anche Mark Neveldine e Brian Taylor), nata, cresciuta e maturata nella società dell'immagine digitale. Il segno più evidente di tutto questo è che i debiti più grossi che ha District 9 sono nei confronti di un videogioco come Half-Life e di una serie televisiva come Cops.

Insomma, forse District 9 non è il capolavoro in termini assoluti che si era detto ma è probabilmente il film più importante di quest'anno, alla faccia di James Cameron.

31 commenti:

Lowfi ha detto...

Cops è da un bel po' che influenza cinema e serie Tv, vedi alla voce "The shield"

RRobe ha detto...

Sì, assolutamente.
Ma è la prima volta che lo vediamo ambientato nella CIty 17 di Freeman.

Francesco Dellamorte ha detto...

Nonostante la pensi come te, ieri al cinema in sala eravamo in due.

Io ed un altro.

E, haimè, ho paura che sto film farà la fine di Alien Nation, filmetto di nicchia a € 4,90 sugli scaffali di un Blockbuster..

Matrix quando era uscito ha riempito le sale, Alien pure, Blade Runner non lo so, Guerre Stellari di sicuro, the Indipendece Day manco a dirlo, ma qui eravamo in due.

Forse è perchè che sono andato a vederlo in un cinema di in un paesino di 26mila abitanti, ma allo spettacolo dopo, quello delle 22, sono entrate solo due coppiette :|

Boh, magari si rifarà nell'home video, e tra gli appassionati di fantascienza, chissà.

O magari hai ragione tu e sono totalmente in torto :)

RRobe ha detto...

No è che tieni conto dell'Italia. Che non conta un cazzo in termini di successo e influenza.
District 9 è già un successone conclamato in tutto il mondo.

[mr.beast] ha detto...

Non vedo la fottuta ora di vederlo!

Fra ha detto...

Bello, oltre ad Alien Nation il film deve moltissimo a:
- E.T. (Scarrafone - telefono - casa!)
- La mosca (Oh, guarda un po' cosa mi sta crescendo qua!)
- Halo (Armi aliene vs Armi umane?)
- Tutti quei film ambientati in africa dove c'è qualcuno che va dai gangster neri, cattivi e dispotici per concludere qualche affare pericoloso

Visivamente eccezionale, mischia un po' troppo le carte nella seconda parte ma risulta dannatamente appagante nel modo in cui vengono amputati arti, sforacchiati corpi, esplose persone a destra e a manca. Bello, ma non è un capolavoro e non ci si avvicina neppure.

werther Dell'Edera ha detto...

Se ci fosse stato un po' più di Carpenter in district 9, saebbe stato meglio.

Spugna ha detto...

visto ieri, molto bella la prima parte, ma nel finale perde tantissimo secondo me, insomma da quando comincia a diventare molto d'azione trovo che sappia mostruosamente di già visto.
ma è probabile che sia una scelta commerciale, sennò la gente non ci andrebbe al cinema.

Fabrizio Ricci ha detto...

x Dellamorte:
matrix, seconda settimana di proiezione, 5 persone in sala... non significa molto alla fine

RRobe ha ragione, l'italia (con la "i" minuscola) non conta niente in questi casi (e grazie al cielo in molti altri)

comunque sono ansioso di vederlo, non mi aspetto un capolavoro, ma spero in un bel film almeno :) che di recente solo delusioni :(

Jem7 ha detto...

a me è piaciuto parecchio, non me lo sono goduto appieno per l'incapacità di chi doveva mettere i sub al cinema, ma vabbè

cmq a me quando si trasformava ha ricordato Tetsuo...

Giacomo Cimini ha detto...

Caro Robe,

rimedia Adventureland...
non cambiera' la storia del cinema, ma e' il piu' bell'omaggio a John Huges e agli anni '80 visto di recente.

www.giacomocimini.com

RRobe ha detto...

Vado.

Giunone ha detto...

ho sentito parlare di Half Life! ho sentito bene? potrei tornare al cinema dopo anni..

[mr.beast] ha detto...

@giunone: tornaci.

I miei due cent:

E' il film che aspettavo da quando ho giocato ad half life e halo, i suggerimenti politici e sociali sono perfetti tra ironia e serietà, il protagonista è "umano" in tutto e per tutto con i suoi pro e i suoi contro, effetti speciali ottimi (che prima del film hanno fatto il trailer di avatar che senza 3d sembra effettivamente un giocattolo), sceneggiatura che funziona e regge senza problemi fino alla fine, regia non eccessivamente sporca e azione come deve essere, comprensibile ma non didascalica.

E' ufficialmente il mio film preferito.
Non il miglior film della storia o il capolavoro assoluto (ma secondo me ci siamo), ma sicuramente il mio film preferito di sempre.

sraule ha detto...

sono rimasta impressionata dal lavoro che hanno fatto sulla psicologia del protagonista.
stilisticamente mi ha fatto venire in mente Metello, che nella prima metà è verista e nella seconda metà è solo camuffato da verista.
ecco, anche district 9 è così, ma credo che sia stata una buona idea.

