17.10.09

[RECE] Halloween 2


E' ancora la notte delle streghe.
La stessa notte (più o meno), gli stessi protagonisti (più o meno), lo stesso approccio (più o meno). Rob Zombie torna sul luogo del delitto.
Il primo Halloween firmato dall'ex leader dei White Zombie era un discreto film horror, remake di un seminale capolavoro, che però non mi aveva convinto fino in fondo (sia nei confronti della pellicola originale sia rispetto alle prime due prove registiche di Zombie stesso).
All'annuncio di questo sequel, molti hanno urlato subito al marchettone fatto tanto per spillare altri quattrini ai soliti quattro gonzi (di cui faccio parte) e tutti i torti non li avevano perché, di questo seguito, in effetti nessuno sentiva il bisogno.
Ma nonostante quello che possa dire Rotten Tomatoes, per me le cose buone di questo film prevaricano, e di parecchio, quelle meno buone. Anzi, a dirla tutta, è un prodotto forse più riuscito del primo capitolo.
Sia chiaro, la pappa è sempre la stessa: uno slasher movie, con una spolverata di approfondimento psicologico tanto per fare finta di voler dire qualcosa di profondo, e tanta violenza (più esplicita che nel primo capitolo). La trama barcolla tra spostamenti geografici e temporali incerti, non c'è nessun dialogo memorabile e anche le morti non brillano per fantasia o originalità. Ma il modo in cui che Rob Zombie guarda alle cose e ce le mostra è sempre un piacere e la sua voce come regista ormai si è fatta consapevole, sicura e distinta. E' un autore vero, uno dei pochi che sono in circolazione, e già questo non è poco.
Poi sia chiaro, Devil's Rejects è un cazzo di capolavoro e questo è solo un filmetto, ma nel suo essere un filmetto ha una dignità non trascurabile.
E poi c'è lei... e lei vale da solo il prezzo del biglietto.

p.s.
ma quanto fa ridere la scritta sotto il manifesto originale americano? "il 28 agosto, ovunque"... a parte l'Italia, ovviamente.

14 commenti:

Mr RED ha detto...

Sono pienamente daccordo con te..."marchettone fatto tanto per spillare altri quattrini ai soliti quattro gonzi". Dovevano essere cinque, ma a stò giro mi astengo.

RRobe ha detto...

veramente io ho detto che il film per me merita, eh?

Andrea Cavaletto ha detto...

vado a vederlo stassera....
mi aspetto di divertirmi un po'!

Andrea ha detto...

Il primo tempo del primo Halloween targato Rob Zombie è perfetto,ricorda l'atomsfera malsana di Devil Rejects. Questo secondo Halloween mi incuriosisce,sperando che il secondo tempo non sia una fotocopia di quello made in Carpenter.
A proposito,ho visto Inglorious Basterds:darei un oscar ad occhi chiusi al "cacciatore di ebrei":una recitazione perfetta!

Niten ha detto...

Caro Rrobe, probabilmente questa non è la sezione appropriata, ma ti segnalo un gadget da vero nerd. http://www.iwantoneofthose.com/fathers-day/poptastic/index.html

visto che ti piace il genere, magari apprezzi!

werther Dell'Edera ha detto...

"Il primo Halloween ... era un discreto film horror, remake di un seminale capolavoro, che però non mi aveva convinto fino in fondo (sia nei confronti della pellicola originale sia rispetto alle prime due prove registiche di Zombie stesso)"

Falso e bugiardo!!!!
Mi hai rotto l'anima urlando al capolavoro per mesi col primo Halloween e adesso te ne esci così?????
Mantieni la posizione, per Giove!

Banderuola che non sei altro!

E comunque al primo Halloween di Zombie non gli perdonerò mai di aver dato un volto e una motivazione a Myiers, dove nell'originale era semplicemente IL male. Non era una persona disturbata come vorrebbe farmi credere il "buon" Rob!

Andrea Cavaletto ha detto...

Visto Halloween 2.
BELLO, BELLO, BELLO!
Pe alcuni versi anche superiore al primo... più maturo, più visionario, più d'atmosfera... più ROB ZOMBIE

Nota negativa: Cheril Moon recita più in questo da morta che nell'altro da viva, xò purtroppo non le si vede nemmeno uno spicchio di culo!
peccato...

RICCARDO ha detto...

Quoto Werther. L'ha un pò declassato. Da simbolo a pazzo.
Comunque volevo dire che stanotte ho fatto un sogno dove tu facevi il calciatore. E non eri nemmeno male.

Fabrizio ha detto...

Vabbè, ma in Italia a natale si va a vedere "Vacanze di Natale", ad halloween si va a vedere "Halloween 2".

E ringraziamo che non abbiano fatto "Vacanze di Halloween"...

DIFFORME ha detto...

secondo me l'ha reso più laico, che vuol dire male assoluto? e il bene assoluto chi è? veltroni?!

RICCARDO ha detto...

No. Il bene assouluto sei TE!

werther Dell'Edera ha detto...

Il male non è un concetto cattolico e basta. Zombie ha reso Myiers più occidentale e facile raccontandoci (come al solito) del fottutissimo trauma infantile!
La pellicola del Maestro Carpenter in questo era molto più onesta.
Comunque il bene assoluto è D'Alema!
:ASD:

Kitty ha detto...

...a proposito di spostamenti tutti italioti, lo sai vero che nemmeno Avatar ce lo fanno vedere insieme al resto del mondo? :'-(

3Deimos ha detto...

Già per fare un remake del capolavoro di Carpenter gli avrei dato un bel calcio nelle palle. Con questo secondo si conferma l'andazzo di Hollywood, macina e schiaccia tutti i registi che per la loro strada, avevano voglia di dire davvero qualcosa e fare qualcosa di bello.