19.10.09

Lascia l'ascia e accetta l'accétta: news dylaniate e altro.

Sto cambiando il mio metodo di lavoro per quello che riguarda le storie dell'old boy. Sostanzialmente, la grossa differenza è che invece di lavorare su più storie in parallelo, mi sto concentrando su una storia alla volta, chiudendola prima di dedicarmi a quella successiva. Questa variazione sta comportando un certo rallentamento complessivo nella mia produzione ma conto di rimettermi in paro quanto prima.
Al momento, sono in lavorazione quattro mie storie: una scritta insieme a Mauro Uzzeo per Bruno Brindisi (di cui, qui sopra, vedete una piccola anteprima), una che verrà disegna da Daniele Caluri (cosa di cui sono entusiasta), una per Massimo Carnevale e una per il Color Fest (non chiedetemi di quale anno) che è stata affidata a Stefano Raffaele. Al momento, appena avrò chiuso la sceneggiatura per Caluri, mi dedicherò a una storia legata al mondo del rock anni '70 che non è ancora stata affidata a nessun disegnatore. Mi fremono le mani.

Altra novità, per la prima volta in vita mia, parteciperò a una manifestazione fumettistica come ospite Bonelli. Ovviamente parlo di Lucca.
La cosa divertente è che avrò la mia stampa e la firmerò allo stand, proprio come i disegnatori veri.
Appena mi danno il permesso posto il disegno che ho preparato per l'occasione.