Greg ha detto...

martedì sera sarà mio, nonostante abbia già sbirciato più volte il divX, e spero di avere la stessa fortunaccia di Dellamorte.


Rrobe ma perchè quando recensisci film impressionanti come questo parti con "ah, potevsa essere meglio, non aspettatevi quella gran cosa..." e quanto posti su troiate tipo gi-ai-ggiò sei sorridente ed euforico perchè "in fondo è divertente..."???
Perchè!?!?!?
E' veramente fastidioso...

Fabrizio ha detto...

Per la questione Matrix - sala vuota, confermo anche io, che nel '99 ero andato alla prima. In uno dei cinema più grandi, a Torino.

Un mese dopo sono tornato a vederlo la seconda volta e c'era il pienone.

Aspettate due settimane, il tempo che monti il passaparola...

RRobe ha detto...

Per Greg: perché da G.I. Joe non mi aspetto niente, da D9 sì.

GuidO ha detto...

Gran bel film... peccato che avessi un hype così alto che non me lo sono goduto appieno.

Deboluccio il finale, pensavo qualcosa di più cazzuto viste le premesse.

COmunque è half life... qualsiasi nerds in sala ne parlava! :P

Avion ha detto...

Visto ieri sera. Mi è piaciuto molto, sia come storia che come regia.
Non ho capito quali fossero le incoerenze della trama cui accennavi, a parte il fatto che prima danno l'avviso di sfratto agli alieni da eseguire in 24 ore e dopo 3 giorni sono ancora lì.

Avion ha detto...

Ah già. Anche il fatto che non pensino subito a rintracciare il protagonista col segnale del cellulare rubato.

3Deimos ha detto...

Per me è il film più bello e potente della stagione 2009 (dalla regia, agli effetti in CGI): ma vogliamo parlare di quel "UMANI DI MERDA" che si sente verso la fine del film??? Coraggioso come pochi, già il termine in se di UMANI e non "uomini" (come razza), indica non solo grande disprezzo verso il genere ma basta e avanza per il prezzo del biglietto.
Non vedo l'ora del secondo film visto che la trama ha lasciato aperte parecchie strade e domande sul perchè questa benedetta astronave è arrivata sulla terra.

Avion ha detto...

No, questo film non ha bisogno di un seguito.
Sarebbe minestra riscaldata. Sta benissimo così com'è.

Spugna ha detto...

@ 3Deimos:
mi sa che invece era proprio "uomini" al posto di "umani", infatti nella traduzione italiana è risultato un pò ambiguo...
anche se il messaggio era chiaro...

Un eventuale sequel sarebbe difficile, anche perchè non sò se funzionerebbe di nuovo la mescolanza docufilm, e in quel caso temo sembrerebbe un'allungamento del primo.

Luigi Siviero ha detto...

La sceneggiatura fa proprio cagare :-(

Gianfranco ha detto...

ciao, l'anno scorso scrivesti un'interessante analisi sul fumetto e sulla crisi nel periodo di Lucca Comics. Sarei curioso di sapere il tuo parere oggi,la comics è alle porte ed a me, da lettore piuttosto distratto, sembra che non ci sia il fermento dell'anno passato. Le nuove proposte che usciranno per l'occasione mi sembrano decimate, ma magari mi sbaglio.
Scusate l'OT.

Greg ha detto...

BELLO
BELLO
BELLO
BELLO
BELLO

peccato per i fastidiosi primi 30 minuti in stile mondo movie ma sono convinto sia anche colpa del doppiaggio...

si può fare ancora meglio

e comunque
BELLO
BELLO
BELLO
BELLO
BELLO

Super Robot ha detto...

L'ho adorato!

Losk ha detto...

Molto bello.
Credo il miglior film del 2009.

Spero abbia gli onori che merita. Io ci sto mettendo del mio x il passaparola tra tutti quelli ke conosco.
Ho convinto tutti tranne mia moglie... ma si sà a ke certe donne puoi kiedere tutto, tranne ke andare a vedere degli "scarrafoni" al cinema... pardòn "gamberoni" :D

il decu ha detto...

L'ho visto ieri e non è che mi hai proprio convinto, ma ce posso sta'.

lefantome ha detto...

mi è piaciuta una casino la caratterizzazione del protagonista e la recitazione dell'attore. il protagonista è proprio idiota, poi s'incazza veramente bene quando s'incazza. Per il resto nella seconda parte perde mordente.

Già quando fa il piano con l'alieno mi sembra di vedere un film per ragazzi dove fanno il piano per prendere qualcosa/punire i cattivi etc... Il finale però non è male.